Campionati mondiali di sci alpino 2005

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Campionati mondiali di sci alpino 2005
Logo della competizione
Competizione Campionati mondiali di sci alpino
Sport Alpine skiing pictogram.svg Sci alpino
Edizione 37ª
Organizzatore FIS
Date 28 gennaio - 13 febbraio 2005
Luogo Bormio e Santa Caterina Valfurva Italia
Partecipanti  ?
(? donne, ? uomini)
Nazioni  ?
Discipline 5
Sito Web http://www.bormio2005.com/
Cronologia della competizione
Left arrow.svg St. Moritz 2003 Åre 2007 Right arrow.svg

I Campionati mondiali di sci alpino 2005 si sono svolti a Bormio (Italia) dal 28 gennaio al 13 febbraio 2005.

Le gare maschili si sono svolte sulla Pista Stelvio, quelle femminili su una nuova pista creata appositamente per l'occasione, che porta il nome della campionessa italiana di sci Deborah Compagnoni, e si trova nella vicina località di Santa Caterina Valfurva.

Programma[modifica | modifica wikitesto]

Le gare sono indicate in grassetto:

  • 28 gennaio - Cerimonia di apertura
  • 29 gennaio - Supergigante maschile (risultati)
  • 30 gennaio - Supergigante femminile (risultati)
  • 31 gennaio - Prove discesa libera maschile e femminile
  • 1º febbraio - Prove discesa libera maschile e femminile
  • 2 febbraio - Prove discesa libera maschile e femminile
  • 3 febbraio - Combinata maschile (risultati)
  • 4 febbraio - Combinata femminile (risultati)
  • 5 febbraio - Discesa libera maschile (risultati)
  • 6 febbraio - Discesa libera femminile (risultati)
  • 7 febbraio - Riposo (riservato per eventuali recuperi)
  • 8 febbraio - Slalom gigante femminile (risultati)
  • 10 febbraio - Slalom gigante maschile (risultati)[1]
  • 11 febbraio - Slalom speciale femminile (risultati)
  • 12 febbraio - Slalom speciale maschile (risultati)
  • 13 febbraio - Gara a squadre (supergigante e slalom speciale) (risultati) e cerimonia di chiusura

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Uomini[modifica | modifica wikitesto]

Discesa libera[modifica | modifica wikitesto]

5 febbraio, pista Stelvio

Posizione Atleta Nazione Tempo
1 Bode Miller Stati Uniti Stati Uniti 1:56.22
2 Daron Rahlves Stati Uniti Stati Uniti +0.44
3 Michael Walchhofer Austria Austria +0.87
Partenza: 2.255 m, Arrivo: 1.268 m,
Dislivello: 987 m, Lunghezza: 3.186 m
Pendenza max/min/media: 63% - 13% - 31%
Tracciatore: H. Schmalzl, 45 porte


Super G[modifica | modifica wikitesto]

29 gennaio, pista Stelvio

Posizione Atleta Nazione Tempo
1 Bode Miller Stati Uniti Stati Uniti 1:27.55
2 Michael Walchhofer Austria Austria +0.14
3 Benjamin Raich Austria Austria +0.68
Partenza: 1.907 m, Arrivo: 1.268 m
Dislivello: 639 m, Lunghezza: 2.091 m
Pendenza max/min/media: 55% - 13% - 31%
Tracciatore: M. Arnesen, 43 porte


Gigante[modifica | modifica wikitesto]

10 febbraio, pista Stelvio

Posizione Atleta Nazione Tempo
1 Hermann Maier Austria Austria 2:50.41
2 Benjamin Raich Austria Austria +0.25
3 Daron Rahlves Stati Uniti Stati Uniti +0.68
Partenza: 1.696 m, Arrivo: 1.251 m
Dislivello: 445 m, Lunghezza: 1.599 m
Pendenza max/min/media: 55% - 13% - 23%
Tracciatori: S. Bottero (1a manche), 58 porte - A. Evers (2a manche), 58 porte


Slalom speciale[modifica | modifica wikitesto]

12 febbraio, pista Stelvio

Posizione Atleta Nazione Tempo
1 Benjamin Raich Austria Austria 1:41:34
2 Rainer Schönfelder Austria Austria +0.24
3 Giorgio Rocca Italia Italia +0.34
Partenza: 1.470 m, Arrivo: 1.251 m
Dislivello: 219 m, Lunghezza: 626 m
Pendenza max/min/media: 40% - 25% - 35%
Tracciatori: O. Rognmo (1a manche), 61 porte - D. Grasic (2a manche), 61 porte


Combinata[modifica | modifica wikitesto]

3 febbraio, pista Stelvio

Posizione Atleta Nazione Tempo
1 Benjamin Raich Austria Austria 3:19.10
2 Aksel Lund Svindal Norvegia Norvegia +0.91
3 Giorgio Rocca Italia Italia +0.98
Discesa libera: Slalom speciale:
Partenza: 2.160 m, Arrivo: 1.268 m Partenza: 1.435 m, Arrivo: 1.251 m
Dislivello: 892 m, Lunghezza: 2.926 m Dislivello: 184 m, Lunghezza: 549 m
Pendenza max/min/media: 55% - 13% - 30% Pendenza max/min/media: 40% - 25% - 35%
Tracciatore: H. Schmalzl, 41 porte Tracciatori: S. Brunner (1a manche), 56 - C. Ravetto (2a manche), 52

Donne[modifica | modifica wikitesto]

Discesa libera[modifica | modifica wikitesto]

6 febbraio, pista Deborah Compagnoni

Posizione Atleta Nazione Tempo
1 Janica Kostelić Croazia Croazia 1:39.90
2 Elena Fanchini Italia Italia +0.26
3 Renate Götschl Austria Austria +0.39
Partenza: 2.530 m, Arrivo: 1.745 m
Dislivello: 785 m, Lunghezza: 2.563 m
Pendenza max/min/media: 57% - 12% - 32%
Tracciatore: J. Tischhauser, 42 porte


Super G[modifica | modifica wikitesto]

30 gennaio, pista Deborah Compagnoni

Posizione Atleta Nazione Tempo
1 Anja Pärson Svezia Svezia 1:17.64
2 Lucia Recchia Italia Italia +0.45
3 Julia Mancuso Stati Uniti Stati Uniti +0.76
Partenza: 2.335 m, Arrivo: 1.745 m
Dislivello: 590 m, Lunghezza: 1.993 m
Pendenza max/min/media: 57% - 12% - 31%
Tracciatore: X. Fournier, 40 porte


Gigante[modifica | modifica wikitesto]

8 febbraio, pista Deborah Compagnoni

Posizione Atleta Nazione Tempo
1 Anja Pärson Svezia Svezia 2:13.63
2 Tanja Poutiainen Finlandia Finlandia +0.19
3 Julia Mancuso Stati Uniti Stati Uniti +0.64
Partenza: 2.110 m, Arrivo: 1.730 m
Dislivello: 380 m, Lunghezza: 1.289 m
Pendenza max/min/media: 57% - 12% - 31%
Tracciatori: M. Bont (1a manche), 45 porte - A. Pärson (2a manche), 46 porte


Slalom[modifica | modifica wikitesto]

11 febbraio, pista Deborah Compagnoni

Posizione Atleta Nazione Tempo
1 Janica Kostelić Croazia Croazia 1:47.98
2 Tanja Poutiainen Finlandia Finlandia +0.18
3 Šárka Záhrobská Rep. Ceca Rep. Ceca +0.67
Partenza: 1.900 m, Arrivo: 1.730 m
Dislivello: 170 m, Lunghezza: 544 m
Pendenza max/min/media: 42% - 23% - 33%
Tracciatori: T. Wagner (1a manche), 56 porte - A. Kostelic (2a manche), 69 porte


Combinata[modifica | modifica wikitesto]

4 febbraio, pista Deborah Compagnoni

Posizione Atleta Nazione Tempo
1 Janica Kostelić Croazia Croazia 2:53.70
2 Anja Pärson Svezia Svezia +1.45
3 Marlies Schild Austria Austria +2.70
Discesa libera: Slalom speciale:
Partenza: 2.415 m, Arrivo: 1.745 m Partenza: 1.890 m, Arrivo: 1.730 m
Dislivello: 670 m, Lunghezza: 2.255 m Dislivello: 160 m, Lunghezza: 550 m
Pendenza max/min/media: 57% - 12% - 31% Pendenza max/min/media: 42% - 23% - 33%
Tracciatore: J. Tischhauser, 38 porte Tracciatori: B. Brunner (1a manche), 47 - A. Puelacher (2a manche), 53 porte

Gara a squadre[modifica | modifica wikitesto]

13 febbraio, piste Stelvio e Deborah Compagnoni

Posizione Nazione Atleti Squadra Penalità
1 Germania Germania Monika Bergmann-Schmuderer, Andreas Ertl,

Martina Ertl, Florian Eckert, Hilde Gerg, Felix Neureuther

26
2 Austria Austria Nicole Hosp, Renate Götschl, Benjamin Raich,

Rainer Schönfelder, Michael Walchhofer, Kathrin Zettel

29
3 Francia Francia Pierrick Bourgeat, Ingrid Jacquemod, Carole Montillet,

Christel Pascal, Laure Péquegnot, Jean-Pierre Vidal

38
Supergigante: Slalom speciale:
Partenza: 1.696 m, Arrivo: 1.268 m Partenza: 1.435 m, Arrivo: 1.251 m
Dislivello: 428 m, Lunghezza: 1.536 m Dislivello: 184 m, Lunghezza: 549 m
Pendenza max/min/media: 55% - 13% - 28% Pendenza max/min/media: 39% - 25% - 34%
Tracciatore: A. Fuerbeck, 31 porte Tracciatore: M. Morin, 53 porte

Medagliere per nazioni[modifica | modifica wikitesto]

Nazione Oro Argento Bronzo Totale
Austria 3 4 4 11
Croazia 3 0 0 3
USA 2 1 3 6
Svezia 2 1 0 3
Germania 1 0 0 1
Italia 0 2 2 4
Finlandia 0 2 0 2
Norvegia 0 1 0 1
Repubblica Ceca 0 0 1 1
Francia 0 0 1 1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ In programma il 9 febbraio, ma rinviato a causa di uno sciopero dei dipendenti della RAI, società responsabile della produzione televisiva

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

sci alpino Portale Sci alpino: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sci alpino