Il giro del mondo in 80 giorni (film 2004)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il giro del mondo in 80 giorni
IlGiroDelMondoIn80Giorni.png
Steve Coogan, Jackie Chan e Cécile de France in una scena del film.
Titolo originale Around the World in 80 Days
Paese di produzione Irlanda, USA, Regno Unito
Anno 2004
Durata 115 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia
Regia Frank Coraci
Soggetto Jules Verne (romanzo)
Sceneggiatura David N. Titcher
Fotografia Phil Meheux
Montaggio Tom Lewis
Effetti speciali Herbert Blank
Musiche Trevor Jones David A. Stewart
Scenografia Perry Andelin Blake
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Il giro del mondo in 80 giorni è un film del 2004 diretto da Frank Coraci, interpretato da Jackie Chan, Steve Coogan e Cécile de France, liberamente tratto dal romanzo omonimo di Jules Verne del 1873, prodotto da Walden Media e distribuito dalla Walt Disney Pictures.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Nel XIX secolo Phileas Fogg, brillante scienziato non considerato dai suoi colleghi, scommette di poter fare il giro del mondo in 80 giorni, e sfida i membri dell'Accademia di Londra. Essi, in caso di vittoria prenderanno i soldi di Phileas e anche il suo laboratorio. Phileas parte in fretta con il suo compagno, Passepartout, che in realtà è un guerriero cinese di nome Lao Xin esperto di arti marziali che ha rubato una statua sacra al suo villaggio dalla Banca d'Inghilterra. In Francia, si unirà la pittrice Madame La Roque, e cominceranno una serie di vicissitudini in giro per il mondo, inseguiti dall'ispettore della polizia Fix e dagli scagnozzi di Lord Kelvin. Ma sarà grazie ad una incredibile e rivoluzionaria macchina volante che Phileas vincerà la sfida.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Il film è stato girato a Berlino (come anche la prima versione del romanzo di Verne, il film perduto Die Reise um die Erde in 80 Tagen del 1919), ma tenta di nasconderlo: la Cattedrale tedesca viene travestita come Banca d'Inghilterra e diverse altre ambientazioni cittadine vengono usate al posto della Londra storica.

Differenze con il romanzo[modifica | modifica sorgente]

  • Passepartout nel film diventa il protagonista principale della storia ed è il vero ladro della Banca d'Inghilterra; è inoltre, differentemente dal romanzo, un guerriero esperto di arti marziali e leader di una squadra nota come le dieci tigri.
  • Il personaggio di Fogg diventa nel film un geniale inventore distratto che fa la scommessa con un suo rivale. Nel romanzo è descritto in modo enigmatico, in quanto nessuno conosce la sua professione, né sa se sia celibe o sposato.
  • Il romanzo si ambienta palesemente fra il 2 ottobre e il 21 dicembre 1872. Nel film l'anno non è specificato, ma l'epoca dell'ambientazione è chiaramente successiva, in quanto Vincent Van Gogh appare intento a dipingere Notte stellata (dipinto risalente al 1889), e appaiono anche i fratelli Wright già in procinto di inventare l'aereo (che fu inventato nel 1903 nella realtà).
  • Nel film mancano i personaggi degli altri soci del club frequentato da Phileas Fogg (che, tra l'altro, non è nemmeno menzionato), con cui lo stesso Fogg scommette che riuscirà a compiere il giro del mondo in 80 giorni (non in tre mesi): Gautier Ralph, Thomas Flangan, Andrew Stuart e due banchieri, così come sono omesse le figure di sir Francis Cromarty, il gentiluomo inglese che Phileas Fogg incontra in India, e Mudge, l'inventore della slitta a vela con cui Fogg va in Nebraska.
  • Nel romanzo l'oggetto rubato alla banca d'Inghilterra non è un Buddha di giada, ma una somma di 56000 sterline.
  • Nel film il personaggio di Auda - la donna che nel romanzo Phileas Fogg e Passepartout salvano dall'uccisione (dovuta alla morte di suo marito) sulla pira a Calcutta - è sostituito nel film da Monique, una pittrice che Fogg e Passepartout conoscono al Salon di Parigi.
  • Nel film manca l'episodio in cui Fix fa ubriacare e stordire Passepartout su una nave (la Carnatic) che va in Cina dall'India.
  • Nel film i nomi delle varie navi utilizzate da Phileas Fogg non sono mai menzionati, incluso quello dell'Henrietta (l'unica nave che appare sia nel romanzo sia nel film). Oltre al Carnatic e all'Henrietta è presente nel romanzo una nave chiamata General Grant con cui Fogg va negli Stati Uniti dal Giappone.
  • Nel film è assente l'episodio del rapimento di Passepartout da parte dei pellirossa (nel romanzo Fogg lo salva capitanando un gruppo di soldati).
  • Nel film Andrew Speedy, il capitano dell'Henrietta, non è inizialmente diretto a Bordeaux come nel romanzo. Inoltre, quando la nave si ritrova a secco di carburante, nel film Fogg decide di trasformarla in macchina per volare seguendo il brevetto dei fratelli Wright. Nel romanzo, invece, lo stesso Fogg compra la fedeltà di tutto l'equipaggio e il capitano Andrew Speedy si rinchiude nella sua cabina. Il nuovo comandante decide di bruciare tutti gli oggetti in legno presenti sulla nave a scopo di ottenerne carburante e lasciando solo lo scafo di ferro.
  • Nel film manca l'episodio della prigionia di Fogg, che nel romanzo precede il matrimonio tra Fogg e Auda e si conclude quando Passepartout gli rivela che il vero ladro della Banca era un altro uomo e che la scommessa coi soci del club è stata vinta.

Critica[modifica | modifica sorgente]

Il film ha ricevuto durante l'edizione dei Razzie Awards 2004 una nomination come Peggior attore non protagonista a Arnold Schwarzenegger e una per Peggior remake o sequel.

Box office[modifica | modifica sorgente]

Incasso lordo negli Stati Uniti 24.008.137 $
Incasso lordo nel resto del mondo 48.170.758 $
Totale incasso lordo in tutto il mondo 72.178.895 $

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema