Tour dei British and Irish Lions 1888

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tour dei British Lions 1888
1888 British Lions.jpg
Il team delle Isole Britanniche all'East Melbourne Cricket Ground
Destinazione Australasia
Capitano Inghilterra Robert Seddon
Inghilterra Andrew Stoddart
Incontri
G V N P
Totali 35 27 6 2
Test match

Nel 1888 la prima rappresentativa (non ancora riconosciuta ufficialmente) di rugby delle Isole britanniche va in tour in Nuova Zelanda ed Australia, guidata da Bob Seddon prima e Andrew Stoddart poi.

Organizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Il tour venne organizzato da due giocatori professionisti inglesi di cricket, Alfred Shaw and Arthur Shrewsbury, ma non riuscirono ad ottenere il patrocinio dalla Rugby Football Union che rifiutò[1], per i timori di violazione delle regole sul dilettantismo[2] Il team venne guidato come capitano dal nazionale inglese Robert Seddon e prevederà 35 partite, ma nessun match ufficiale contro nazionali. Il bilancio fu di 27 vittorie, sei pareggi e due sconfitte.

Il team era principalmente formato da giocatori inglesi. I due manager erano molto esperti, avendo organizzato vari tour in Australia, compreso l'economicamente fallimentare tour della nazionale inglese in Australia iniziato pochi mesi prima. Anche questo tour non fu un successo finanziario per i due. Peggio andò al capitano Seddon, annegato durante una gita in barca il 15 agosto.[3] durante una gita sul fiume Hunter nel Nuovo Galles del Sud.[4]- Il ruolo di capitano passò ad Andrew Stoddart che aveva appena terminato la citata tournée con la nazionale di cricket. Va segnalato che in Inghilterra in quel periodo il rugby era dilaniato dalle diatribe sul professionismo, specialmente nel nord che portarono alla scissione con la nascita del Rugby League. Ai giocatori venne richiesto di firmare una dichiarazione che non era loro stato dato alcun compenso per partecipare al tour.[5]

La squadra giocò in maglia a strisce rosse, bianco e blu con pantaloncini bianchi[6].

Inoltre la squadra disputò anche 19 partite di Football australiano: malgrado la scarsa conoscenza del gioco, vinceranno 9 partite.[7]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]




































Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Griffiths (1987), pg 9:3.
  2. ^ Griffiths (1990), pg 15.
  3. ^ Robert Seddon rugby statistics scrum.com. Accesso 7 marzo 2009. Archived 2009-05-03.
  4. ^ Seddon's last hurrah Lionsrugby.com. Accessed 2009-03-07. Archived 2009-05-03.
  5. ^ Smart, Ted The Ultimate Encyclopedia of Rugby: The Definitive Guide to World Rugby Union; Carlton Books (1997) ISBN 1-85868-076-X
  6. ^ Lions name is a source of great pride The Times 19 June 2009
  7. ^ Rugby, Storia del rugby mondiale dalle origini ad oggi pag.45, Luigi Ravagnani, Pierlugi Fadda (2007) ISBN 978-88-87110-92-0

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Terry Godwin, Rhys, Chris, The Guinness Book of Rugby Facts & Feats, London, Guinness Superlatives Ltd., 1981, ISBN 0-85112-214-0.
  • John Griffiths, British Lions, Swindon, Crowood Press, 1990, ISBN 1-85223-541-1.
  • John Griffiths, The Phoenix Book of International Rugby Records, London, Phoenix House, 1987, ISBN 0-460-07003-7.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


rugby Portale Rugby: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rugby