Asterix e il Folle Banchetto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Asterix e il Folle Banchetto
videogioco
Asterix e il Folle Banchetto.png
Assurancetourix, Obelix, Asterix e Matusalemix nel minigioco dell'abbuffata
Titolo originaleAsterix: Maxi Delirium
PiattaformaMicrosoft Windows, PlayStation
Data di pubblicazionePlayStation:
Flags of Canada and the United States.svg 30 maggio 2001
Zona PAL 29 giugno 2001
Microsoft Windows:
Flags of Canada and the United States.svg 30 maggio 2001
Zona PAL 29 giugno 2001
GenereAzione
TemaAsterix
OrigineSvezia
SviluppoUnique Development Studios
PubblicazioneInfogrames, Akella (Russia)
Modalità di giocoGiocatore singolo, multigiocatore
Periferiche di inputMouse, tastiera, gamepad, DualShock
SupportoCD-ROM
Fascia di etàELSPA: 3+ · PEGI: 3

Asterix e il Folle Banchetto (Asterix: Maxi Delirium), noto anche come Asterix: Mega Madness, è un videogioco d'azione e avventura ispirato alle avventure di Asterix[1], pubblicato il 30 maggio 2001 nel Nord America ed il 29 giugno dello stesso anno in Europa per Microsoft Windows e PlayStation[2].

Era in corso di sviluppo una versione per PlayStation 2 dalla grafica migliore, poi cancellata.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

I 4 personaggi giocabili sono:

Nel menu principale è possibile selezionare una di queste modalità[1]:

  • Il folle banchetto!: Permette di fare una campagna di 4 giorni, i primi 2 con 3 sfide, gli altri due con 4, per un totale di 14 sfide[1].
    • Giorno 1: Inizio tranquillo: Tiro al segno, Gara di ricette e Abbuffata
    • Giorno 2: Un trio travolgente: Caccia al cinghiale, Gara di portatori e Devastazione
    • Giorno 3: Quartetto di fuoco: Gara di catapulte, Alla ricerca degli elmi, Gara di remi e Lotta sugli scudi
    • Giorno 4: Il gran finale!: Caccia al tesoro, Battaglia navale, Corsa a ostacoli e Colpisci e sopravvivi
  • Modalità allenamento: Permette di allenarsi ad un numero qualsiasi delle sfide sbloccate e disponibili.
  • Gioco di squadra: Come l'allenamento, ma con la differenza che i giochi sono 4 e si lavora in cooperativa. Abbuffata, Gara di portatori, Lotta sugli scudi e Corsa a ostacoli sono le discipline disponibili nella modalità.

Nella demo, erano presenti 3 minigiochi:

  • Gara con le catapulte
  • Abbuffata
  • Tiro a segno

Sinossi dei mini giochi[modifica | modifica wikitesto]

Com'è ovvio, l'obiettivo di ogni mini gioco è quello di totalizzare il maggior numero possibile di punti rispetto agli avversari.

Tiro a segno[modifica | modifica wikitesto]

In questo primo mini gioco, il giocatore controlla una catapulta che spara diversi tipi di proiettili: balle di fieno, barili, menhir, ma anche polli, cinghiali, mucche, romani, centurioni e anche pirati. Tuttavia, anche le altre catapulte colpiranno con gli stessi proiettili (tranne quelli viventi come i polli e i romani). Normalmente, tali proiettili non faranno alcun danno al giocatore, ma molto spesso arriveranno anche proiettili luminosi, che, se colpiscono il giocatore, ne stordiscono il personaggio per qualche secondo. Oltre ai proiettili delle catapulte avversarie, è possibile abbattere anche gabbiani, navi pirata e arieti romani che spuntano fuori dagli alberi.

Per direzionare la catapulta, basta usare le freccette, mentre con A si spara e con S si ricarica la catapulta.

Gara delle ricette[modifica | modifica wikitesto]

In questo mini gioco, l'obiettivo è trovare 10 ingredienti casuali per la pozione magica, quali aragoste, pesci, lattuga, funghi, foglie, fiori eccetera. Durante la ricerca è possibile colpire dei legionari (che possono anche essere travestiti) e dei cinghiali in fuga (che però possono anche colpire i giocatori mentre scappano). È molto importa anche non colpire Idefix, il cagnolino di Obelix.

Per muovere il personaggio basta usare le freccette, mentre per attaccare si usa A e per saltare si usa S.

L'abbuffata[modifica | modifica wikitesto]

L'obiettivo del mini gioco è mangiare il più possibile. L'unico problema è che di tanto in tanto sbucheranno dei cibi avvelenati che se mangiati stordiscono brevemente il giocatore. Inoltre sarà sempre possibile rubare il cibo al "vicino" di tavolo.

I comandi sono semplici: con le frecce direzionali si mangia seguendo la successione di tali tasti,con A si tenta di rubare il cibo e con S si butta via o ci si difende dai "furti".

Caccia al cinghiale[modifica | modifica wikitesto]

Nella caccia al cinghiale, l'obiettivo è eliminare più cinghiali possibili. È necessario stare attenti alle loro cariche, e ai colpi degli avversari, sempre capaci di stordire il giocatore per alcuni secondi, ed evitare di colpire Idefix in alcun modo, pena la perdita di punti. È inoltre possibile colpire i legionari romani che scappano in mezzo alla foresta.

Per muoversi basta premere le freccette direzionali, con S si salta e con A si attacca.

Gara dei portatori[modifica | modifica wikitesto]

Nella gara dei portatori, le regole sono semplici: bisogna ripetere il tracciato due volte, stando attenti a non far cadere il portatore dallo scudo. Bisogna quindi stare attenti a bilanciarlo, e stare anche attenti alle galline infastidite dai corridori che ci passano addosso. Esistono le pozioni rosse che garantiscono l'invincibilità, e quelle blu che aumentano la velocità.

Per correre basta premere le freccette, con A e D si bilancia il portatore quando richiesto e con S si salta.

Devastazione[modifica | modifica wikitesto]

L'obiettivo di questo mini gioco è quello di distruggere la maggior parte dell'accampamento romano nel minor tempo possibile, stando attenti ai barili che cadono giù dalle mura e ai centurioni di guardia. È possibile trovare armi quali bastoni, lance o anche i legionari caduti fuori dalle mura nel caso se ne abbattano i sostegni. Nella stanza finale, si trova un nuovo centurione con lancia e scudo particolarmente forte, che possiede una chiave d'argento e una d'oro che aprono i forzieri rispettivi ai quali il centurione fa di guardia.

Per muoversi basta premere i tasti direzionali, con A si attacca e con S si afferra un legionario o lo si lancia se lo si è già afferrato.

Gara con le catapulte[modifica | modifica wikitesto]

In questo particolare minigioco, tutto è praticamente concesso. Raccogliendo barili, pietre, balle di fieno o ruote, e possibile lanciare tali proiettili addosso agli avversari, oppure lanciarseli alle spalle contro gli avversari che stanno dietro. Quando una catapulta è danneggiata una prima volta, può ancora lanciare i proiettili addosso agli avversari, ma quando è danneggiata due volte, il corridore può solo lanciarsi dietro tali proiettili. Tuttavia, le balle di fieno non provocano alcun danno. È tuttavia possibile andare verso dei capannoni, due nel tracciato, in modo da poter riparare la catapulta.

Per muoversi, basta usare i tasti direzionali, con A si carica il proiettile e lo si lancia addosso agli avversari, mentre con S si lancia alle spalle il proiettile.

Alla ricerca degli elmi[modifica | modifica wikitesto]

In questo mini gioco, l'obiettivo è intrufolarsi in un accampamento romano e rubare il maggior numero di elmi possibile. Si possono portare un massimo di 5 elmi alla volta, siano essi di legionari o di centurioni, per poi portarli dal capo Abraracourcix. È però necessario stare attenti agli attacchi dei centurioni e dei pirati, che non portano alcun elmo. Una buona idea sarebbe suonare il gong vicino al tendone principale, in modo da attirare i romani verso la pentola e poterli picchiare.

Con le freccette si muove il personaggio, con A si attacca e con S si afferra un legionario, e lo si lancia.

Gara di remi[modifica | modifica wikitesto]

Nella gara di remi, l'obiettivo è quello di portare un barile, situato a metà percorso, verso il traguardo, stando attenti alle pinne degli squali, ai gabbiani e anche alle navi pirata, tutti capaci di colpire il giocatore e fargli perdere il barile. È possibile colpire le barche degli sventurati legionari, oppure i gabbiani stessi in modo da guadagnare punti bonus. Esistono le pozioni blu che aumentano la velocità, e quelle rosse che rendono invincibili.

Per muoversi e remare basta usare le frecce direzionali, mentre con A si colpisce con i remi.

Lotta sugli scudi[modifica | modifica wikitesto]

In questa disciplina, l'obiettivo è quello di sconfiggere l'avversario in due combattimenti in un torneo ad eliminazione diretta. Si inizia dalle semifinali, i cui concorrenti sono scelti casualmente dal computer, per poi procedere con la finale per il terzo posto e quella per il primo. Entrambi i concorrenti in gioco combattono sorretti da portantini che si muovono assieme al concorrente. Ai margini estremi dell'arena si trovano delle balle di fieno, che è possibile prendere semplicemente avvicinandosi ad esse, per poi essere lanciate all'avversario grazie al pugno, la cui distanza di volo dipende dalla durata della pressione del tasto di pugno. Inoltre, colpendo tre volte consecutive l'avversario senza farsi colpire a propria volta, sarà possibile effettuare una mossa speciale.

I movimenti si eseguono con le freccette, con A si tira un pugno o si usano le balle di fieno, con D si tira un calcio, con S si esegue un attacco di squadra (il portantino si abbassa e spinge il giocatore addosso all'avversario) e con W si effettua l'attacco speciale.

Caccia al tesoro[modifica | modifica wikitesto]

Nella caccia al tesoro, bisogna scavare su numerose buche per trovare le tre chiavi della dispensa del villaggio gallico, per poi portarle al capo Abraracourcix. È possibile colpire gli avversari grazie alla propria pala, oppure raccogliere pozioni blu che aumentano la velocità, o rosse che rendono invincibili. È inoltre necessario stare attenti a non colpire Idefix né il gallo ruspante, pena la perdita di punti, ma anche a non avvicinarsi troppo al fabbro Automatix pena altrimenti essere colpiti e storditi per alcuni secondi, perdendo anche le chiavi (se possedute).

Le frecce direzionali servono per muoversi, A per attaccare, S per saltare e D per scavare.

Battaglia navale[modifica | modifica wikitesto]

Qui l'obiettivo è eliminare più navi romane e pirata possibili. I bonus appaiono sì eliminando il maggior numero di navi possibili, ma anche eliminando per ultimo una nave (e solo in questo caso i bonus valgono). Nell'angolo inferiore sinistro, è presente una barra della velocità, che, riempita ad un certo livello, permetterà di remare ad una velocità incredibile.

Per muoversi e remare basta usare i tasti direzionali, con A si attacca con i remi e con S si esegue un attacco di velocità, permesso che la barra si riempia ad un certo punto.

Corsa a ostacoli[modifica | modifica wikitesto]

In questa corsa ad ostacoli, l'obiettivo è correre verso un tracciato ad andata e ritorno. Una prima differenza dalla gara dei portatori è che stavolta i concorrenti principali stanno SOPRA lo scudo, che invece viene portato da legionari, e inoltre i giocatori possiedono una frusta di rami con la quale sculacciare il legionario per farlo saltare, o colpire gli avversari facendoli cadere e perdere secondi preziosi.

Per correre si usano le freccette direzionali, con A si attacca gli avversari con a frusta, con S si salta da soli e con D si frusta il legionario per farlo saltare. È anche possibile combinare i tasti S e D per saltare ostacoli molto alti.

Colpisci e sopravvivi[modifica | modifica wikitesto]

In quest'ultimo mini gioco, totalmente simile al primo, l'obiettivo è parzialmente diverso: totalizzare più punti di tutti senza farsi colpire tre volte. Fortunatamente, i proiettili, tutti barili, sono illimitati, senza alcun bisogno di ricarica. Il problema sono i bersagli luminosi, che appaiono molto più spesso e possono colpire il giocatore in massa.

Per direzionare la catapulta, basta usare le freccette, mentre con A si spara.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Le critiche e le recensioni sul gioco sono state positive: Jeuxvideo.com lo ha votato 14/20 da parte degli editori, e 15/20 da parte dei lettori.[1] Pur non essendoci la possibilità di cambiare la difficoltà di gioco, e nonostante i pochi personaggi disponibili e la scarsa longevità, le modalità sono comunque coinvolgenti, e può capitare che il giocatore si trovi davanti a sfide che pur essendo semplici, contengono ostacoli difficili ma comunque validi.[1] Sempre secondo la Jeuxvideo, il gioco rappresenta una fedele riproduzione non solo della Gallia, ma anche del mondo di Asterix, con tanto delle sue gag basilari che mantengono viva l'atmosfera degli albi.[1]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel gioco è presente solo l'annunciatore come unica voce parlante; nel caso dell'edizione italiana, tale voce è doppiata da Marco Balzarotti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f (FR) Test du jeu Astérix Maxi-Delirium, su jeuxvideo.com, 10 novembre 2013. URL consultato il 10 agosto 2018.
  2. ^ (EN) Asterix Mega Madness, su IGN. URL consultato il 10 agosto 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi