Chiesa di San Francesco all'Immacolata (Ragusa)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chiesa di San Francesco all'Immacolata
StatoItalia Italia
LocalitàRagusa
ReligioneCattolica
Diocesi Ragusa
Stile architettonicoTardo-Barocco

Coordinate: 36°55′39.25″N 14°44′43.73″E / 36.92757°N 14.74548°E36.92757; 14.74548

La chiesa di San Francesco all'Immacolata, edificata nella seconda metà del secolo XIII insieme al convento, fu dedicata a San Francesco D'Assisi ma conosciuta con il nome di Immacolata.

È provata la presenza di una comunità francescana che nacque a Ragusa nel 1225 e che si stabilì nella periferia della città, dove si poteva condividere la vita dei poveri e mantenere un certo isolamento che favorisse la preghiera.

Il disastroso evento sismico del 1693 ridusse in rovine l'intero convento e provocò dei danni alla chiesa causando inoltre il cedimento della cella campanaria e dell'intero prospetto gotico; ma già nel 1711 i lavori di ricostruzione terminavano con la posa delle campane. Il portale del XIII secolo e la base della torre campanaria sono gli unici resti dell'originaria chiesa gotica.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

L'interno della chiesa, che risale alla fine del secolo XVI, è diviso in tre navate da due file di massicci pilastri. In fondo alla navata centrale si trova una grande tribuna lignea, eretta nel 1906 per custodire la statua dell'Immacolata. Il vicino convento, che si sporge sulla vallata S. Leonardo, venne edificato nei primi anni del secolo XVIII sulle rovine dell'antico, franato a causa del terremoto. Questo è costituito da un pianoterra e da un primo piano uniti da una splendida scalinata, interamente realizzata in pietra pece, con un parapetto carico di decorazioni e di sculture

Note[modifica | modifica wikitesto]


Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN137470760