Taylor Momsen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Taylor Momsen
Taylor Momsen in concerto
Taylor Momsen in concerto
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Hard rock
Periodo di attività 1999 – in attività
Strumento voce
chitarra
Gruppo attuale The Pretty Reckless

Taylor Michel Momsen (Saint Louis, 26 luglio 1993) è una cantautrice, attrice e modella statunitense. È conosciuta soprattutto per il ruolo di Jenny Humphrey nella serie tv Gossip Girl. Fa parte del gruppo rock The Pretty Reckless di cui è la cantante, e con cui ha ottenuto un contratto con la Interscope Records.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Taylor Momsen nel 2008

È nata a Saint Louis e vive a Potomac, nel Maryland, dove ha studiato nella Herbert Hoover Middle School e nella Winston Churchill High School. Sua sorella minore Sloane Momsen è anche lei attrice.

Ha debuttato all'età di tre anni in uno spot pubblicitario per la Kraft. Ha poi ottenuto un ruolo in The Prophet's Game. Nel 2000 ha ottenuto il ruolo di Cindy ChiLou ne Il Grinch. Due anni dopo ha recitato in Hansel & Gretel, in cui interpreta il ruolo di Gretel, We Were Soldiers e Spy Kids 2 - L'isola dei sogni perduti, in cui interpreta Alexandra, la figlia del Presidente.

Nel 2006 appare in Shiloh e il mistero del bosco e Paranoid Park, e nel 2007 nel film Underdog.

Il successo mondiale con Gossip Girl[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2007 interpreta il personaggio di Jenny Humphrey, la "piccola J", nella serie televisiva Gossip Girl, che è basata sul libro della serie di Cecily von Ziegesar. La Momsen, grazie alla serie di fama internazionale, è divenuta famosa in tutto il mondo. Dopo la quarta stagione di Gossip Girl, lascia definitivamente il cast dato che il personaggio di Jenny Humphrey era stato già scoperto a fondo; tornerà nella sesta e ultima stagione, in più, Taylor Momsen voleva dedicarsi più alla musica e alla sua new band The Pretty Reckless

I The Pretty Reckless[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2010 esce il primo EP della rock band The Pretty Reckless dove la Momsen è la solista nonché leader del gruppo; pochi mesi dopo viene lanciato sul mercato l'album di debutto Light Me Up. Da esso vengono estratti tre singoli: il primo è Make Me Wanna Die, il secondo Miss Nothing e il terzo Just Tonight con i relativi video. Nel 2011 viene rilasciato anche il videoclip di My medicine e nel 2012 quello di You. Nello stesso anno esce anche il secondo EP, Hit Me Like a Man, contenente 3 inediti e 2 versioni live di canzoni contenute in Light Me Up (precisamente Make Me Wanna Die e Since You're Gone). Dopo quasi 3 anni on the road, la band decise di prendersi un anno di pausa. Nel 2013 i The Pretty Reckless annunciano che a marzo del 2014 uscirà il secondo album in studio Going To Hell, anticipato dal primo singolo omonimo uscito il 28 settembre con il relativo video. Il singolo è entrato nella TOP 10 nella categorie Rock in molti Paesi tra cui anche l'Italia. Nel frattempo la band va in tour negli USA e Canada tra la fine di settembre e fine novembre per promuovere il loro nuovo Going To Hell Tour, che ha riscosso un notevole successo sia dal punto di vista economico che critico. Il 19 novembre, dopo la fine della tournée statunitense e canadese, la band pubblica il secondo singolo estratto dal nuovo album Going To Hell, Heaven Knows. Il brano entra subito nella TOP 10 di iTunes USA e Canada al terzo posto. Il video uscirà a gennaio.

Carriera da modella[modifica | modifica wikitesto]

Nel giugno 2008, a 15 anni, firma per l'agenzia di moda IMG Models, e nel settembre 2009 appare sulla rivista Teen Vogue. Ha partecipato anche al provino per la serie Hannah Montana arrivando fra le prime tre candidate. Nel 2010 è la testimonial della nuova campagna pubblicitaria di vestiti per teen, denominata "Material girl" e creata da Lourdes, figlia di Madonna.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Taylor Momsen nel 2011

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]


Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 10175733 LCCN: n2003080676