Robur il conquistatore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Robur il conquistatore
Titolo originale Robur le Conquérant
Robur 1.jpg
Illustrazione di Léona Benetta per l'edizione francese di Hetzel del romanzo
Autore Jules Verne
1ª ed. originale 1886
Genere romanzo
Sottogenere romanzo scientifico, fantascienza
Lingua originale francese
Seguito da Padrone del mondo

Robur il conquistatore (Robur le Conquérant) è un romanzo fantascientifico scritto da Jules Verne nel 1886. Il suo seguito verrà pubblicato nel 1904 con il titolo Padrone del mondo (Maître du Monde).

Trama[modifica | modifica sorgente]

L'ingegnere Robur cattura Phil Evans e Uncle Prudent, insieme al domestico di colore di quest'ultimo, Frycollin, per dimostrare al mondo le virtù degli apparecchi più pesanti dell'aria. Per dimostrarlo conduce il segretario ed il presidente del Weldon Institute di Filadelfia in un viaggio attorno al mondo, a bordo del suo vascello-aeromobile, l'Albatross.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

  • Robur: soprannominato beffardamente "il conquistatore", titolo che - con orgoglio - fa immediatamente suo. Ha realizzato un elicottero a forma di vascello volante, sorretto da decine di eliche, l'Albatros e sostiene la superiorità dei mezzi volanti più pesanti dell'aria (aerei ed elicotteri) contro l'aerostatica. "Una figura d'impostazione addirittura geometrica: una specie di trapezio regolare. [..] petto largo [...] niente baffi, niente favoriti: una barba corta e larga da marinaio [...] lasciava scopert(a) [...] la mascella, i cui muscoli dovevano avere una potenza formidabile" (dalla descrizione di Robur). Il suo nome, in latino, significa "forza". I tiri bizzarri descritti all'inizio del libro (musica che proviene dal cielo, bandiere sulla cima degli edifici) sono tutti opera sua. Un genio dal fisico robusto e dal carattere umorale.
  • Membri vari e assortiti del Weldon Institute, un club di fanatici dell'aerostatica (mongolfiere, dirigibili e tutto quanto vola più leggero dell'aria). In particolare, si segnalano:
    • Zio Prudenza (Uncle Prudent): il ricchissimo e audacissimo presidente del Weldon Institute.
    • Phil Evans: il ricchissimo e fegatoso segretario del Weldon Institute. Cova verso Zio Prudenza (che lo ha battuto nella corsa alla presidenza del club) un feroce odio - letteralmente di tre millecinquecentesimi di millimetro. Tale era la differenza tra i loro "tiri", che, dopo ripetute pareggi nei voti, avevano deciso la presidenza con una singolare gara di precisione (proposta dal signor Jem Cip).
    • Frycollin: è il cameriere di Zio Prudenza, e, a differenza dei due miliardari, è debole e codardo.

Macchine volanti[modifica | modifica sorgente]

  • L'Albatross: è la macchina volante realizzata da Robur. Sostanzialmente è un elicottero, con 37 eliche verticali e spinto da due propulsori (eliche orizzontali, la prima a poppa e la seconda a prua), campeggia sulle copertine delle edizioni del libro. La sua propulsione è presumibilmente elettrica, ma questa dichiarazione è fornita dall'autore come una congettura, insieme all'idea che l'elettricità venga tratta direttamente dall'atmosfera. Il materiale che lo costituisce è una sorta di cartone ipercompresso e impermeabilizzato.
  • Go Ahead: dirigibile a due eliche (la prima anteriore e la seconda posteriore) realizzato dal Weldon Institute.

Riferimenti ad altre opere di Verne[modifica | modifica sorgente]

Edizioni italiane[modifica | modifica sorgente]

(elenco parziale)

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]