Divinità della fertilità

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Una divinità della fertilità è un Dio o (prevalentemente) una Dea della mitologia che vengono associati con tutto quel che concerne l'ambito della fertilità, dalla gravidanza alla nascita degli esseri umani, ma anche in ambito animale e vegetale. In alcuni casi, queste divinità sono direttamente e strettamente legate alla sessualità, in altri invece incarnano più semplicemente alcuni degli attributi ad essa correlati; vari rituali per la fertilità possono accompagnare il loro culto.

Gli antichi reperti archeologici conosciuti come veneri paleolitiche, si è suggerito possano essere rappresentazioni della dea della fertilità risalenti al Paleolitico.

Simbolismo[modifica | modifica wikitesto]

In moltissime culture praticanti il politeismo esistono divinità della fertilità, solitamente note come Dee. Nei miti che circondano queste figure divine vi sono anche i germi dell'interpretazione temporale della vita, la nascita e la morte e la spiegazione del ciclo delle stagioni. Le immagini dei simboli femminili sono spesso caratterizzate da fianchi larghi e grandi seni. Simboli di fertilità maschile sono invece talvolta itifallici. Anche gli animali fertili notevoli come il gatto in alcune culture simboleggiano la fertilità[1].

Oltre all'uovo, anche la cornucopia, la melagrana e i semi delle piante in generale sono oggetti simbolici di fertilità.

Mitologie[modifica | modifica wikitesto]

Africane[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Odinani.

Arabe[modifica | modifica wikitesto]

Armene[modifica | modifica wikitesto]

Azteche[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Mitologia azteca.
La Dea azteca Coatlicue.
  • Coatlicue è una delle dee della vita, morte e rinascita; colei che ha dato alla luce la luna e le stelle. Cihuacoatl (il "serpente-donna")[13], patrona delle donne che muoiono di parto e nota anche come Quilaztli[14] è stata intesa come uno degli aspetti di Coatlicue.
  • Chimalman è la dea della fertilità, vita, morte e rinascita; è la madre di Quetzalcoatl.
  • Xochitlicue è una divinità della fertilità (vita, morte e rinascita).
  • Xochipilli è il dio dell'amore, dell'arte, dei giochi e della Bellezza, della danza, dei fiori e del canto nonché signore del mais.
  • Xochiquetzal (la "fanciulla"[15]) è la dea della bellezza e potenza sessuale femminile, protettrice delle giovani madri e patrona della gravidanza e del parto oltre che della tessitura e del ricamo.
  • Toci è la "Madre degli Uomini" e Signora della medicina a cui viene associata anche Temazcalteci, la dea della maternità e dei bagni di vapore.

Baltiche[modifica | modifica wikitesto]

  • Laima è la Dea baltica del Destino[16] e della fortuna, associata con il parto, il matrimonio e la morte; patrona delle donne in avanzato stato di gravidanza, le sue funzioni sono molto simili a quelle svolte dalla Dea indù Lakshmi.
  • Saulė (divinità) è la Divinità del Sole delle mitologie lituana e lettone; Signora della vita, del calore e della salute, è anche patrona degli orfani.

Cananee[modifica | modifica wikitesto]

  • Baal è il nome di una serie di figure divine più o meno associate strettamente con la fertilità.

Cinesi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Mitologia cinese.
  • Le "Celesti cancelliere del parto": Lady Yunxiao, Lady Yuxuao, Lady Bixiao, Madam Zhaojing, La signorina Chenjing, Nona Lady Lin, Terza Lady Li.

Cambogiane, Laotiane e Vietnamite[modifica | modifica wikitesto]

  • Phra Mae Thorani ( conosciuta anche come Suvathara o Sowathara) è una figura femminile simboleggiante la terra fertile.

Celtiche[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Mitologia celtica.
  • Brigid è la dea irlandese associata alla fertilità
  • Cernunnos è il dio cornuto associato alla fertilità
  • Damara è la dea della fertilità adorata in Gran Bretagna
  • Damona è la dea gallica della fertilità
  • Epona è la dea dei cavalli e della fertilità
  • Genii Cucullati, un gruppo di spiriti della fertilità strettamente assimilate al simbolismo fallico.
  • Nantosuelta è la dea della natura, la terra, il fuoco, e la fertilità
  • Onuava è una delle dee della fertilità, conosciuta solamente attraverso iscrizioni[17].
  • Rosmerta è la dea gallo-romana della fertilità e dell'abbondanza

Egizie[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Religione egizia.
Il dio egizio Min rappresentato in stato di erezione.

Etrusche[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Mitologia etrusca.
  • Fufluns è il dio della vita vegetale, la felicità e la salute e la crescita in tutte le cose
  • Thesan è la dea dell'aurora, associato con la generazione della vita
  • Turan è la dea dell'amore, della fertilità e vitalità

Finlandesi[modifica | modifica wikitesto]

  • Akras e Rauni sono la coppia divina, rispettivamente maschile e femminile, della fertilità.

Germaniche[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Etenismo.
  • Nerthus è la dea della terra associata alla fertilità

Greche[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Mitologia greca.
  • Afaia è la dea locale dell'isola di Egina associata alla fertilità e al ciclo agricolo[29].
  • Afrodite è la dea dell'amore, della bellezza e della sessualità.
  • Afrodito è il dio dell'unità del sesso maschile e di quello femminile, Signore della luna e della fertilità.
  • Artemide è la dea della caccia, degli animali selvatici e della natura selvaggia, del parto e della verginità, delle ragazze e la salute e la malattia nelle donne
  • Cibele è la Dea-Madre Natura di origine frigia che incarna la terra fertile.
  • Demetra è la dea dell'agricoltura e della fertilità della terra.
  • Dioniso è il dio del vino e di festa, associata alla fertilità.
  • Eros è il dio dell'amore sessuale, la fertilità e la bellezza.
  • Priapo è il dio greco della fertilità, dei giardini e dei genitali maschili.
  • Gea o Gaia è la Grande Madre e dea della terra fertile.
  • Era è la dea dell'aria, del matrimonio, della fertilità delle donne, del parto e della legittima eredità reale.
  • Ilizia (chiamato anche Eileithyia), dea del parto e dell'ostetricia[30], probabilmente di origine minoica o precedente.
  • Pan è il dio dei pastori, greggi, selvaggia montagna, caccia e musica rustico; associata alla fertilità.
  • Phanes è la divinità primordiale della procreazione e la generazione di nuova vita.
Statuetta di Priapo col fallo eretto.
  • Priapo è il dio della fertilità rustico, la protezione degli animali, piante da frutto, giardini e genitali maschili.
  • Rea è la dea della fertilità, maternità e la natura selvaggia della montagna.
  • Tychon è un demone/daimon della fertilità immaginato nelle sembianze di un ragazzo adolescente.

Hawaiane[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Mitologia hawaiana.

Induiste[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Mitologia indiana.
  • Aditī è la Dea dello spazio, della coscienza, del tempo passato e futuro e della fertilità.
  • Banka-Mundi, dea della caccia e della fertilità
  • Bhūmi, dea della terra, è la forma inerente alla fertilità di Lakshmi.
  • Chandra è il dio lunare associata alla fertilità.
  • Lajja Gauri è la dea associata con l'abbondanza.
  • Manasa (divinità) è la dea serpentina associata alla prosperità.
  • Màtrikà sono un gruppo di 7-16 dee che sono sempre raffigurate assieme; Brahmani, Maheshvari , Kaumari , Vaishnavi , Varahi , Indrani ,Chamunda sono associate con la fertilità e la potenza materna.
La Dea Parvati sposa di Śiva.
  • Parvati è la dea associata alla fertilità, alla felicità coniugale, alla devozione al coniuge; rappresenta inoltre anche il potere dell'ascesi.
  • Sinivali è una dea associata alla fecondità e alla facilità della nascita; si invoca con Sarasvati per posizionare correttamente il feto nel grembo materno[32].
  • Subramanya Swamy
  • Santana Gopala

Ittite e Hurrite[modifica | modifica wikitesto]

  • Šauška o Shaushka è la dea della fertilità, della guerra e della guarigione.
  • Nikkal è la dea dei frutti.

Incas[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Mitologia inca.

Indigene australiane[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Mitologia aborigena australiana.
  • Anjea è la dea o lo spirito della fertilità; le anime individuali delle persone risiedono dentro di lei nel periodo tra la morte e la successiva reincarnazione.
  • Birrahgnooloo è la dea della fertilità portatrice della pioggia benefica per la popolazione Kamilaroi o Gamilaraay.
  • Dilga è la dea della fertilità e della crescita tra i Karadjeri.
  • Julunggul è la dea degli Yolngu la quale in forma di serpente arcobaleno viene associata alla fertilità, all'iniziazione, alla rinascita e al tempo; cura l'avvio alla maturazione virile dei ragazzi.
  • Kunapipi è una delle dee madri e nume tutelare di molte figure eroiche.
  • Ungud è un divinità-serpente che a volte si mostra in forma maschile, mentre altre in forma femminile; strettamente associata con l'arcobaleno, la fertilità e l'erezione, viene adorata prevalentemente tra le tribù che seguono lo sciamanesimo.
  • Wollunqua è un dio in forma serpentina portatore della pioggia e della fertilità.

Inuit[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Mitologia inuit.
  • Akna (mitologia) è la dea della fertilità e del parto[33].
  • Pukkeenegak è la dea dei bambini, della gravidanza, del parto e della realizzazione degli abiti.

Giapponesi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Mitologia giapponese.

Lapponi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Religione sami.
  • Beiwe, dea della fertilità e salute mentale
  • Rana Niejta, dea della primavera e della fertilità

Maya[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Mitologia Maya.

Mesopotamiche[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Religioni della Mesopotamia.
La Dea Inanna-Ishtar.

Dei nativi americani[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Mitologia dei Nativi Americani.
  • Atahensic è la dea degli Irochesi associata con il matrimonio, il parto, e la forza femminile in generale[36].
  • Kokopelli è il dio Hopi trickster associata alla fertilità, il parto e l'agricoltura; porta i bambini non ancora nati sulla schiena e li distribuisce alle donne (talvolta è raffigurato come una donna di nome Kokopelmana)[37].

Nordiche[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Mitologia norrena.
  • Freyr è il dio associato con l'agricoltura, il clima e la fertilità.
  • Freyja, sorella di Freyr, è la dea associata con l'amore, la bellezza, la fertilità, l'oro, il Seiðr, la guerra e la morte.
  • Frigg è la dea associata con la profezia, il matrimonio e il parto
  • Gefjun è la dea dell'aratura e per associazione della fertilità.

Dell'Oceania[modifica | modifica wikitesto]

Persiane[modifica | modifica wikitesto]

  • Anahita è la dea della fertilità, la guarigione e saggezza

Romane[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Mitologia romana.
  • Bona Dea, dea della fertilità, la guarigione, la verginità, e le donne
  • Candelifera è la dea del parto; il suo nome significa "Colei che porta la candela"[40], in quanto parte del processo di nascita di una nuova vita avverrebbe durante la notte[41].
  • Carmenta, dea del parto e profezia
  • Cerere, dea dell'agricoltura, raccolti di grano, la fertilità e le relazioni materne; identificata con la dea greca Demetra
  • Diana, dea della caccia, della natura selvaggia, della luna e del parto; equivalente della greca Artemide.
  • Domidicus, il dio che guida la casa sposa
  • Domizio, il dio che installa la sposa
  • Fascinus, incarnazione del divino fallo
  • Fecunditas, dea della fertilità
  • Feronia, dea associata alla fertilità e abbondanza
  • Flora, dea dei fiori e primavera
  • Inuus è il dio del rapporto sessuale.
  • Jugatinus è il dio che unisce la coppia in matrimonio
  • Giunone, dea del matrimonio e del parto; equivalente alla dea greca Hera
  • Liber, dio della viticoltura, del vino e della fertilità maschile, pari al greco Dioniso ; in arcaico Lavinium, una divinità fallica
  • "Libera" (equivalente femminile di Liber) o Proserpina è la dea della fertilità femminile e della terra.
  • Lucina è una delle dee del parto.
  • Marte è un dio inizialmente associata alla fertilità e della vegetazione, ma in seguito associato con la guerra e il dio greco Ares.
  • Manturna è la dea che teneva la sposa a casa
  • Mutuno Tutuno, fallica divinità matrimonio associato al dio greco Priapo
  • Opi, la fertilità e la dea Terra
  • Partula è una dea del parto, che determina la durata di ogni gravidanza
  • Pertuda è la dea che consente la penetrazione sessuale.
  • Picumnus, dio della fertilità, l'agricoltura, il matrimonio, i neonati ei bambini
  • Prema, dea che tiene la sposa sul letto
  • Robigus, dio della fertilità che protegge le colture contro le malattie
  • Subigus, il dio che sottomette la sposa alla volontà del marito
  • Tellus, dea della terra associata con il matrimonio, la maternità, le donne in gravidanza, e gli animali in stato di gravidanza; equivalente al Gaia greca
  • Venere è la dea romana dell'amore, della bellezza e della fertilità, equivalente alla Greca Afrodite.
  • Virginiensis, la dea che scioglie la cintura della sposa

Slave[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Mitologia slava.

Turche[modifica | modifica wikitesto]

  • Ajysyt, dea madre associata al parto
  • Umay, dea della fertilità e della verginità[42]

Vudù[modifica | modifica wikitesto]

Appendice[modifica | modifica wikitesto]

Nell'agiologia cattolica[modifica | modifica wikitesto]

Il cattolicesimo è una religione monoteista e, come tale, i suoi santi non sono in alcun caso considerati come divinità; possono però essere intesi come patroni e protettori di particolari attività della vita quotidiana. Vedere intercessione dei santi e agiografia per i dettagli su questi aspetti della dottrina cattolica.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il ramo d'oro, James Frazer.
  2. ^ Historical dictionary of women in Sub-Saharian Africa. Author: Kathleen E Sheldon.
  3. ^ African Traditional Religion in Biblical Perspective by Richard J. Gehman.
  4. ^ Egerton Sykes e Alan Kendall, Who's who in non-classical mythology, Routledge, 2001, p. 144, ISBN 978-0-415-26040-4. URL consultato il 24 maggio 2010.
  5. ^ Muhammad Ibn Ishaq, Ibn Ishaq's Sirat Rasul Allah - The Life of Muhammad Translated by A. Guillaume, Oxford, Oxford University Press, 1955, p. 38.
  6. ^ Hisham Al-Kalbi, Kitab Al-Asnam Translated by Nabih Amin Faris, Princeton, Princeton University Press, 1952, p. 17.
  7. ^ Edward Rice, Eastern Definitions: A Short Encyclopedia of Religions of the Orient, New York, Doubleday, May 1978, p. 433, ISBN 978-0-385-08563-2.
  8. ^ "Aramazd" in Facts on File Encyclopedia of World Mythology and Legend, Third Edition, by Anthony Mercanante and James Dow, Infobase, 2009. p.96
  9. ^ "Armenian Mythology" in The Oxford Companion to World Mythology, by David Leeming, Oxford University Press, 17 Nov 2005, p.29
  10. ^ "Armenia (Vannic)" by A.H. Sayce, p.793-4; "Armenia (Zoroastrian)", by M(ardiros). H. Ananikian, p.794-802; in Encyclopædia of Religion and Ethics, ed. James Hastings, vol. 1, 1908
  11. ^ Susan Hale, Mexico, The Story of the Nations, vol. 27, London, T. Fisher Unwin, 1891, pp. 27.
  12. ^ Miguel Leon-Portilla, Aztec Thought and Culture, University of Oklahoma Press, p. 84, ISBN 0-8061-2295-1.
  13. ^ Miller, Mary; Karl Taube (2003) [1993]. An Illustrated Dictionary of the Gods and Symbols of Ancient Mexico and the Maya. London: Thames & Hudson. ISBN 0-500-27928-4. OCLC 28801551. Pag.60
  14. ^ Read, Kay Almere; Jason González (2000). Handbook of Mesoamerican Mythology. Oxford: ABC-CLIO. ISBN 1-85109-340-0. OCLC 43879188. pag.147
  15. ^ Nahuatl Dictionary. (1997). Wired Humanities Project. University of Oregon. Retrieved September 1, 2012, from link
  16. ^ Davidson, Hilda Ellis (1998). Roles of the Northern Goddess. Routledge. pp. 147–148. ISBN 0-415-13610-5
  17. ^ Michael Jordan, Encyclopedia of Gods, Kyle Cathie Limited, 2002.
  18. ^ Badawi, Cherine. Footprint Egypt. Footprint Travel Guides, 2004.
  19. ^ The ancient Egyptian pyramid texts, Peter Der Manuelian, translated by James P. Allen, p. 432, BRILL, 2005, ISBN 90-04-13777-7 (also commonly translated as "House of Horus")
  20. ^ The Illustrated Encyclopedia of Ancient Egypt, Lorna Oakes, Southwater, pp. 157–159, ISBN 1-84476-279-3.
  21. ^ McKechnie, Paul, and Philippe Guillaume. Ptolemy II Philadelphus and His World. Leiden: Brill, 2008. page 133.
  22. ^ Antonino Liberale, Metamorphoses 28 (trans. Celoria) (mitografo Greco del II secolo d.C.)
  23. ^ Min, in Encyclopædia Britannica, Encyclopædia Britannica Online, 2008. URL consultato il 27 marzo 2008.
  24. ^ F. Bechtel, Ammon, in The Catholic Encyclopedia, I, New York, Robert Appleton Company, 1907. URL consultato il 27 marzo 2008.
  25. ^ Geraldine Pinch, Egyptian mythology: a guide to the gods, goddesses, and traditions of ancient Egypt, New York, Oxford University Press, 2003, ISBN 0-19-517024-5.
  26. ^ Geraldine Pinch, Magic in Ancient Egypt (London: British Museum Press, 1994), 39.
  27. ^ The Routledge Dictionary of Egyptian Gods and Goddesses, George Hart ISBN 0-415-34495-6
  28. ^ The American journal of urology and sexology
  29. ^ Pilafidis-Williams sostiene che il carattere e le proporzioni relative dei reperti porta alla conclusione che la divinità adorata era una femmina della fertilità/dea dell'agricoltura e che le date del suo culto risalirebbero al XIV secolo aC. Il culto era certamente in funzione nel VII secolo aC. Pilafidis-Williams, Korinna. 1987. The Sanctuary of Aphaia on Aigina in the Bronze Age. Munich: Hirmer Verlag
  30. ^ " Platone, Simposio, in Penguin Classics, Penguin Books, 1999, p. 43, ISBN 978-0-14-044927-3.
    «Beauty is the goddess who, as Fate or Eileithyia, presides over childbirth.».
  31. ^ Native planters in old Hawaii: their life, lore, and environment by Edward Smith Craighill Handy, Elizabeth Green Handy, Mary Kawena Pukui.
  32. ^ Wendy Doniger O'Flaherty, The Rig Veda: An Anthology, New Delhi, Penguin Books, 2000, p. 291, ISBN 0-14-044402-5.
  33. ^ Inuit Goddess Akna. First People.com
  34. ^ name=BritishMuseum> Wooden figure of Kichijōten, The British Museum. URL consultato il 27 agosto 2012.
  35. ^ Kisshōten (Kichijōten), Philadelphia Museum of Art. URL consultato il 27 agosto 2012.
  36. ^ Douglas M. George-kanentiio (1995).Skywoman: Legends of the Iroquois. Clear Light Books ISBN 978-0-940666-99-3
  37. ^ John V. Young, Kokopelli: Casanova of the Cliff Dwellers; The hunchbacked flute player, Filter Press, 1990, pp. 18, ISBN 978-0-86541-026-8.
  38. ^ Katoʻaga: Rotuman ceremonies by Elizabeth Kafonika Makarita Inia. Suva, Fiji: Institute of Pacific Studies, University of the South Pacific.
  39. ^ Aubrey L. Parke: Seksek ʿe Hatana: Trolling on Hatana. Page 29.
  40. ^ Tertulliano, Ad nationes 2.11:
  41. ^ Il passaggio in Tertulliano ha un punto problematico, che può specificare trattarsi delle prime nascite. In: Gaston Boissier ,Étude sur la vie et les ouvrages de MT Varrone(Hachette, 1861), pp 234-235
  42. ^ Arthur Cotterell e Rachel Storm, The Ultimate Encyclopedia of Mythology, New York, Lorenz Books, 1999, pp. 466, 481, ISBN 0-7548-0091-1.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Mitologia Portale Mitologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia