Ieuan Evans

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ieuan Evans
Ieuan Evans (cropped).jpg
Evans nel 2010
Dati biografici
Nome Ieuan Cennydd Evans
Paese Regno Unito Regno Unito
Altezza 178 cm
Peso 85 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Union Galles Galles
Ruolo Tre quarti ala
Ritirato 1999
Carriera
Attività di club¹
1983-97 Llanelli Llanelli 231 (772)
1997-99 Bath Bath 28 (40)
Attività da giocatore internazionale
1987-98
1989-97
Galles Galles
British Lions British Lions
72 (157)
7 (4)
Palmarès internazionale
3º posto RugbyWorldCup.svg Coppa del Mondo 1987

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega

Statistiche aggiornate al 15 febbraio 2013

Ieuan Cennydd Evans (Swansea, 21 marzo 1964) è un ex rugbista a 15 e imprenditore britannico che giocava come ala. È considerato una delle migliori ali gallesi di tutti i tempi sebbene abbia giocato in un periodo di crisi della sua nazionale.


Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nativo di Pontarddulais, una frazione costiera di Swansea, in Galles, Evans compì gli studi post-liceali all'Università di Salford (Greater Manchester), per la cui squadra di rugby giocò[1], contemporaneamente alla militanza nel Llanelli.

Il suo debutto internazionale avvenne nel 1987, a Parigi contro la Francia nel Cinque Nazioni e, pochi mesi più tardi, fu selezionato tra i convocati alla prima Coppa del Mondo che si tenne in Australia e Nuova Zelanda: il Galles giunse terzo alla fine della competizione, a tutto il 2014 il miglior risultato della squadra in tale torneo.

Con il Llanelli Evans vinse un campionato e cinque Coppe del Galles.

Nel 1989 fu selezionato per il primo dei suoi tre tour nei British and Irish Lions, in Australia; scese in campo in tutti i tre test match contro gli Wallabies e contribuì alla vittoria della serie, l'ultima in Australia prima del 2013; fu presente alla Coppa del Mondo di rugby 1991 in Inghilterra e successivamente in Nuova Zelanda, con tre test match, nel tour del 1993 dei British Lions.

Il 1995 fu l'anno della sua ultima Coppa del Mondo, in Sudafrica, e due anni più tardi, sempre in tale Paese, fu presente al suo terzo e ultimo tour dei British Lions, vinto 2-1 contro gli Springbok, che fu l'ultima vittoria in assoluto di una serie prima di quella citata del 2013.

Nel 1997 lasciò il Llanelli dopo più di dieci anni e firmò un ingaggio professionistico in Inghilterra con il Bath, con cui vinse la Heineken Cup 1997-98[2] grazie anche a un suo provvidenziale intervento nell'incontro di finale contro il Brive, durante il quale un suo placcaggio salvò il Bath da una meta francese quasi sicura[2] e mise al sicuro il punteggio che permise alla sua squadra di essere la prima inglese a laurearsi campione d'Europa[2]; nel 1999 si ritirò dalle competizioni.

Nel 1996 Evans fu insignito dell'onorificenza di Membro dell'Ordine dell'Impero Britannico per il suo contributo al rugby[3].

Dopo il ritiro si è dedicato alla sua attività di pubbliche relazioni e lavora anche come commentatore sportivo per le televisioni britanniche. Nel 2007 fu ammesso nell'International Rugby Hall of Fame[4].

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Membro dell'Ordine dell'Impero Britannico - nastrino per uniforme ordinaria Membro dell'Ordine dell'Impero Britannico
«Per il contributo al rugby»
— 14 giugno 1996[3]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Julia Finch, Slow starter on a fast track to success in The Guardian, 2 maggio 2008. URL consultato il 21 aprile 2014.
  2. ^ a b c (EN) Hugh Stephens, Ieuan, a hero in both camps, backs Llanelli to triumph in Daily Mirror, 26 gennaio 2002. URL consultato il 21 aprile 2014.
  3. ^ a b (EN) The Queen's Birhtday Honours list 1996 in The London Gazette, 54427 (supplemento), Londra, 15 giugno 1996, p. 17. URL consultato il 22 aprile 2014.
  4. ^ (EN) 2007 Inductees : Ieuan Evans, International Rugby Hall of Fame. URL consultato il 22 aprile 2014 (archiviato dall'url originale l'11 maggio 2013).

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]


Controllo di autorità VIAF: 77550579