Casa Tyrell

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Casa Tyrell
A Song of Ice and Fire arms of House Tyrell green scroll.png
La rosa dorata, simbolo di Casa Tyrell con il motto in inglese "Crescere Forti"
UniversoCronache del ghiaccio e del fuoco
AutoreGeorge R. R. Martin
EtniaAndali, Primi Uomini
Luogo di nascitaAlto Giardino
ProfessioneLord di Alto Giardino

Lord dell'Altopiano

Lord Protettori del Sud

«Crescere forti»

(Motto della Casa Tyrell)

La Casa Tyrell è una delle otto grandi casate nobiliari facenti parte del mondo della saga fantasy Cronache del ghiaccio e del fuoco di George R. R. Martin.

I Tyrell sono i Protettori del Sud, che governano l'Altopiano dal castello di Alto Giardino (Highgarden nell'edizione originale). I bastardi nati nei domini a loro fedeli hanno come cognome Flowers. I membri della famiglia hanno tendenzialmente capelli castani mossi e occhi marroni o color nocciola.

Il loro stemma è una rosa dorata in campo verde erba.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

I Tyrell fanno risalire la loro discendenza per linea femminile da Garth Manoverde, giardiniere del re dei primi uomini nell'Età degli Eroi. Furono attendenti di Casa Gardener, la più antica casata regnante sull'Altopiano. Quando l'ultimo re della Casa Gardener, Mern IX, venne ucciso sul Campo di Fuoco, il suo attendente Harlen Tyrell si arrese ad Aegon il Conquistatore, che gli assegnó il castello di Alto Giardino, l'Altopiano ed il titolo di Protettore del Sud.

Albero genealogico[modifica | modifica wikitesto]

Luthor
Olenna Redwyne
Paxter Redwyne
Mina
Mace
Alerie Hightower
Janna
Jon Fossoway
Horas Redwyne
Willas
Garlan
Leonette Fossoway
Loras
Margaery
Hobber Redwyne
Desmera Redwyne

Membri della casata[modifica | modifica wikitesto]

Mace[modifica | modifica wikitesto]

Mace Tyrell è l'attuale Protettore del Sud ed il lord dell'Altopiano. Viene descritto come un uomo sovrappeso ed invecchiato prematuramente; mancando totalmente di capacità politiche, viene spesso manovrato dalla madre Olenna, che ama appellarlo con il nome di "Lord Pesce Palla".

Allo scoppio della guerra dei Cinque Re, Mace giura fedeltà a re Renly Baratheon, cui da in sposa la figlia Margaery e con il quale (secondo la serie televisiva) il figlio Loras intrattiene una relazione sentimentale; dopo la morte di Renly, Mace si Alto Giardino allea con i Lannister e quindi con re Joffrey Baratheon, promettendo a quest'ultimo la mano di Margaery, ormai rimasta vedova. Durante i festeggiamenti di nozze, la morte di Joffrey viene verosimilmente causata (ad insaputa di Mace) dalla sua stessa madre, Olenna. Dopo quest'ulteriore vedovanza, Mace fa sposare Margaery al nuovo re di Casa Baratheon, il giovane Tommen.

In seguito alla morte di lord Tywin Lannister, Mace avanza la sua candidatura a Primo Cavaliere, ma la regina Cersei cerca di liberarsene ordinandogli di conquistare Capo Tempesta. Con il signore di Alto Giardino lontano da Approdo del Re, la regina ordisce un complotto ai danni di Margaery. La giovane rosa viene accusata di adulterio e tradimento creando una falsa ma impressionante linea di traditori. Le accuse si ritorcono però su Cersei ed entrambe le donne vengono incarcerate da parte dei membri del Culto dei Sette Dèi. Quando Mace viene a conoscenza della situazione della figlia, rompe l'assedio e torna nella capitale con tutto l'esercito. Per placare l'ira della Casa Tyrell in seguito alle accuse che Cersei ha rivolto a Margaery, il nuovo reggente Kevan Lannister nomina Mace Primo Cavaliere del Re e ammette due dei suoi alfieri nel Concilio Ristretto.

Nella serie televisiva Il Trono di Spade, tratta dai romanzi, è interpretato da Roger Ashton-Griffiths e doppiato in italiano da Oliviero Dinelli.

Willas[modifica | modifica wikitesto]

Willas Tyrell è il figlio maggiore ed erede di Mace Tyrell, nonché fratello di Loras, Garlan e Margaery. Willas è rimasto storpio durante un torneo, scontrandosi alla lancia con Oberyn Martell. Dopo l'incidente, Willas si è dedicato agli studi ed all'allevamento degli animali. Durante la permanenza di lady Sansa Stark ad Approdo del Re, sua nonna Olenna propone un matrimonio fra Willas e lady Sansa. Il matrimonio non andrà in porto in quanto Sansa alla fine verrà costretta a sposare Tyrion Lannister.

Garlan[modifica | modifica wikitesto]

Garlan Tyrell, detto "Garlan il Galante", è il secondogenito di Mace Tyrell e Alerie Hightower. Ha ottenuto le terre della Casa Florent dopo che quest'ultima fu giudicata traditrice a causa del suo appoggio a re Stannis Baratheon. È molto abile nel combattimento, dando prova di saper affrontare, a detta del fratello, più avversari contemporaneamente.

Loras[modifica | modifica wikitesto]

È il terzogenito di Mace Tyrell; di bellissimo aspetto, viene soprannominato il "Cavaliere dei Fiori" per la sua galanteria e per l'abitudine di ornare cavallo ed armatura con decorazioni floreali. È considerato un campione nel giostrare con la lancia.

Loras partecipa al torneo del Primo Cavaliere ed è il più giovane cavaliere a confrontarsi. Nel corso del torneo Loras sconfigge ser Gregor Clegane, ma dona la vittoria al di lui fratello Sandor, che lo salva dell'ira del fratello sconfitto[1]. È presente nella sala del trono della Fortezza Rossa quando il Primo Cavaliere del re, lord Eddard Stark, condanna a morte ser Gregor. Loras chiede a lord Eddard che gli venga assegnato il compito di eseguire la sentenza, anche perché vorrebbe in questo modo vendicarsi per quanto accaduto al torneo del Primo Cavaliere, ma il lord di Grande Inverno preferisce assegnare il compito a una schiera di cavalieri e soldati comandati da lord Beric Dondarrion (Ned Stark sa bene che per quanto abile sia il Cavaliere dei Fiori, nulla potrebbe contro la Montagna che cavalca). Vistosi completamente escluso, Loras abbandona contrariato la sala del trono[2].

Quando Renly Baratheon, alla morte del fratello Robert, si autoproclama re, Loras lo appoggia, portandogli il supporto anche della sua famiglia ed offrendogli la mano di sua sorella Margaery. Renly lo proclama suo Primo Cavaliere e capo della sua guardia personale. Quando l'ombra di Stannis Baratheon uccide Renly, Loras rimane sconvolto e dà la colpa di quanto avvenuto a Brienne di Tarth e a Catelyn Tully; Loras avrebbe ucciso entrambe se esse non fossero fuggite in tempo dal campo. Successivamente riconosce l'innocenza di Brienne.

In seguito entra a far parte della Guardia reale a diciassette anni. Stringe una forte amicizia con il piccolo re Tommen, che gli è molto affezionato. Quando gli Uomini di Ferro attaccano le Isole Scudo, mettendo in pericolo l'Altopiano, Loras chiede di essere mandato a Roccia del Drago, nel frattempo sotto assedio. Il giorno stesso del suo arrivo, ordina l'assalto finale. Lui stesso viene ferito più volte e ustionato gravemente dall'olio bollente lanciato dalle mura.

Nella serie televisiva Il Trono di Spade, tratta dai romanzi, è interpretato da Finn Jones[3] e doppiato in italiano da Davide Perino.

Margaery[modifica | modifica wikitesto]

Figlia minore di Mace Tyrell, condivide la bellezza del fratello Loras; ha circa sedici anni all'inizio della saga, ed è una ragazza intelligente, scaltra ed esperta di politica.

Rimasta vedova di Renly Baratheon, diventa la promessa sposa di re Joffrey. Dopo la morte di Joffrey, Margaery sposa al suo posto il suo fratellino e successore sul Trono di Spade, il piccolo Tommen, diventando perciò la nuova regina. Ella cercherà sempre di convincere Tommen a liberarsi dal ferreo controllo di sua madre Cersei, iniziando quindi una vera e propria guerra fredda tra le due regine; proprio per questo motivo, la regina madre Cersei ordirà un complotto per eliminarla, accusandola di adulterio. Accusa che però si rivela in parte infondata e che si ritorcerà contro chi l'ha formulata, provocando di conseguenza l'imprigionamento della stessa Cersei da parte del Credo Militante. Siccome le accuse rivolte a Margaery e alle sue cugine sono sempre più deboli, il Credo le rilascia fino al giorno del processo. Margaery chiede di essere giudicata dal Credo stesso, e non per singolar tenzone.

Nella serie televisiva Il Trono di Spade, tratta dai romanzi, è interpretata da Natalie Dormer e doppiata in italiano da Letizia Scifoni.

Mina[modifica | modifica wikitesto]

Sorella di lord Mace Tyrell e di lady Janna, Mina è la sposa di Paxter Redwyne, lord di Arbor. Ha tre figli: ser Horas , gemello di Hobber, chiamato ironicamente "ser Orrore"; ser Hobber, gemello di Horas, chiamato ironicamente "ser Fetore"; Desmera, fanciulla di sedici anni.

Janna[modifica | modifica wikitesto]

Sorella di lord Mace Tyrell e di lady Mina, è la moglie di ser Jon Fossoway.

Membri acquisiti[modifica | modifica wikitesto]

Olenna Redwyne[modifica | modifica wikitesto]

Olenna Tyrell, nata Redwyne, è l'anziana madre di Mace Tyrell, sul quale esercita una grande influenza.È soprannominata la "Regina di spine".

Donna astuta ed intrigante, dotata di un sarcastico senso dell'umorismo, è tanto minuta nel fisico quanto autoritaria nel carattere. Si dimostra con Sansa Stark una donna cortese, ma determinata e curiosa. Secondo la serie televisiva, quando la giovane Stark rivela la vera natura di Joffrey Baratheon, Olenna si accorda con Ditocorto per eliminare il re. Sempre secondo la serie televisiva, è la responsabile dell'avvelenamento di re Joffrey, nonostante suo figlio Mace sia totalmente estraneo all'inganno dell'intrigo e creda responsabile Tyrion Lannister. Dopo il matrimonio fra Tommen e Margaery, torna ad Alto Giardino con la nuora e il nipote Garlan.

Nella serie televisiva Il Trono di Spade, tratta dai romanzi, è interpretata da Diana Rigg e doppiata in italiano da Rita Savagnone.

Alerie Hightower[modifica | modifica wikitesto]

Alerie Hightower è la moglie di Mace Tyrell, nonché membro della Casa Hightower di Vecchia Città. Viene descritta come splendida e dai capelli scuri.

Membri storici della casata[modifica | modifica wikitesto]

  • Alester: fondatore della Casa; un cavaliere Andalo e spada giurata di re Gwayne V Gardener.
  • Gareth: secondogenito di ser Alester.
  • Leo: figlio di Gareth.
  • Osmund: Alto Attendente di re Garth X Gardener.
  • Robert: figlio di ser Osmund, Alto Attendente di re Mern VI Gardener.
  • Lorent: figlio di ser Robert, successivo Alto Attendente di re Mern VI Gardener.
  • Harlen: primo Tyrell lord di Alto Giardino.
  • Theo: figlio ed erede di lord Harlen.
  • Matthos: lord di Alto Giardino durante il Gran Concilio del 101 D.C.
  • Lyonel: lord di Alto Giardino durante la Danza dei Draghi e uno dei principali sostenitori di re Daeron I Targaryen durante la Conquista di Dorne.
  • Leo Lungaspina: un impareggiabile giostratore che partecipò al Torneo di Ashford; fu lord di Alto Giardino durante i regni di Daeron II Targaryen e Aerys I Targaryen.
  • Luthor: marito di Olenna e padre di Mace Tyrell, caduto da una scogliera durante una battuta di caccia col falcone.

Casate fedeli[modifica | modifica wikitesto]

  • Ambrose. Il loro motto è "Mai a riposo". Il suo stemma rappresenta un seminato di formiche rosse su sfondo dorato
  • Ashford di Ashford. Il loro motto è "Il nostro sole splende luminoso".
  • Beesbury di Arnia del Miele. Il loro motto è "Temete il nostro pungiglione".
  • La volpe dei Florent
    Blackbar di Bandallon.
  • Bulwer di Corona Nera. Il loro motto è "Death before Disgrace".
  • Caswell di Ponte Amaro. Lo stendardo rappresenta un centauro dorato con arco su sfondo bianco. Oltre al titolo di lord di Ponte Amaro, i Caswell detengono anche il titolo di "difensore dei guadi".
  • Costayne di Tre Torri.
  • Crane di Lago Rosso.
  • Cuy di Casa del Girasole.
  • Florent della Fortezza di Acqua Chiara. I Florent, come i Tyrell, sostengono di discendere dall'ormai estinta Casa Gardener, i precedenti Re dell'Altopiano. I Florent hanno una linea di discendenza più nobile e ribadiscono che Alto Giardino dovrebbe, per diritto, spettare a loro. Il suo stemma rappresenta una volpe rossa circondata da fiori color lapislazzuli. I membri di questa casata sono famosi per avere le orecchie grandi.
  • Fossoway di Sala dei Cedri. Il loro motto è "Un assaggio di gloria".
  • L'Alta Torre di Vecchia Città, sigillo di Casa Hightower
    Fossoway di New Barrel.
  • Graceford di Holyhall. Il loro motto è "Work her Hill".
  • Hightower di Vecchia Città, è una delle principali casate dell'Altopiano, nonché una delle più antiche di Westeros. Possiede una ricchezza paragonabile alla Casa Lannister e il loro stemma è un faro bianco con sopra una fiamma. Il loro motto è "Noi illuminiamo la via".
  • Merryweather di Lunga Tavola. Il suo seggio, Lunga Tavola, si trova sul punto di confluenza dei fiumi Blueburn e Mander. Un tempo i Merryweather erano una casata ricca e potente, mentre ora sono in decadenza. Il loro stemma rappresenta una cornucopia dorata dalla quale fuoriescono frutta e verdura (mele, carote, prugne, cipolle, asparagi, rape e altri frutti di vari colori) su sfondo bianco e bordo d'oro. Il motto è "Ammirate la nostra abbondanza".
  • Mullendore di Regioni Montagnose.
  • Norcross.
  • Oakheart di Vecchia Quercia. È una delle famiglie nobili della regione che possono far risalire le loro origini a Garth Manoverde. Come parte attiva della secolare rivalità tra l'Altopiano e Dorne, gli Oakheart hanno combattuto molto spesso i dorniani. Lo stendardo rappresenta tre foglie di quercia verdi su sfondo giallo e il loro motto è "Le nostre radici sono profonde".
  • Peake.
  • Redwyne di Arbor. I Redwyne sono una Casa potente con legami molto solidi con i Tyrell, la cui flotta compone gran parte della forza navale della regione, con 200 navi da guerra e cinque volte tanti vascelli mercantili. Il loro stemma rappresenta un grappolo d'uva rosso su sfondo blu, che simboleggia i celebri vini di Arbor. Il motto è sconosciuto. I membri di questa casa tendono ad avere i capelli rossi e le lentiggini.
  • Rowan di Boschetto Dorato.
  • Tarly: Casa Tarly di Collina del Corno è una delle più potenti case vassalli che hanno giurato fedeltà alla Casa Tyrell di Alto Giardino. Le loro terre sono nel sud-ovest dell'Altopiano e la loro roccaforte è un castello conosciuto come Collina del Corno e il capo della casa è il Lord di Collina del Corno. Il loro simbolo è un arciere, rosso sul verde. Il loro motto è "Primi in battaglia".
  • Varner.
  • Vyrwel di Darkdell.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ George R. R. Martin, Il Trono di Spade, traduzione di Sergio Altieri, collana Omnibus, Arnoldo Mondadori Editore, 1999, pp. 441, ISBN 88-04-46924-2.
  2. ^ George R. R. Martin, Il grande inverno, traduzione di Sergio Altieri, collana Omnibus, Arnoldo Mondadori Editore, 2000, pp. 85-94, ISBN 88-04-47802-0.
  3. ^ movieplayer.it. URL consultato il 5 aprile 2012.
Fantasy Portale Fantasy: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fantasy