Steve Coogan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Steve Coogan

Stephen John "Steve" Coogan (Middleton, 14 ottobre 1965) è un attore, comico e produttore televisivo britannico.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nasce a Greater Manchester in una numerosa famiglia cattolica-irlandese, ha otto tra fratelli e sorelle. Diplomandosi al Manchester Polytechnic School of Theatre, inizia la sua carriera lavorando come comico e mimo. In breve tempo diventa uno dei volti più noti della BBC, grazie alle sue imitazioni e ai suoi personaggi comici. Su tutti spicca quello del logorroico cronista sportivo Alan Partridge, che ha dato vita a svariati film televisivi e due serie TV, la prima Knowing Me, Knowing You... with Alan Partridge (che prende il titolo da un noto brano degli ABBA) andata in onda dal 1994 al 1995, la seconda I'm Alan Partridge, andata in onda dal 1997 al 2002.

Carriera cinematografica[modifica | modifica sorgente]

Nel 2002 è protagonista del film di Michael Winterbottom 24 Hour Party People, nel 2004 è protagonista al fianco di Jackie Chan de Il giro del mondo in 80 giorni, versione cinematografica che mischia azione e commedia del classico di Jules Verne, nel stesso anno la sua verve comico lo fa diventare uno dei primi candidati al ruolo di Peter Sellers nel film biografico a lui dedicato Tu chiamami Peter, ruolo poi assegnato a Geoffrey Rush. Nel 2003 viene diretto da Jim Jarmusch in Coffee and Cigarettes

Nel 2005 lavora nuovamente per Winterbottom in A Cock and Bull Story, l'anno seguente è protagonista di The Alibi, si ritaglia il ruolo dell'Ambasciatore de Mercy in Marie Antoinette di Sofia Coppola. Sempre nel 2006 impersona un Ottavio in miniatura nella commedia Una notte al museo, ruolo che riprende nel seguito Una notte al museo 2 - La fuga. Tra gli altri film a cui ha preso parte vi sono Hamlet 2, Las Vegas - Terapia per due e Tropic Thunder. Ha poi interpretato il dio Ade in Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo - Il ladro di fulmini.

Nel 2013 è co-protagonista con Judi Dench nella pellicola Philomena del regista Stephen Frears, nel ruolo di Martin Sixsmith.

Controversie[modifica | modifica sorgente]

Nell'agosto del 2007, dopo il tentato suicidio dell'attore Owen Wilson, il New York Post ha riportato di un coinvolgimento dell'attore nella vicenda, che avrebbe fornito droghe pesanti a Wilson. La cantante Courtney Love si scagliò contro l'attore britannico, dichiarando: Ero appena uscita dalla riabilitazione, e lui era lì con la droga. Ho cercato di mettere in guardia Owen. Ho cercato di mettere in guardia i suoi amici. Spero dal profondo del mio cuore che Owen rimanga lontano da quel tizio.[1] Coogan si è difeso negando ogni accusa e offrendo il suo sostegno all'amico Owen Wilson.

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Il fratello Brendan è stato presentatore di Top Gear, un altro fratello, Martin, è stato leader e cantante dei The Mock Turtles, una band indie rock dei primi anni novanta. I tabloid scandalistici britannici si sono molto occupati delle sue vicende personale, nell'agosto del 2005 la rock star Courtney Love dichiarò di attendere un figlio da Coogan, la notizia è stata riportata un mese dopo la fine del matrimonio di Coogan con Caroline Hickman.

Attualmente l'attore vive a Brighton, per stare vicino alla figlia Clare, avuta da una precedente relazione con Anna Cole.

Filmografia parziale[modifica | modifica sorgente]

Doppiatori italiani[modifica | modifica sorgente]

Da doppiatore è sostituito da:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Coogan denies supplying drugs to Owen Wilson, msnbc.msn.com. URL consultato il 5 ottobre 2008.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 19886197 LCCN: nb98028099