Haaglandse Football Club Alles Door Oefening Den Haag

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da ADO Den Haag)
Jump to navigation Jump to search
ADO L'Aia
ADO Den Haag
Calcio Football pictogram.svg
ADO-Den-Haag.png
Zwanen (I Cigni)
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Terza divisa
Colori sociali 600px Verde e Giallo (Strisce).png Giallo, verde
Simboli Cigno
Dati societari
Città L'Aia
Nazione Paesi Bassi Paesi Bassi
Confederazione UEFA
Federazione Flag of the Netherlands.svg KNVB
Campionato Eredivisie
Fondazione 1905
Proprietario Cina United Vansen Limited
Presidente Paesi Bassi Ben Knüppe
Allenatore Paesi Bassi Alfons Groenendijk
Stadio Cars Jeans Stadion
(15,000 posti)
Sito web www.adodenhaag.nl
Palmarès
Campionati olandesiCampionati olandesi Coppe dei Paesi BassiCoppe dei Paesi Bassi
Eredivisie 2
Titoli nazionali 2 Eerste Divisie
Trofei internazionali 1 Coppa Piano Karl Rappan
Si invita a seguire il modello di voce

L'Haaglandse Football Club Alles Door Oefening Den Haag (lingua olandese per Associazione Calcistica dello Haaglanden "Tutto tramite la pratica" L'Aia), meglio noto come ADO Den Haag, è una società calcistica olandese con sede nella città dell'Aia. Milita attualmente in Eredivisie, la massima serie del campionato olandese di calcio.

Fu fondato nel 1905 con il nome di FC Den Haag, con l'ADO che rappresentava la sezione dilettantistica della società. Ha vinto 2 titoli di Eredivisie e 2 Coppe d'Olanda, oltre a 2 titoli di Eerste Divisie e una Coppa Piano Karl Rappan. Nonostante sia un club di una delle tre maggiori città olandesi (Rotterdam, Amsterdam e L'Aia), l'ADO non è mai riuscito a ottenere il successo di squadre come Ajax o Feyenoord. Esiste, tuttavia, una grande rivalità tra i gialloverdi e queste due squadre.

Disputa le partite casalinghe al Cars Jeans Stadion, impianto da 15 000 posti che nel 2007 ha sostituito lo Zuiderpark Stadion come sede degli incontri del club.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'ADO, acronimo di Alles Door Oefening, fu fondato il 1º febbraio 1905 presso il caffè Het Hof van Berlijn (oggi De Paap) dell'Aia. Nei primi anni della sua esistenza il sodalizio attraversò delle difficoltà, dato che molti membri si rifiutavano di pagare la quota di iscrizione e il calcio era appannato dal cricket, lo sport più popolare in città. L'ADO iniziò a militare nella Haagsche Voetbal Bond, la divisione regionale, e già nel 1912 fu promossa nella Nederlandsche Voetbal Bond, la quarta divisione nazionale. Raggiunta la 3e klasse NVB, la terza divisione, nello stesso anno, nel 1914 vinse il campionato.

Nel 1925 la squadra si trasferì stabilmente al Zuiderpark Stadion, che divenne sede degli incontri casalinghi. La crescita del club continuò l'anno dopo, con la promozione nella Eerste Klasse, la massima divisione nazionale. La squadra bianco-rosso-verde ottenne dapprima delle sofferte salvezze, poi riuscì a issarsi ai vertici del calcio olandese alla fine degli anni '30. Nel 1939 sfiorò il titolo, perso a causa della sconfitta contro l'DWS ad Amsterdam. Nel 1940 il titolo parve ancora molto vicino, ma chiuse con un altro piazzamento al secondo posto, indebolita dalle partenze dei calciatori per il fronte, per l'incombente seconda guerra mondiale. Quell'anno fu un altro club di Amsterdam, il Blauw-Wit, ad aggiudicarsi il titolo. Nel 1914 l'ADO vinse il titolo regionale ed ebbe accesso alla fase nazionale, dove perse contro l'Heracles Almelo.

Nel 1941-1942, malgrado le difficoltà legate al conflitto mondiale, l'ADO fu inarrestabile. Vinto il titolo locale grazie a molti successi con larghi scarti, nella fase nazionale contese il titolo a Heerenveen, AGOVV, Eindhoven e Blauw-Wit. Grazie a una vittoria per 5-2 contro l'AGOVV, ottenne il suo primo titolo nazionale e nel 1942-1943 replicò il successo, battendo, tra le altre, anche l'Heerenveen du Abe Lenstra per 8-2.

L'ADO dovette aspettare gli anni '60 per conquistare altri successi. Dopo l'arrivo dell'allenatore Ernst Happel, nel 1962, la squadra riguadagnò il suo status di compagine di vertice a livello nazionale e nel 1964-1965 si piazzò terza in campionato. Riuscì inoltre ad arrivare in finale di Coppa d'Olanda per quattro volte nel decennio: fu battuta nel 1962-1963, 1963-1964 e nel 1965-1966, ma vinse nel 1967-1968 sconfiggendo l'Ajax.

Nel 1967 l'ADO Den Haag, con il nome di San Francisco Golden Gate Gales, partecipò all'unica edizione del campionato dell'United Soccer Association, lega calcistica nordamericana che poteva fregiarsi del titolo di campionato di Prima Divisione su riconoscimento della FIFA. Quell'edizione della Lega fu disputata da squadre europee e sudamericane in rappresentanza di quelle statunitensi, che non avevano avuto tempo di riorganizzarsi dopo la scissione che aveva dato vita al campionato concorrente della National Professional Soccer League. I Golden Gate Gales non ottennero la qualificazioni ai play-off, chiudendo la stagione al secondo posto della Western Division.[1][2]

Nel 1970-1971 l'ADO rimase imbattuto nelle prime 17 partite di campionato, concluso poi al terzo posto. Nel 1971 il club si fuse con i rivali cittadini dell'Holland Sport per formare l'FC Den Haag, che nel 1971-1972 giocò un'altra finale di Coppa d'Olanda, persa contro l'Ajax per 3-2. Il trofeo fu rivinto nel 1974-1975 (1-0 in finale contro il Twente). Un grande successo in Europa fu il raggiungimento dei quarti di finale della Coppa delle Coppe 1975-1976, dove l'FC Den Haag fu eliminato dal West Ham a causa della sconfitta per 3-1 nella gara di ritorno in trasferta, dopo la vittoria per 4-2 ottenuta in casa.

Negli anni '80 l'immagine del club fu danneggiata dalle violenze degli hooligan e dalla crisi economica. Ciononostante fu raggiunta un'altra finale di Coppa d'Olanda nel 1986-1987, la quarta nella storia della squadra, persa per 4-2 contro l'Ajax con due gol di Marco van Basten nei tempi supplementari.

Il 3 aprile 1982 lo Zuiderpark fu incendiato da alcuni hooligan, dopo la sconfitta interna per 0-4 contro l'Haarlem. Oggetto degli atti di teppismo fu la tribuna che risaliva al 1928, per un totale di 500 000 dollari di danni. Nel 1986 il settore dello stadio fu riaperto dopo la ricostruzione.

Nel 1996, dopo un'altra fusione, il club tornò al nome originario di ADO Den Haag.

Dopo una lunga militanza nella Eerste Divisie, la seconda divisione olandese, l'ADO giocò per quattro stagioni in Eredivisie fino a una nuova retrocessione, giunta al termine dell'annata 2006-2007. Al sesto posto del 2007-2008 in seconda divisione fece seguito la vittoria dei play-off, con conseguente promozione per il 2008-2009.

Nel 2007 aprì i battenti il nuovo stadio del club, il Cars Jeans Stadion, noto dal 2010 al 2017 come Kyocera Stadion. La stagione 2008-2009 vide la squadra iniziare con due vittorie e ottenere la vetta della classifica di massima divisione per la prima volta dopo 32 anni. Nel 2010-2011 l'ADO sconfisse i rivali dell'Ajax e ottenne il settimo posto in campionato, poi vinse i play-off per la qualificazione all'Europa League battendo Roda JC e Groningen. Nel 2011-2012 l'avventura europea iniziò con successo contro i lituani del Tauras al secondo turno, ma si chiuse al terzo turno contro i ciprioti dell'Omonia.

Nel giugno 2014 il club, attanagliato da una grave crisi finanziaria, fu ceduto al gruppo cinese United Vansen International Sports Company, Ltd. per 8,9 millioni di dollari.

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria dell'ADO Den Haag
  • 1905 -
  • 1905-1906 -
  • 1906-1907 - Non disputa nessun campionato.
  • 1907-1908 -
  • 1908-1909 -
  • 1909-1910 -
  • 1910-1911 -
  • 1911-1912 -
  • 1912-1913 -
  • 1913-1914 - 1º nel girone ? in Derde Klasse.
  • 1914-1915 - 3º nel girone Ovest-O in Derde Klasse.[3]
Secondo turno in KNVB beker.[4]
  • 1915-1916 - 4º nel girone Ovest-C in Derde Klasse.[5]
Primo turno in KNVB beker.[6]
  • 1916-1917 - 3º nel girone Ovest-B in Derde Klasse.[7]
Primo turno in KNVB beker.[7]
  • 1917-1918 - 3º nel girone Ovest-A in Derde Klasse.[8]
Primo turno in KNVB beker.[9]
  • 1918-1919 - 1º nel girone Ovest-B in Derde Klasse. Green Arrow Up.svg Promosso in Tweede Klasse.[10]
  • 1919-1920 - 1º nel girone Ovest-C in Tweede Klasse. Green Arrow Up.svg Promosso in Overgangsklasse.
Primo turno in KNVB beker.[11]
  • 1920-1921 - 6º nel girone Ovest in Overgangsklasse.[12]
Secondo turno in KNVB beker.[13]
  • 1921-1922 - 7º in Overgangsklasse.[14]
  • 1922-1923 - 10º nel girone Ovest in Overgangsklasse. Al termine del campionato la Overgangsklasse (Prima Divisione) viene abolita, mentre alcuni club vengono promossi nella Tweede Klasse (Seconda classe)[15].
  • 1923-1924 - 1º nel girone Ovest-II in Tweede Klasse.[16]
  • 1924-1925 - 1º nel girone Ovest-II in Tweede Klasse.[17]
Terzo turno in KNVB beker.[18]
  • 1925-1926 - 2º nel girone Ovest-II in Tweede Klasse.[19]
Quinto turno in KNVB beker.[20]
Quarto turno in KNVB beker.[22]
Terzo turno in KNVB beker.[23]
Terzo turno in KNVB beker.[24]
Quinto turno in KNVB beker.[25]
Quinto turno in KNVB beker.[26]
Quarto turno in KNVB beker.[27]
Primo turno in KNVB beker.[31]
Secondo turno in KNVB beker.[32]
Secondo turno in KNVB beker.[33]
Quinto turno in KNVB beker.[34]
Semifinali in KNVB beker.[35]
Terzo turno in KNVB beker.[36]
Finalista in KNVB beker.[37]
Terzo turno in KNVB beker.[38]
Terzo turno in KNVB beker.[39]
Finalista in KNVB beker.[40]
Finalista in KNVB beker.[41]
Secondo turno in KNVB beker.[42]
Finalista in KNVB beker.[43]
Primo turno in KNVB beker.[44]
KNVB Beker.svg Vince la KNVB beker (1º titolo).[45]
Terzo turno in KNVB beker.[46]
Ottavi di finale in Coppa delle Coppe.
Quarti di finale in KNVB beker.[47]
Quarti di finale in KNVB beker.
Finalista in KNVB beker.
Sedicesimi di finale in Coppa UEFA.
Quarti di finale in KNVB beker.
Sedicesimi di finale in Coppa delle Coppe.
Secondo turno in KNVB beker.
KNVB Beker.svg Vince la KNVB beker (2º titolo).
Ottavi di finale in KNVB beker.
Quarti di finale in Coppa delle Coppe.
Semifinale in KNVB beker.
Secondo turno in KNVB beker.
Ottavi di finale in KNVB beker.
Quarti di finale in KNVB beker.
Secondo turno in KNVB beker.
Secondo turno in KNVB beker.
Secondo turno in KNVB beker.
Ottavi di finale in KNVB beker.
Secondo turno in KNVB beker.
Semifinale in KNVB beker.
Finalista in KNVB beker.
Ottavi di finale in KNVB beker.
Ottavi di finale in Coppa delle Coppe.
Semifinale in KNVB beker.
Secondo turno in KNVB beker.
Ottavi di finale in KNVB beker.
Terzo turno in KNVB beker.
Terzo turno in KNVB beker.
Quarti di finale in KNVB beker.
Ottavi di finale in KNVB beker.
Ottavi di finale in KNVB beker.
Fase a gironi in KNVB beker.
Primo turno in KNVB beker.
Primo turno in KNVB beker.
Secondo turno in KNVB beker.
Primo turno in KNVB beker.
Primo turno in KNVB beker.
Ottavi di finale in KNVB beker.
Secondo turno in KNVB beker.
Quarti di finale in KNVB beker.
Terzo turno in KNVB beker.
Ottavi di finale in KNVB beker.
Terzo turno in KNVB beker.
Ottavi di finale in KNVB beker.
Secondo turno in KNVB beker.
Sedicesimi di finale in KNVB beker.
Terzo turno in KNVB beker.
Terzo turno in Europa League.
Sedicesimi di finale in KNVB beker.
Terzo turno in KNVB beker.
Secondo turno in KNVB beker.
Secondo turno in KNVB beker.
Ottavi di finale in KNVB beker.
Primo turno in KNVB beker.
Secondo turno in KNVB beker.
in KNVB beker.

Colori e simboli[modifica | modifica wikitesto]

Strutture[modifica | modifica wikitesto]

Stadio[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Zuiderpark Stadium e Kyocera Stadion.

Centro di allenamento[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Allenatori e presidenti[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Allenatori dello H.F.C. ADO Den Haag
Allenatori
Presidenti
  • 1905-2016 non conosciuta ...

Calciatori[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Calciatori dello H.F.C. ADO Den Haag

Vincitori di titoli[modifica | modifica wikitesto]

Calciatori campioni continentali[modifica | modifica wikitesto]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Altri piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Secondo posto: 1928-1929 (Ovest I), 1938-1939 (Ovest I), 1939-1940 (Ovest I)
Terzo posto: 1929-1930 (Ovest I), 1930-1931 (Ovest II), 1932-1933 (Ovest I), 1952-1953 (girone D), 1964-1965, 1965-1966, 1970-1971
Secondo posto: 1988-1989
Finalista: 1958-1959, 1963-1964, 1965-1966, 1971-1972, 1986-1987
Semifinalista: 1956-1957, 1976-1977, 1985-1986, 1988-1989
Semifinalista: 1966-1967

Statistiche e record[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Eredivisie[modifica | modifica wikitesto]

  • Maggior numero di spettatori: 28 872 - 21 novembre 1971, ADO - Feyenoord (1-2)
  • Media spettatori più alta: 17.882 - 1959-1960
  • Vittoria più larga in casa: 24 ottobre 1976, ADO - Go Ahead Eagles (8-2)
  • Sconfitta più larga in casa: 9 maggio 1976, ADO - Feyenoord (1-8); 15 settembre 2018, ADO - PSV (0-7)
  • Vittoria più larga in trasferta: 12 settembre 1965, DOS - ADO (0-7)
  • Sconfitta più larga in assoluto: 03 maggio 1964, D.W.S - ADO (9-0)
  • Migliore piazzamento nel calcio professionistico: 3º posto - 1964-1965, 1965-1966, 1970-1971
  • Serie più lunga di vittorie: 7 - 1971
  • Serie più lunga senza sconfitte: dal 17 al 23-08-1970 al 13-12-1970
  • Serie più lunga senza sconfitte in casa: 37 - dal 5 ottobre 1969 al 7 novembre 1971
  • Maggior numero di vittorie (stagione): 21 - 1970-1971
  • Maggior numero di gol segnati (stagione): 72 - 1965-1966
  • Minor numero di gol subiti (stagione): 27 - 1970-1971
  • Maggior numero di presenze: Aad Mansveld, 454
  • Maggior numero di gol: Carol Schuurman, 147
  • Maggior numero di presenze nel calcio professionistico: Harry van der Laan, 104
  • Maggior numero di gol in una partita: Heini Otto, 2 durante Feyenoord - FC Den Haag (12 gennaio 1992)
  • Maggior numero di assist (stagione): Wesley Verhoek, 14 - 2010-2011
  • Capocannoniere stagionale più prolifico: Carol Schuurman, 25 gol - 1957-1958
  • Capocannoniere stagionale più prolifico nel (calcio professionistico): Harry van der Laan, 21 gol - 1989-1990
  • Giocatore straniero con il maggior numero di gol: Dmitri Boelykin, 21 gol - 2010-2011
  • Gol più veloce:
Tjaronn Chery 9 secondi, (Roda - ADO, 16 ottobre 2011)
Wesley Verhoek 10 secondi, (Twente - ADO, 12 marzo 2010)
Harry van der Laan 10 secondi, (FC Den Haag - MVV, 18 febbraio 1990)

Eerste Divisie[modifica | modifica wikitesto]

  • Vittoria più larga: 4 settembre 1982, Eindhoven - FC L'Aia (0-8)
  • Serie più lunga senza sconfitte (stagione): 36 - 1985-1986 (campione e imbattuto)
  • Maggior numero di vittorie (stagione): 26 - 1985-86
  • Maggior numero di gol segnati (stagione): 85 - 1985-1986, 1988-1989
  • Minor numero di gol segnati (stagione): 20 - 2002-2003
  • Capocannoniere stagionale più prolifico: Remco Boere - 28 gol, 1985-1986

Tifoseria[modifica | modifica wikitesto]

Murales fuori dal Kyocera Stadion che raffigura le amicizie della tifoseria gialloverde con Swansea City, Juventus e Legia Varsavia.

Gli ultras del Den Haag, i North Side, sono gemellati con le tifoserie straniere dello Swansea City, della Juventus, dell’Avellino, del Club Brugge e del Legia Varsavia.

Organico[modifica | modifica wikitesto]

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornata al 12 settembre 2019.

N. Ruolo Giocatore
1 Paesi Bassi P Luuk Koopmans
2 Paesi Bassi D Dion Malone
3 Serbia D Aleksandar Bjelica
4 Paesi Bassi D Tom Beugelsdijk
5 Costa d'Avorio D Wilfried Kanon
6 Paesi Bassi C Donny Gorter
7 Marocco A Bilal Ould-Chikh
8 Paesi Bassi D Aaron Meijers (capitano)
9 Rep. Ceca A Tomáš Necid
10 Paesi Bassi C Lex Immers
11 Paesi Bassi C John Goossens
14 Paesi Bassi A Crysencio Summerville
15 Paesi Bassi D Dehninio Muringen
16 Paesi Bassi C Lorenzo van Kleef
N. Ruolo Giocatore
17 Paesi Bassi C Danny Bakker
18 Paesi Bassi P Mike Havekotte
19 Paesi Bassi D Shaquille Pinas
20 Paesi Bassi C Thom Haye
21 Germania C Maarten Rieder
22 Paesi Bassi P Robert Zwinkels
23 Svezia A Paweł Cibicki
25 Paesi Bassi D Robin Polley
27 Paesi Bassi D Milan van Ewijk
28 Paesi Bassi C Mats van Kins
29 Paesi Bassi A Michiel Kramer
30 Paesi Bassi C Erik Falkenburg
34 Paesi Bassi A Yahya Boussakou
77 Curaçao A Elson Hooi

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Happel’s “Monster” Dutchmen Take San Francisco By Storm, su Thesoccerobserver.com. URL consultato il 19 luglio 2015 (archiviato dall'url originale il 22 luglio 2015).
  2. ^ San Francisco Gales Rosters, su Nasljerseys.com. URL consultato il 19 luglio 2015.
  3. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/Lagere-klassen-1914-1915/
  4. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/knvb-beker-1914-1915/
  5. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/Lagere-klassen-1915-1916/
  6. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/knvb-beker-1915-1916/
  7. ^ a b http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/knvb-beker-1916-1917/
  8. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/Lagere-klassen-1917-1918/
  9. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/knvb-beker-1917-1918/
  10. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/Lagere-klassen-1918-1919/
  11. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/knvb-beker-1919-1920/
  12. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/Lagere-klassen-west-1920-1921/
  13. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/knvb-beker-1920-1921/
  14. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/Lagere-klassen-west-1921-1922/
  15. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/Lagere-klassen-west-1922-1923/
  16. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/Lagere-klassen-west-1923-1924/
  17. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/Lagere-klassen-west-1924-1925/
  18. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/knvb-beker-1924-1925/
  19. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/Lagere-klassen-west-1925-1926/
  20. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/knvb-beker-1925-1926/
  21. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/Lagere-klassen-west-1926-1927/
  22. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/knvb-beker-1926-1927/
  23. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/knvb-beker-1929-1930/
  24. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/knvb-beker-1931-1932/
  25. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/knvb-beker-1933-1934/
  26. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/knvb-beker-1934-1935/
  27. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/knvb-beker-1935-1936/
  28. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/1e-klasse-west-i-1941-1942/
  29. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/1e-klasse-west-i-1942-1943/
  30. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/1e-klasse-west-i-1943-1944/
  31. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/knvb-beker-1943-1944/
  32. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/knvb-beker-1947-1948/
  33. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/knvb-beker-1948-1949/
  34. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/knvb-beker-1949-1950/
  35. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/knvb-beker-1956-1957/
  36. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/knvb-beker-1957-1958/
  37. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/knvb-beker-1958-1959/
  38. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/knvb-beker-1960-1961/
  39. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/knvb-beker-1961-1962/
  40. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/knvb-beker-1962-1963/
  41. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/knvb-beker-1963-1964/
  42. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/knvb-beker-1964-1965/
  43. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/knvb-beker-1965-1966/
  44. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/knvb-beker-1966-1967/
  45. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/knvb-beker-1967-1968/
  46. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/knvb-beker-1968-1969/
  47. ^ http://www.voetbalarchieven.nl/competitie/knvb-beker-1969-1970/

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio