Il giro del mondo in 80 giorni (film 1956)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il giro del mondo in 80 giorni
Il giro del mondo in 80 giorni.jpg
Da sinistra: Cantinflas, Shirley MacLaine, David Niven
Titolo originale Around the World in 80 Days
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1956
Durata 167 min (formato 35 mm)
183 min (versione DVD con ouverture e musica fuori campo)
135 min (versione inglese, 25 fps)
175 min (versione statunitense)
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,20:1
Genere avventura
Regia Michael Anderson
Soggetto Jules Verne
Sceneggiatura James Poe, John Farrow, S.J. Perelman
Produttore Kevin McClory, William Cameron Menzies, Mike Todd per United Artists
Distribuzione (Italia) Dear (1958)
Fotografia Lionel Lindon
Montaggio Gene Ruggiero, Howard Epstein
Effetti speciali Lee Zavitz
Musiche Victor Young
Scenografia James W. Sullivan, Ken Adam, Ross J. Dowd
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Il giro del mondo in 80 giorni (Around the World in 80 Days) è un film del 1956 diretto da Michael Anderson, liberamente tratto dal romanzo Il giro del mondo in 80 giorni (1872) di Jules Verne.

Il film venne presentato fuori concorso al 10º Festival di Cannes[1] e vinse cinque premi Oscar (su otto candidature) e due Golden Globe (su tre candidature).

Il film presenta 40 camei di attori famosi del tempo, tra i quali Fernandel, Peter Lorre, Frank Sinatra, John Carradine, Marlene Dietrich, Buster Keaton.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Phileas Fogg è un gentiuomo londinese, persona elegante, estremamente precisa e abitudinaria. Un giorno viene coinvolto in una scommessa lanciata da alcuni membri del Reform Club, club per gentiluomini da lui frequentato, che discutono sulla possibilità di effettuare un viaggio attorno al mondo in soli ottanta giorni.

Fogg accetta la scommessa, la cui posta in palio è di 20.000 £, e parte immediatamente, accompagnato dal suo maggiordomo Passepartout. Durante il viaggio, ricco di sorprese e di contrattempi, i due utilizzeranno i più svariati mezzi di trasporto (treni, piroscafi, mongolfiere, piroghe ed elefanti) e si troveranno coinvolti in movimentate avventure, quali il salvataggio della principessa indiana Aouda, che seguirà Fogg fino a Londra e diventerà sua moglie.

Durante l'intero percorso, Fogg viene inseguito dal detective Fix, che lo crede responsabile di una rapina presso la Banca d'Inghilterra. L'arresta, facendogli credere di aver perso la scommessa. Ma, avendo viaggiato sempre verso oriente, egli ha guadagnato una giornata rispetto agli ottanta giorni previsti, il che gli permette di presentarsi in perfetto orario nella sede del club e di vincere la scommessa.

Mezzi utilizzati da Mr. Fogg[modifica | modifica wikitesto]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu distribuito nelle sale cinematografiche nel formato panoramico 2,20:1 in Todd-AO (che, tra l'altro, era il produttore del film) e cioè girato in 65 mm su negativo e stampato in 70 mm su positivo. Questo, naturalmente, portava ad un effetto di "dilatazione" dello schermo ed avvicinava il prodotto a quello che era la moda di quegli anni, e cioè il Cinerama.

La versione integrale, disponibile in DVD, comprensiva di ouverture ed exit music dura 183' e inizia con un lungo estratto dal Viaggio nella Luna di Georges Méliès.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Differenze con il romanzo[modifica | modifica wikitesto]

I protagonisti del film viaggiano in mongolfiera, mezzo di trasporto assolutamente non menzionato nel romanzo capolavoro di Verne. I protagonisti del film fanno tappa in Spagna meta non compresa nel libro.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Official Selection 1957, festival-cannes.fr. URL consultato il 4 giugno 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema