Asterix contro Cesare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Asterix contro Cesare
Asterix contro Cesare.png
Asterix e Obelix con Perdigiornus
Titolo originaleAstérix et la Surprise de César
Lingua originalefrancese
Paese di produzioneFrancia
Anno1985
Durata79 min
Rapporto1,66:1
Genereanimazione, avventura, commedia, fantastico
RegiaGaëtan e Paul Brizzi
SoggettoRené Goscinny (fumetti)
SceneggiaturaPierre Tchernia
ProduttoreYannik Piel
Casa di produzioneGaumont, Dargaud, Les Productions René Goscinny
Distribuzione in italianoTaurus Cinematografica
MontaggioRobert e Monique Isnardon
Effetti specialiKeith Ingham
MusicheVladimir Cosma
StoryboardNobby Clark
AnimatoriAlberto Conejo
SfondiMichel Guerin
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Asterix contro Cesare (Astérix et la surprise de César) è un film del 1985 diretto da Gaëtan e Paul Brizzi. È il quarto film d'animazione tratto dalla serie a fumetti Asterix di René Goscinny e Albert Uderzo, e il primo prodotto dalla Gaumont.[1] La sceneggiatura è un adattamento degli albi Asterix gladiatore (1964) e Asterix legionario (1967). È stato distribuito in home video col titolo Asterix e la sorpresa di Cesare, utilizzato anche da Arnoldo Mondadori Editore nel 1986 per la pubblicazione dell'albo illustrato tratto dal film.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Per onorare le vittoriose campagne di conquista di Giulio Cesare, a Roma vengono portati doni da tutto l'Impero romano. Cercando di cementare le celebrazioni, Cesare ordina a Caius Obtus, capo di un'importante scuola di gladiatori, di offrirgli un grande spettacolo, promettendo di renderlo l'attrazione principale se fallisce. Intanto, nel piccolo villaggio della Gallia che si oppone ai romani, Asterix nota che il suo amico Obelix si comporta in modo strano. Il druido Panoramix rivela presto che egli si è innamorato di Falbalà, la nipote del capo Abraracourcix, appena tornata al villaggio. Mentre tenta di conquistare il suo affetto, Obelix è sconvolto quando ella si riunisce con Tragicomix, un uomo molto più giovane e bello che intende sposarla. Cercando di trascorrere del tempo insieme, i due innamorati si avventurano nei boschi vicini, venendo attaccati da un gruppo di romani guidati dal decurione Superbus, che spera di fare buona impressione al centurione di una vicina guarnigione.

Quando Asterix e Obelix scoprono cosa è successo, informano il villaggio, che procede all'attacco della guarnigione. Il centurione viene quindi interrogato, rivelando di aver ordinato con rabbia a Superbus di andare con i prigionieri alla legione straniera di Condate, sapendo le conseguenze che le sue azioni avrebbero portato. Asterix e Obelix, insieme a Idefix, si recano a Condate e apprendono che Superbus, Falbalà e Tragicomix sono stati inviati in un lontano avamposto nel Sahara, quindi si uniscono all'esercito per seguirli. Arrivati all'avamposto, i due scoprono che Falbalà e Tragicomix sono fuggiti dai romani e sono entrati nel deserto. Asterix e Obelix procedono nella stessa direzione e si imbattono in una banda di mercanti di schiavi, che rivelano di aver venduto la coppia al porto, quindi vanno a cercarli a Roma.

Alla capitale, Asterix e Obelix scoprono che Falbalà e Tragicomix sono stati acquistati da Caius. Il duo tenta di incontrarlo in uno stabilimento termale, costringendo Caius a vederli sconfiggere facilmente le sue guardie del corpo. Impressionato, ordina ai suoi uomini di catturarli per il suo spettacolo. A seguito di un piccolo litigio con Obelix che gli fa smarrire la sua pozione magica, Asterix viene arrestato dagli uomini di Caius. Quando Obelix scopre che l'amico è scomparso, si mette a cercarlo, salvandolo da una cella allagata. Tuttavia Idefix scompare dopo essere corso nelle fogne della città per recuperare la pozione magica. Senza entrambi, la coppia continua a cercare Falbalà e Tragicomix e apprende rapidamente che, su ordine di Cesare, Caius li ha inseriti nello spettacolo dell'imperatore al Colosseo come gran finale.

Nel tentativo di seguirli, i due vanno alla scuola di Caius e si assicurano il posto come gladiatori il giorno successivo. I Galli rovinano rapidamente lo spettacolo, vincendo una corsa delle bighe e sconfiggendo facilmente un gran numero di gladiatori. Mentre i leoni vengono scatenati per attaccarli, insieme a Tragicomix e Falbalà, Idefix arriva con la pozione magica. Il gruppo sconfigge i leoni con la pozione, mentre Obelix, distratto da Falbalà, frantuma accidentalmente un terzo del Colosseo. Impressionato dallo spettacolo, Cesare concede ai Galli la loro libertà. Quando il gruppo ritorna al villaggio si tiene il tradizionale banchetto in loro onore, ma mentre gli altri abitanti festeggiano, Asterix siede da solo su un albero essendosi a sua volta invaghito di Falbalà dopo che la ragazza lo ha baciato.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Data di uscita[modifica | modifica wikitesto]

Le date di uscita internazionali sono state:

  • 11 dicembre 1985 in Francia
  • 6 marzo 1986 in Germania Ovest (Asterix - Sieg über Cäsar)
  • 11 marzo in Brasile (Asterix e a Surpresa de César)
  • 30 luglio negli Stati Uniti (Asterix Versus Caesar)
  • 30 agosto in Spagna (Astérix y la sorpresa del César)
  • 10 ottobre in Finlandia (Asterix - gallialaisten sankari)
  • 14 novembre in Danimarca (Asterix - Sejren over Cæsar)
  • 4 dicembre nei Paesi Bassi (Asterix contra Caesar)
  • 18 giugno 1987 in Giappone
  • 30 luglio nel Regno Unito (Asterix Versus Caesar)
  • 9 ottobre in Germania Est (Asterix - Sieg über Cäsar)
  • 19 novembre in Australia
  • 26 maggio 1988 in Ungheria (Astérix és Cézár ajándéka)
  • 29 settembre in Italia
  • 1º dicembre 1989 in Cecoslovacchia (Asterix a překvapení pro Cézara)
  • 29 giugno 1990 in Portogallo (Astérix e a Surpresa de César)

Edizione italiana[modifica | modifica wikitesto]

L'edizione italiana del film non tiene conto della traduzione degli albi, cambiando nomi a Idefix (che diventa Ideafix), Caius Obtus (che diventa Caio Ottuso) e Perdigiornus (che diventa Rompistincus). Inoltre il doppiaggio presenta un esteso utilizzo di dialetti: Cesare e Superbus sono gli unici romani a parlare in italiano, mentre quasi tutti gli altri parlano in romanesco. Fa eccezione un oste che parla in siciliano. Il cast vocale fu completamente rinnovato rispetto ai film precedenti.

Edizioni home video[modifica | modifica wikitesto]

In Italia il film fu distribuito in VHS nell'aprile 1989 dalla Panarecord e nel 1995 dalla Fox Video. Il 3 ottobre 2001 fu ripubblicato in VHS e DVD-Video dalla Eagle Pictures.[2] Il DVD, che presenta il film in formato 4:3 pan and scan, non include l'audio originale francese, e i titoli di testa e di coda sono quelli dell'edizione in inglese. Il 20 ottobre 2005 uscì una nuova edizione DVD distribuita da DNC Entertainment, stavolta in 16:9 e contenente la traccia audio originale.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Bernard de Choisy, Uderzo-storix: L'aventure d'un gallo-romain, Parigi, JC Lattès, 1991, p. 237, ISBN 2-7096-1071-X.
  2. ^ USCITE in DVD - Ottobre 2001, su tempiodelvideo.com, Focus Video. URL consultato il 27 luglio 2020.
  3. ^ USCITE in DVD - Ottobre 2005, su tempiodelvideo.com, Focus Video. URL consultato il 30 agosto 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]