PalaPadua

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
PalaPadua
PalaZama
Palazama97.jpg
Informazioni
StatoItalia Italia
UbicazioneVia Zama, Ragusa
Inaugurazione1986
StrutturaPalazzetto dello Sport
Mat. del terrenoParquet
ProprietarioRagusa-Stemma.png Comune di Ragusa
Uso e beneficiari
PallacanestroNova Virtus Ragusa
Capienza
Posti a sedere2 000

Il PalaPadua di via Zama a Ragusa è il palazzetto dello sport del Basket Club Ragusa, società di pallacanestro maschile.

Originariamente era l'impianto della Virtus Ragusa. Nel 1988-89 ospitò la finale dei play-off di Serie A1 femminile tra Enichem Priolo e Gemeaz Milano, che portò il primo scudetto di basket in Sicilia. Il 31 maggio 1998 fu sede della partita decisiva per la promozione della Virtus in Serie A2. In seguito, anche la Cestistica Ragusa femminile venne promossa in Serie A2 proprio al PalaPadua.

Quando la Virtus fu promossa in Serie A2 fu costruito il PalaMinardi alla periferia della città. In seguito al fallimento della società, si è voluti tornare a giocare nel palazzetto del PalaPadua in quanto più piccolo e intimo.

Tantissime sono le squadre ed i campioni che negli anni hanno calcato questo parquet, da Carlton Myers a Predrag Danilović, Roberto Premier, Santoro, Lino Lardo per citarne alcuni, a cestisti ragusani che si sono fatti conoscere prima a Ragusa e poi in Italia, parliamo di Giuseppe Cassì, i fratelli Ninni e Gaetano Gebbia, ad allenatori illustri come Carlo Recalcati, Gianni Lambruschi, Tonino Zorzi e tanti altri.