Pubblicazioni di Asterix

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La serie a fumetti Asterix, creata da René Goscinny e Albert Uderzo, si compone di 37 albi[1] e di numerose pubblicazioni aggiuntive, storie illustrate, albi speciali o commemorativi, e altro.

Serie ufficiale[modifica | modifica wikitesto]

Logo

La serie ufficiale è costituita da 37 albi, i primi 24 dei quali creati da Goscinny alla sceneggiatura e da Uderzo ai disegni, 10 realizzati dal solo Uderzo dopo la morte del collega e i seguenti dai nuovi autori Jean-Yves Ferri e Didier Conrad:

NB: l'anno di pubblicazione si riferisce alla prima edizione degli albi originali francesi
  1. 29 ottobre 1959: Asterix il gallico (Astérix le Gaulois) su Pilote n. 1 - 38 (ripubblicato in album nel 1961)
  2. 11 agosto 1960: Asterix e il falcetto d'oro (La Serpe d'Or), su Pilote n. 42. Prima apparizione come personaggio primario di Obelix
  3. 18 maggio 1961: Asterix e i Goti (Astérix chez les Goths), su Pilote n. 82
  4. 22 marzo 1962: Asterix gladiatore (Astérix Gladiateur), su Pilote n. 126. Prima comparsa dei pirati.
  5. 7 febbraio 1963: Asterix e il giro di Gallia (Le Tour de Gaule), su Pilote n. 172. Prima comparsa di Idefix.
  6. 5 dicembre 1963: Asterix e Cleopatra (Astérix et Cléopatre), su Pilote n. 215
  7. 22 ottobre 1964: Asterix e il duello dei capi (Le combat des Chefs), su Pilote n. 261
  8. 9 settembre 1965: Asterix e i Britanni (Astérix chez les Bretons), su Pilote n. 307
  9. 28 maggio 1966: Asterix e i Normanni (Astérix et les Normands), su Pilote n. 340
  10. 10 novembre 1966: Asterix legionario (Astérix Légionnaire), su Pilote n. 368
  11. 15 giugno 1967: Asterix e lo scudo degli Arverni (Le Bouclier Arverne), su Pilote n. 399
  12. Il 15 febbraio 1968 Asterix alle Olimpiadi (Astérix aux Jeux Olympiques), su Pilote n. 434
  13. 31 ottobre 1968: Asterix e il paiolo (Le Chaudron), su Pilote n. 469
  14. 22 maggio 1969: Asterix in Iberia (Astérix en Hispanie), su Pilote n. 498
  15. 8 gennaio 1970: Asterix e la zizzania (La Zizanie), su Pilote n. 531
  16. 9 luglio 1970: Asterix e gli Elvezi (Astérix chez les Helvète), su Pilote n. 557
  17. 4 marzo 1971: Asterix e il Regno degli dei (Le Domaine des Dieux), su Pilote n. 591
  18. 30 settembre 1971: Asterix e gli allori di Cesare (Les Lauriers de César), su Pilote n. 621
  19. 4 maggio 1972: Asterix e l'indovino (Le Devin), su Pilote n. 652
  20. 31 maggio 1973: Asterix in Corsica (Astérix en Corse), su Pilote n. 687
  21. 1974: Asterix e il regalo di Cesare (Le Cadeau de César).
  22. 1975: Asterix in America (La grande traversée).
  23. 1976: Asterix e la Obelix SpA (Obélix et Compagnie).
  24. 1979: Asterix e i Belgi (Asterix et les Belges)
  25. 12 giugno 1980: Asterix e il grande fossato (Le Grand Fossé), Edizioni Albert-René. È il primo episodio scritto e disegnato da Uderzo, dopo la morte di Goscinny.
  26. 1981: L'odissea di Asterix (L'Odyssée d'Astérix).
  27. 1983: Il figlio di Asterix (Le fils d'Astérix).
  28. 1987: Le mille e un'ora di Asterix (Astérix chez Rahazade).
  29. 1991: Asterix la rosa e il gladio (La Rose et le Glaive).
  30. 1996: Asterix e la galera di Obelix (La Galère d'Obélix).
  31. 2001: Asterix e Latraviata (Astérix et Latraviata).
  32. 2003: Asterix tra banchi e... banchetti (Astérix e la rentrée gauloise).
  33. 2005: Quando il cielo gli cadde sulla testa (Le ciel lui tombe sur la téte).
  34. 2009: Il compleanno di Asterix & Obelix - L'albo d'oro (L'anniversaire d'Astérix et Obélix - Le Livre d'or).
  35. 2013: Asterix e i Pitti (Astérix chez les Pictes). È il primo episodio scritto da Jean-Yves Ferri e disegnato da Didier Conrad.
  36. 2015: Asterix e il papiro di Cesare (Le papyrus de César). È il secondo episodio scritto da Jean-Yves Ferri e disegnato da Didier Conrad. Uscita ufficiale il 22 ottobre 2015[2]
  37. 2017: Asterix e la corsa d'Italia (Astérix et la Transitalique). È il terzo episodio scritto da Jean-Yves Ferri e disegnato da Didier Conrad. Uscita ufficiale il 19 ottobre 2017.

Albi fuori serie[modifica | modifica wikitesto]

  • 1977: Le dodici fatiche di Asterix (Les 12 Travaux d'Asterix), storia illustrata tratta dall'omonimo film
  • 1985: Asterix e la sorpresa di Cesare (La surprise de César), storia illustrata tratta dall'omonimo film
  • 1989: Come fu che Obelix cadde da piccolo nel paiolo del druido (Comment Obelix est tombé dans la marmite du druide quand il était petit): idealmente, come dice lo stesso Uderzo nella prefazione, è il prologo della serie. È un racconto breve scritto da Goscinny nel 1965, e pubblicato con alcuni disegni sul n. 291 della rivista Pilote, successivamente illustrato da Uderzo, dopo la morte dell'amico, e ripubblicato in volume. Narra di come Obelix cadde nel paiolo, acquisendo così permanentemente gli effetti della pozione magica. Idealmente, come affermato dallo stesso Uderzo nella prefazione al volume, è il primo libro della serie, una sorta di "prequel" di tutte le avventure successive.
  • 1992: Asterix e compagni (Asterix: Mini histoires)
  • 1994: Le Journal exceptionnel d'Astérix (albo per i 35 anni della serie)

Altre pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Libri illustrati per bambini[modifica | modifica wikitesto]

Libri su Idefix[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1973 uscì il primo di una serie di libri illustrati con protagonista Idefix, il cagnolino di Obelix. Rivolte esplicitamente ai bambini, con storie semplici illustrate da grandi disegni, questi albi non hanno alcuna relazione con le avventure a fumetti di Asterix. La serie è composta da sedici titoli; questi libri sono stati tradotti in lingua italiana e pubblicati dalla Arnoldo Mondadori Editore negli anni settanta; nel 1974 la stessa casa editrice ne raccolse cinque (titoli italiani Idefix e il bebè, Idefix e il pesce clown, La tempesta, Idefix trova un amico, La caccia al cinghiale e Chi l'avrebbe mai detto) in un cofanetto.[3]

  1. Idéfix fait du sport
  2. Idéfix et la petite fille
  3. Idéfix au cirque
  4. Une folle poursuite
  5. Idéfix se fait un ami
  6. La chasse au sanglier
  7. L'orage
  8. Un goûter bien mérité
  9. Idéfix et le bébé
  10. Idéfix et le poisson clown
  11. L'anniversaire d'Idéfix
  12. Idéfix à la neige
  13. Idéfix magicien
  14. Idéfix et le perroquet
  15. Idéfix s'en va-t'en guerre
  16. Idéfix et le petit lapin

Libri per bambini[modifica | modifica wikitesto]

Verso la metà degli anni ottanta fu pubblicata in Francia una serie di libri per bambini con protagonisti personaggi del mondo di Asterix, illustrati principalmente con vignette tratte dai fumetti già editi, con sporadici disegni originali. La serie ebbe scarso successo e non fu tradotta al di fuori della Francia. I titoli erano:

  1. Les Pirates, 1984
  2. L'illustrissime Belcantus 1985
  3. L'abominable horrifix 1985
  4. Jericocorix 1985
  5. La course de chars 1986
  6. Le feu de pommes 1986
  7. Marmaille et pagaille 1986
  8. L'eau du ciel 1986

Albi commemorativi[modifica | modifica wikitesto]

  • Le livre d'Asterix le Gaulois (1999) mai tradotto in lingua italiana;
  • Astérix et ses amis, (2007) albo celebrativo per gli 80 anni di Albert Uderzo, contenente storie e illustrazioni realizzate da 34 autori diversi, fra cui Derib e Zep.

Libri tratti dai lungometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Dai film a cartoni animati Le dodici fatiche di Asterix, Asterix e la sorpresa di Cesare, Asterix e la grande guerra, Asterix conquista l'America e Asterix e i Vichinghi sono stati tratti degli albi contenenti la versione romanzata della storia con illustrazioni tratte direttamente dai film.

Librogame[modifica | modifica wikitesto]

Dalla serie a fumetti sono stati tratti anche quattro librogame pubblicati negli anni ottanta e tradotti anche in italiano e un quinto nel 2013. Vedono come protagonista il giovane Menabotte, il nipote di Abraracourcix visto in Asterix e i Normanni, alle prese con vicende di varia natura. I titoli sono:

  • L'appuntamento del capo (Le Rendez-vous du chef), 1988
  • La vedetta armoricana (La Vedette armoricaine), 1988
  • Il mistero dei falsi menhir (L'Affaire des faux menhirs) 1988
  • Il grande gioco (Le Grand jeu), 1989
  • Dov'è nascosto Asterix? (Cherche et trouve Astérix), 2013

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Les albums d'Astérix le Gaulois, in Asterix.com (sito ufficiale).
  2. ^ The official Asterix website, su www.asterix.com. URL consultato il 23 maggio 2015.
  3. ^ Guida per il collezionista di Asterix, in Asterixweb.it. URL consultato il 4 novembre 2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Fumetti Portale Fumetti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fumetti