Christchurch

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Christchurch (disambigua).
Christchurch
area urbana
Christchurch – Veduta
Dati amministrativi
Stato Nuova Zelanda Nuova Zelanda
Regione Canterbury
Autorità territoriale Christchurch City
Sindaco Bob Parker
Territorio
Coordinate 43°31′48″S 172°37′13″E / 43.53°S 172.620278°E-43.53; 172.620278 (Christchurch)Coordinate: 43°31′48″S 172°37′13″E / 43.53°S 172.620278°E-43.53; 172.620278 (Christchurch)
Superficie 452 km²
Abitanti 366 000 (giugno 2013)
Densità 809,73 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orario UTC+12
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Nuova Zelanda
Christchurch
Sito istituzionale

Christchurch è la più grande città dell'Isola del Sud della Nuova Zelanda. Seconda città del paese, conta più di 366.000 abitanti.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Christchurch si trova sulla costa orientale dell'Isola del Sud immediatamente a nord della penisola Banks.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Terremoto della Nuova Zelanda del 2010 e Terremoto della Nuova Zelanda del 2011.

Fondata all'incirca nel 1850, quando un giovane tory inglese, John Robert Godley, cercò di concretizzare la sua visione di una società nella quale gli organi ecclesiastici e quelli legati alla nobiltà convivessero in armonia. Diede vita alla "Canterbury Association", formata da 2 arcivescovi, 7 vescovi, 14 lord, 4 baronetti, 16 membri del parlamento con il fine di raccogliere denaro per quello che sarebbe dovuto divenire un nuovo angolo di Inghilterra.

Era tuttavia necessario che i coloni rispondessero alle caratteristiche che si richiedevano per la formazione di questa nuova cittadina: ogni immigrato doveva portare un certificato firmato dal parroco del suo paese che affermasse l'onestà, la laboriosità e la sobrietà del richiedente. Ma non era facile riuscire a rendere possibile la costruzione della cittadina con una simile richiesta, e il progetto ben presto andò in fumo.

Nella notte tra il 3 ed il 4 settembre del 2010, una scossa di magnitudo 7,1 ha causato numerosi danni materiali alla città, costringendo il sindaco a dichiarare lo stato di emergenza.

Una nuova scossa di magnitudo 6,3 si è verificata il 22 febbraio 2011. A causa della scarsa profondità dell'ipocentro (4km) la scossa si è rivelata particolarmente distruttiva e ha provocato 181 vittime e migliaia di sfollati. Ingenti i danni alle case a agli edifici pubblici; particolarmente danneggiata risulta la antica cattedrale.

Il 13 giugno 2011 si sono verificate due nuove forti scosse (rispettivamente di magnitudo 5,7 e 6,3) a circa 80 minuti di distanza. Tali scosse hanno provocato una vittima e decine di feriti. Nuovi danni agli edifici sono stati riscontrati in particolare nel centro storico.

Monumenti e luoghi di interesse[modifica | modifica sorgente]

La volontà dei primi coloni di riprodurre l'Inghilterra vittoriana agli antipodi se non nella società, si riprodusse nell'edilizia sacra e civile. Ricordiamo: la cattedrale nel centro della città, l'Hagley Park, la St. Barnabas Church, la biblioteca cittadina, il Christchurch Arts Centre, a suo tempo sede della University of Canterbury, il Canterbury Museum, dove sono interessanti le cartine dell'Antartide, testimonianza del rapporto della Nuova Zelanda col continente ghiacciato. Inoltre sarebbe opportuno visitare la McDougall Gallery, pinacoteca con dipinti di pittori locali; il Christ's College, risalente al 1857, è una public school sul modello inglese; i Botanic Gardens.

Molto interessante anche l'antica Christchurch Normal School, gli edifici di stampo coloniale del Provincial Council e, infine, il vero e proprio orgoglio cittadino, il Municipio, il quale seppur inaugurato recentemente (1972), è un esempio di moderna architettura neozelandese, che combina elementi inglesi con un'eleganza continentale.

Un altro edificio di sicuro interesse per i cultori dell'arte, è la Cathedral of the Blessed Sacrament, cattolica, che venne lodata dal grande scrittore irlandese premio Nobel George Bernard Shaw, come una delle migliori costruzioni del paese.

Va ricordato inoltre che la città ospita, all'AMI stadium, gli incontri casalinghi dei Crusaders, blasonata squadra di rugby.

Non troppo distante dall'aeroporto di Christchurch si trova l'International Antarctic Centre[1] dove si possono ammirare pinguini, filmati delle spedizioni Antartiche e partecipare ad una simulazione di tempesta Antartica in una stanza con vento freddo che raggiunge i -52 °C (-61,6 °F).

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica sorgente]

La città è servita dall'Aeroporto Internazionale di Christchurch.

Molto caratteristico è il servizio di tram[2] che viene effettuato nel centro città. I tram circolano su un percorso lungo 2,5 km partendo da Cathedral Square e proseguendo sino al Botanic Garden per poi chiudere l'anello tornando a Cathedral Square. Poco prima di giungere al capolinea il tram percorre un tratto in New Regent Street, zona con molti Cafes e bar all'aperto per poi raggiungere la Tram Station, piccola fermata incastonata fra i palazzi e protetta dalle intemperie da una vetrata.

In ultimo è attivo lungo il fiume Avon che attraversa il bellissimo parco, polmone verde della città, un servizio chiamato "punting"[3] che, grazie a delle imbarcazioni a fondo piatto ed a un rematore con un lungo bastone simile al remo dei Gondolieri veneziani, porta i turisti ad un intimo contatto con il fiume.

Persone legate a Christchurch[modifica | modifica sorgente]

La città ha dato i natali alla cantante lirica-pop Hayley Westenra, all'allenatore di rugby a 15 Graham Henry e al ciclista Brian Fowler.

Galleria fotografica[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ www.iceberg.co.nz
  2. ^ www.tram.co.nz
  3. ^ www.punting.co.nz

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Oceania Portale Oceania: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Oceania