Closer to the Heart

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Closer to the Heart
ArtistaRush
Tipo albumSingolo
Pubblicazione1977
Durata2:53
Album di provenienzaA Farewell to Kings
GenereHard rock[1]
EtichettaMercury Records
ProduttoreRush e Terry Brown
Rush - cronologia
Singolo precedente
(1976)
Singolo successivo
(1978)

Closer to the Heart è un brano dei Rush, pubblicato dall'etichetta discografica Mercury Records nel 1977 come lato A del primo singolo estratto dall'album A Farewell to Kings. Brano fra i più popolari del gruppo, Closer to the Heart è stato proposto regolarmente nei concerti dal vivo con le uniche eccezioni del Vapor Trails Tour (2002), del R30 Tour (2004), dello Snakes & Arrows Tour (2007–08) e del Clockwork Angels Tour (2012-13). Closer to the Heart è uno delle cinque canzoni dei Rush inserite nella Canadian Songwriters Hall of Fame il 28 marzo 2010[2]. Nel lato B è presente Madrigal.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Il singolo si posiziona al 76º posto della classifica statunitense nel novembre 1977[3], è il primo singolo del gruppo a entrare nella classifica inglese dei singoli, piazzandosi alla posizione 36 nel febbraio 1978[4].

Closer to the Heart

Closer to the Heart è il primo brano realizzato dai Rush dove compare tra i compositori un membro esterno alla band: Peter Talbot ha infatti collaborato con Peart nella stesura del testo. Secondo Peart nel testo si vogliono fornire alcune soluzioni alle problematiche affrontate nella traccia A Farewell to Kings, presente nello stesso album[4]. Nelle liriche tutti gli strati della società (dal "fabbro" all'"artista", dal "filosofo" al "contadino") vengono esortate a fornire il proprio contributo per formare una nuova mentalità, più vicina al cuore[4].

Per Closer to the Heart è stato realizzato un video promozionale che simula una esibizione dal vivo. È stato registrato presso il Seneca College Theatre di Toronto insieme a altri due brani provenienti da A Farewell to Kings: Xanadu e A Farewell to Kings[5][6][7].

Il brano compare in numerosi album dal vivo del gruppo. Nella versione di Exit...Stage Left del 1981 il pezzo viene unito a Beneath, Between and Behind e vede la partecipazione del Glaswegian Chorus all'accompagnamento vocale[8]; questa versione è stata in seguito pubblicata anche come singolo discografico. In anni più recenti il finale viene prolungato in una sorta di jam session, come si può sentire su A Show of Hands, Different Stages o Time Machine 2011: Live in Cleveland. Sulla versione in DVD di quest'ultimo la canzone compare in una versione polka mentre scorrono i titoli di coda. A partire dal 1984 e fino a tutto il 1994, Peart suona il brano sulla batteria elettronica.

Il titolo del brano è stato utilizzato per un episodio di Trailer Park Boys, nel quale Alex Lifeson compare nei panni di se stesso e suona il brano insieme a Bubbles (interpretato da Mike Smith). Nel 2005 i Rush hanno suonato il pezzo insieme a Smith e Ed Robertson dei Barenaked Ladies nel corso del Telethon della CBC per raccogliere fondi per il Canadian Tsunami Disaster Fund. La performance compare sul DVD R30: 30th Anniversary World Tour.

Il brano fa parte dei titoli inclusi nel videogioco Rock Band Track Pack: Classic Rock.

Madrigal

Il titolo fa riferimento alle composizioni musicali e poetiche tipiche dell'Italia del Rinascimento. Lenta ballata dedicata alle mogli che esprime la fatica di andare continuamente in tour[9], Madrigal non è mai stata eseguita dal vivo né inclusa in raccolte del gruppo.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Il singolo pubblicato per il mercato statunitense contiene le seguenti tracce[1][10]:

  1. Closer To The Heart - 2:53 (Lee, Lifeson, Peart, Talbot)
  2. Madrigal - 2:35 (Lee, Lifeson, Peart) (lato B)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Cover[modifica | modifica wikitesto]

Closer to the Heart è stata interpretata da alcuni artisti[11]

  • dal gruppo progressive metal statunitense Fates Warning nel 1986
  • dal cantante statunitense Bo Bice nel 2008
  • dai canadesi Big Wreck per l'edizione del 40º anniversario di A Farewell to Kings

Madrigal è stata interpretata dal gruppo rock statunitense Ninja Sex Party sul loro album di cover Under the Covers del 2016[12] e dal polistrumentista Alain Johannes, presente nell'edizione per il 40º anniversario di A Farewell to Kings.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Closer to the Heart, Discogs.
  2. ^ (EN) Ashante Infantry, New home a place to sing praises of our songwriters, The Toronto Star, 20 gennaio 2010. URL consultato il 18 aprile 2017.
  3. ^ Jon Collins, Rush, Tsunami Edizioni, 2009, p. 80. ISBN 978-88-96131-03-9
  4. ^ a b c [1] Closer to the Heart su rush vault
  5. ^ [2] Max Mobley, Rush FAQ: All That's Left to Know About Rock's Greatest Power Trio, 2014
  6. ^ Jon Collins, Rush, Tsunami Edizioni, 2009, p. 78. ISBN 978-88-96131-03-9
  7. ^ [3] Scheda sul video di Closer to the Heart
  8. ^ "Exit Stage Left" lyrics and information from Power Windows Archiviato il 7 agosto 2012 in Internet Archive.
  9. ^ [4] Madrigal su rush vault
  10. ^ Martin Popoff, Rush: The Illustrated History, Omnibus Press, 2013, p. 182. ISBN 978-17-83051-47-2
  11. ^ [5] Closer to the Heart cover
  12. ^ [6] Madrigal cover

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]