Campionati mondiali di sci alpino 2011

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Campionati mondiali di sci alpino 2011
FIS Alpine World Ski Championships
Competizione Campionati mondiali di sci alpino
Sport Alpine skiing pictogram.svg Sci alpino
Edizione 41ª
Organizzatore Federazione Internazionale Sci
Date dal 7 febbraio 2011
al 20 febbraio 2011
Luogo Germania Germania
Garmisch-Partenkirchen
Partecipanti 525
(208 donne, 317 uomini)
Nazioni 69
Discipline Discesa libera, supergigante, slalom gigante, slalom speciale, supercombinata
Impianto/i Gudiberg, Kandahar
Sito web http://www.gap2011.com/
Cronologia della competizione
Left arrow.svg Val-d'Isère 2009 Schladming 2013 Right arrow.svg

I Campionati mondiali di sci alpino 2011 si sono svolti in Germania, a Garmisch-Partenkirchen, dal 7 al 20 febbraio. Il programma ha incluso gare di discesa libera, supergigante, slalom gigante, slalom speciale e supercombinata, tutte sia maschili sia femminili, e una gara a squadre mista.

Assegnazione e impianti[modifica | modifica wikitesto]

L'arrivo della pista Kandahar durante i Mondiali
L'arrivo della pista Gudiberg durante i Mondiali

La sede è stata decisa da una votazione a maggioranza (9 voti Garmisch-Partenkirchen, 6 Schladming[1] il consiglio mondiale della FIS riunito a Vilamoura (Portogallo) il 25 maggio 2006[2]. Le gare di slalom gigante e slalom speciale hanno previsto, il giorno precedente, una prova di qualificazione. Alla manifestazione internazionale, che attribuiva 33 medaglie complessive, sono stati iscritti 525 atleti (208 sciatrici e 317 sciatori) in rappresentanza di 69 Paesi[senza fonte].

La località aveva già ospitato la rassegna iridata nel 1978 e i IV Giochi olimpici invernali nel 1936; la sua celebre pista Kandahar è uno dei tracciati classici della Coppa del Mondo dove vengono disputate solitamente due gare veloci maschili (discesa libera e supergigante). Nel marzo 2010 nella stessa cittadina tedesca si sono tenute le gare conclusive della stagione precedente di Coppa del Mondo: queste competizioni hanno avuto anche lo scopo di far testare agli atleti i percorsi da affrontare l'anno successivo, come consuetudine alla vigilia degli appuntamenti Olimpici e Mondiali.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Uomini[modifica | modifica wikitesto]

Discesa libera[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Atleta Nazione Tempo
1 Erik Guay Canada Canada 1:58,41
2 Didier Cuche Svizzera Svizzera 1:58,73
3 Christof Innerhofer Italia Italia 1:59,17
4 Romed Baumann Austria Austria 1:59,51
5 Aksel Lund Svindal Norvegia Norvegia 1:59,83
6 Andrej Šporn Slovenia Slovenia 2:00,25
7 Michael Walchhofer Austria Austria 2:00,28
8 Johan Clarey Francia Francia 2:00,35
9 Beat Feuz Svizzera Svizzera 2:00,47
10 Ambrosi Hoffmann Svizzera Svizzera 2:00,48

Data: 12 febbraio
Ore: 11.00 (UTC+1)
Pista: Kandahar
Partenza: 1 690 m s.l.m.
Arrivo: 770 m s.l.m.
Lunghezza: 3 300 m
Dislivello: 920 m
Tracciatore: Helmuth Schmalzl (FIS)

Supergigante[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Atleta Nazione Tempo
1 Christof Innerhofer Italia Italia 1:38,31
2 Hannes Reichelt Austria Austria 1:38,91
3 Ivica Kostelić Croazia Croazia 1:39,03
4 Didier Cuche Svizzera Svizzera 1:39,34
5 Benjamin Raich Austria Austria 1:39,65
6 Romed Baumann Austria Austria 1:39,79
7 Carlo Janka Svizzera Svizzera 1:40,03
8 Werner Heel Italia Italia 1:40,13
9 Peter Fill Italia Italia 1:40,34
10 Adrien Théaux Francia Francia 1:40,44

Data: 9 febbraio
Ore: 11.00 (UTC+1)
Pista: Kandahar
Partenza: 1 395 m s.l.m.
Arrivo: 770 m s.l.m.
Lunghezza: 2 200 m
Dislivello: 625 m
Tracciatore: Hans Flatscher (Svizzera)

Slalom gigante[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Atleta Nazione Tempo
1 Ted Ligety Stati Uniti Stati Uniti 2:10,56
2 Cyprien Richard Francia Francia 2:10,64
3 Philipp Schörghofer Austria Austria 2:10,99
4 Aksel Lund Svindal Norvegia Norvegia 2:11,05
5 Kjetil Jansrud Norvegia Norvegia 2:11,29
6 Thomas Fanara Francia Francia 2:11,32
7 Carlo Janka Svizzera Svizzera 2:11,48
8 Didier Cuche Svizzera Svizzera 2:11,49
9 Gauthier de Tessières Francia Francia 2:11,50
10 Marcus Sandell Finlandia Finlandia 2:11,66

Data: 18 febbraio
1ª manche:
Ore: 10.00 (UTC+1)
Pista: Kandahar
Partenza: 1 180 m s.l.m.
Arrivo: 750 m s.l.m.
Dislivello: 430 m
Tracciatore: Sepp Brunner (Svizzera)


2ª manche:
Ore: 13.30 (UTC+1)
Pista: Kandahar
Partenza: 1 180 m s.l.m.
Arrivo: 750 m s.l.m.
Dislivello: 430 m
Tracciatore: Andreas Puelacher (Austria)

Slalom speciale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Atleta Nazione Tempo
1 Jean-Baptiste Grange Francia Francia 1:41,72
2 Jens Byggmark Svezia Svezia 1:42,15
3 Manfred Mölgg Italia Italia 1:42,33
4 Mario Matt Austria Austria 1:42,54
5 Julien Cousineau Canada Canada 1:42,59
6 Naoki Yuasa Giappone Giappone 1:42,68
7 Cristian Deville Italia Italia 1:42,78
8 Ivica Kostelić Croazia Croazia 1:42,88
9 Manfred Pranger Austria Austria 1:43,03
10 André Myhrer Svezia Svezia 1:43,22

Data: 20 febbraio
1ª manche:
Ore: 10.00 (UTC+1)
Pista: Gudiberg
Partenza: 960 m s.l.m.
Arrivo: 750 m s.l.m.
Dislivello: 210 m
Tracciatore: David Chastan (Francia)


2ª manche:
Ore: 13.30 (UTC+1)
Pista: Gudiberg
Partenza: 960 m s.l.m.
Arrivo: 750 m s.l.m.
Dislivello: 210 m
Tracciatore: Marco Pfeifer (Svezia)

Supercombinata[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Atleta Nazione Tempo
1 Aksel Lund Svindal Norvegia Norvegia 2:54,51
2 Christof Innerhofer Italia Italia 2:55,52
3 Peter Fill Italia Italia 2:56,41
4 Benjamin Raich Austria Austria 2:56,68
5 Ondřej Bank Rep. Ceca Rep. Ceca 2:56,90
6 Paolo Pangrazzi Italia Italia 2:57,35
7 Lars Elton Myhre Norvegia Norvegia 2:57,50
8 Natko Zrnčić-Dim Croazia Croazia 2:57,71
9 Andreas Romar Finlandia Finlandia 2:58,05
10 Kjetil Jansrud Norvegia Norvegia 2:58,42

Data: 14 febbraio
1ª manche:
Ore: 10.00 (UTC+1)
Pista: Kandahar
Partenza: 1 690 m s.l.m.
Arrivo: 770 m s.l.m.
Lunghezza: 3 300 m
Dislivello: 920 m
Tracciatore: Helmuth Schmalzl (FIS)


2ª manche:
Ore: 14.00 (UTC+1)
Pista: Gudiberg
Partenza: 960 m s.l.m.
Arrivo: 750 m s.l.m.
Dislivello: 210 m
Tracciatore: Massimo Carca (Italia)

Donne[modifica | modifica wikitesto]

Discesa libera[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Atleta Nazione Tempo
1 Elisabeth Görgl Austria Austria 1:47,24
2 Lindsey Vonn Stati Uniti Stati Uniti 1:47,68
3 Maria Riesch Germania Germania 1:47,84
4 Lara Gut Svizzera Svizzera 1:48,18
5 Tina Maze Slovenia Slovenia 1:48,22
6 Julia Mancuso Stati Uniti Stati Uniti 1:48,30
7 Daniela Merighetti Italia Italia 1:48,66
8 Dominique Gisin Svizzera Svizzera 1:48,70
9 Andrea Fischbacher Austria Austria 1:48,86
10 Laurenne Ross Stati Uniti Stati Uniti 1:48,87

Data: 13 febbraio
Ore: 11.00 (UTC+1)
Pista: Kandahar
Partenza: 1 490 m s.l.m.
Arrivo: 770 m s.l.m.
Lunghezza: 2 920 m
Dislivello: 720 m
Tracciatore: Jan Tischhauser (FIS)

Supergigante[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Atleta Nazione Tempo
1 Elisabeth Görgl Austria Austria 1:23,82
2 Julia Mancuso Stati Uniti Stati Uniti 1:23,87
3 Maria Riesch Germania Germania 1:24,03
4 Lara Gut Svizzera Svizzera 1:24,26
5 Anna Fenninger Austria Austria 1:24,64
6 Elena Curtoni Italia Italia 1:24,65
7 Lindsey Vonn Stati Uniti Stati Uniti 1:24,66
8 Fabienne Suter Svizzera Svizzera 1:24,75
9 Daniela Merighetti Italia Italia 1:24,91
10 Anja Pärson Svezia Svezia 1:40,44

Data: 8 febbraio
Ore: 11.00 (UTC+1)
Pista: Kandahar
Partenza: 1 305 m s.l.m.
Arrivo: 770 m s.l.m.
Lunghezza: 2 180 m
Dislivello: 535 m
Tracciatore: Jürgen Kriechbaum (Austria)

Slalom gigante[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Atleta Nazione Tempo
1 Tina Maze Slovenia Slovenia 2:20,54
2 Federica Brignone Italia Italia 2:20,63
3 Tessa Worley Francia Francia 2:21,02
4 Denise Karbon Italia Italia 2:21,28
5 Viktoria Rebensburg Germania Germania 2:21,42
6 Manuela Mölgg Italia Italia 2:21,43
7 Jessica Lindell Vikarby Svezia Svezia 2:21,55
8 Marlies Schild Austria Austria 2:21,74
9 Anja Pärson Svezia Svezia 2:21,75
10 Taïna Barioz Francia Francia 2:21,79
Elisabeth Görgl Austria Austria 2:21,79

Data: 17 febbraio
1ª manche:
Ore: 10.00 (UTC+1)
Pista: Kandahar
Partenza: 1 100 m s.l.m.
Arrivo: 750 m s.l.m.
Dislivello: 350 m
Tracciatore: Rudi Soulard (Svezia)


2ª manche:
Ore: 13.30 (UTC+1)
Pista: Kandahar
Partenza: 1 100 m s.l.m.
Arrivo: 750 m s.l.m.
Dislivello: 350 m
Tracciatore: Stefano Costazza (Italia)

Slalom speciale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Atleta Nazione Tempo
1 Marlies Schild Austria Austria 1:45,79
2 Kathrin Zettel Austria Austria 1:46,13
3 Maria Pietilä Holmner Svezia Svezia 1:46,44
4 Maria Riesch Germania Germania 1:47,13
5 Tina Maze Slovenia Slovenia 1:47,55
6 Manuela Mölgg Italia Italia 1:47,65
Tanja Poutiainen Finlandia Finlandia 1:47,65
8 Frida Hansdotter Svezia Svezia 1:47,84
9 Nastasia Noens Francia Francia 1:48,18
10 Veronika Zuzulová Slovacchia Slovacchia 1:48,19

Data: 19 febbraio
1ª manche:
Ore: 10.00 (UTC+1)
Pista: Gudiberg
Partenza: 960 m s.l.m.
Arrivo: 750 m s.l.m.
Dislivello: 210 m
Tracciatore: Christian Schwaiger (Germania)


2ª manche:
Ore: 13.30 (UTC+1)
Pista: Gudiberg
Partenza: 960 m s.l.m.
Arrivo: 750 m s.l.m.
Dislivello: 210 m
Tracciatore: Günter Obkircher (Austria)

Supercombinata[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Atleta Nazione Tempo
1 Anna Fenninger Austria Austria 2:43,23
2 Tina Maze Slovenia Slovenia 2:43,32
3 Anja Pärson Svezia Svezia 2:43,50
4 Dominique Gisin Svizzera Svizzera 2:43,90
5 Elisabeth Görgl Austria Austria 2:44,12
6 Denise Feierabend Svizzera Svizzera 2:44,51
7 Julia Mancuso Stati Uniti Stati Uniti 2:44,56
8 Johanna Schnarf Italia Italia 2:44,59
9 Maruša Ferk Slovenia Slovenia 2:45,00
10 Lotte Smiseth Sejersted Norvegia Norvegia 2:45,02

Data: 11 febbraio
1ª manche:
Ore: 10.00 (UTC+1)
Pista: Kandahar
Partenza: 1 535 m s.l.m.
Arrivo: 770 m s.l.m.
Lunghezza: 2 920 m
Dislivello: 765 m
Tracciatore: Jan Tischhauser (FIS)


2ª manche:
Ore: 14.00 (UTC+1)
Pista: Gudiberg
Partenza: 935 m s.l.m.
Arrivo: 750 m s.l.m.
Dislivello: 185 m
Tracciatore: Chris Knight (Stati Uniti)

Misto[modifica | modifica wikitesto]

Gara a squadre[modifica | modifica wikitesto]

Torneo[modifica | modifica wikitesto]

La gara a squadre consiste in una competizione di slalom parallelo tra rappresentative nazionali composte da quattro atleti, due sciatori e due sciatrici, che si affrontano a due a due sul percorso di gara. Ai vincitori spetta un punto; in caso entrambe le squadre ottengano due punti, passa il turno la squadra che ha ottenuto il miglior tempo stabilito sommando le migliori prestazioni maschili e femminili.

Il tabellone di gara è stato definito in base alla classifica che le nazionali hanno nella Coppa delle Nazioni della Coppa del Mondo. Inizialmente era prevista la partecipazione di 16 rappresentative, che con la rinuncia della Spagna sono rimaste 15; questo forfait ha fatto sì che l'Austria fosse direttamente qualificata per i quarti.

Ottavi di finale Quarti di finale Semifinali Finale
                           
             
 Austria Austria  -
 
 al secondo turno  -  
 Austria Austria  2
 
   Croazia Croazia  2  
 Croazia Croazia  3
 
 Canada Canada  2  
 Austria Austria  4
 
   Italia Italia  0  
 Stati Uniti Stati Uniti  -
 
 al secondo turno  -  
 Stati Uniti Stati Uniti  1
 
   Italia Italia  3  
 Italia Italia  -
 
 al secondo turno  -  
 Austria Austria  2
 
   Francia Francia  2
 Francia Francia  -
 
 al secondo turno  -  
 Francia Francia  2
 
   Germania Germania  2  
 Germania Germania  4
 
 Slovacchia Slovacchia  0  
 Francia Francia  2
 
   Svezia Svezia  2   Finale 3° posto
 Svezia Svezia  3
   
 Rep. Ceca Rep. Ceca  1  
 Svezia Svezia  4  Italia Italia  0
 
   Svizzera Svizzera  0    Svezia Svezia  4
 Svizzera Svizzera  -
 al secondo turno  -  

Medagliere per nazioni[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Nazione Oro Argento Bronzo Totale
1 Austria Austria 4 3 1 8
2 Francia Francia 2 1 1 4
3 Italia Italia 1 2 3 6
4 Stati Uniti Stati Uniti 1 2 0 3
5 Slovenia Slovenia 1 1 0 2
6 Canada Canada 1 0 0 1
Norvegia Norvegia 1 0 0 1
8 Svezia Svezia 0 1 3 4
9 Svizzera Svizzera 0 1 0 1
10 Germania Germania 0 0 2 2
11 Croazia Croazia 0 0 1 1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Mondiali: nordico a Oslo, sci alpino a Garmisch. Articolo sul sito della FISI che parla dell'assegnazione dei Mondiali [collegamento interrotto], su fisi.org. URL consultato il 20 luglio 2010.
  2. ^ (DEEN) Comunicato sul sito ufficiale, su gap2011.com. URL consultato il 6 aprile 2010.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sci alpino Portale Sci alpino: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sci alpino