Phileas Fogg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Phileas in un'illustrazione del 1873.

Phileas Fogg è il protagonista del romanzo d'avventura Il giro del mondo in 80 giorni di Jules Verne. Egli è un ricco gentiluomo dell'alta società inglese, ha stabile residenza a Londra, frequenta il Reform Club, un club per gentiluomini situato a sud di Pall Mall e tradizionalmente riservato ai soli componenti maschili di elevata estrazione sociale della società.

Personalità[modifica | modifica wikitesto]

Phileas ha un carattere estremamente scrupoloso ed alquanto eccentrico, abitudinario fino all'esasperazione, fermamente impassibile di fronte agli ostacoli e difficoltà che gli si frappongono lungo la via; è un tipo solitario, molto ricco e non sposato. Freddo e di poche parole, ha un portamento lento e solenne, flemmatico. Abita nella stessa casa di Saville Road dove morì nel 1816 Richard Brinsley Sheridan.

Si dimostra tuttavia anche essere in fondo una persona molto di buon cuore: rischia difatti la sua vita, l'intera propria fortuna ed il risultato del viaggio per poter salvare Aouda, una giovane vedova indiana di cui finisce per innamorarsi. Si ripete poi negli Stati Uniti, ove salva a vita al fedele servitore francese Passepartout.

Il giro del mondo[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver stipulato una scommessa (una somma di 20 mila sterline) con gli altri membri del club, parte assieme al valletto per un viaggio che dovrà portarlo intorno al mondo: deve tornare al punto di partenza entro un limite prefissato di 80 giorni (entro le 8.45 di sabato 21 dicembre 1872). Lungo tutto il corso dell'avventura viene però inseguito da Scotland Yard, che lo crede esser autore di una rapina alla Banca d'Inghilterra.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

(EN) Phileas Fogg in Internet Movie Database, IMDb.com Inc.


letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura