Görlitz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la città della Polonia nota in tedesco come Görlitz, vedi Gorlice.
Görlitz
città
Görlitz – Stemma
Görlitz – Veduta
Localizzazione
Stato Germania Germania
Land Flag of Saxony.svg Sassonia
Distretto gov. Dresda
Circondario Görlitz
Amministrazione
Sindaco Joachim Paulick
Territorio
Coordinate 51°09′N 14°59′E / 51.15°N 14.983333°E51.15; 14.983333 (Görlitz)Coordinate: 51°09′N 14°59′E / 51.15°N 14.983333°E51.15; 14.983333 (Görlitz)
Altitudine 199 m s.l.m.
Superficie 67,22 km²
Abitanti 55 957 (31 dicembre 2009)
Densità 832,45 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 02826 – 02828
Prefisso 03581
Fuso orario UTC+1
Codice Destatis 14 2 63 000
Targa GR
Cartografia
Mappa di localizzazione: Germania
Görlitz
Görlitz – Mappa
Sito istituzionale

Görlitz ascolta[?·info] (Zhorjelc sorabo, Zgorzelec polacco, Zhořelec ceco) è una città tedesca situata nello stato federale della Sassonia.

Dal 1945 la città è tagliata in due dal confine tedesco-polacco, meglio noto come Linea Oder-Neiße, che separa la tedesca Görlitz dalla polacca Zgorzelec. Data la sua vicinanza e le sue tradizioni, è considerata essere la più slesiana delle città tedesche. Görlitz si fregia del titolo di "Grande città circondariale" (Große Kreisstadt). È sede di una diocesi cattolica.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Sorge sulle rive del fiume Neiße, ai confini con la Polonia e la Repubblica Ceca, di fronte alla città polacca di Zgorzelec. Appartenente al distretto governativo di Dresda, è capoluogo del circondario rurale (Landkreis) omonimo.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il nome di Görlitz deriva dalla parola slava terra bruciata, in riferimento all'antica usanza delle popolazioni locali che bruciavano i terreni per renderli fertili e coltivabili.

Görlitz venne fondata da popolazioni sorabe, che chiamarono il villaggio Gorelic, e, sotto la guida di Boleslao I, fu occupata dalle truppe del regno di Polonia. Dopo la morte del re polacco venne conquistata dalla Marca di Brandeburgo e in seguito dai Boemi. In un documento siglato, nel 1071 da Enrico IV di Franconia Goreliz diveniva possesso dei vescovi di Meissen. Nel 1352, sotto il regno di Casimiro il Grande, alcuni suoi abitanti si trasferirono in Polonia e lì fondarono la città di Gorlice. Ha fatto parte, dal 1346 al 1815 della Lega delle Sei Città dell'Alta Lusazia. Dopo il congresso di Vienna, la città passò dal regno di Sassonia a quello di Prussia. Nel 1945, a causa del trattato Oder-Neisse, la città è stata divisa in due città, e la parte della città sulla riva orientale del fiume Neisse è divenuta territorio polacco con il nome di Zgorzelec. Non avendo subito gravi distruzioni durante il secondo conflitto mondiale, ha conservato numerosi edifici storici, uno dei quali risalente al XIII secolo. Il suo centro storico, restaurato dopo la riunificazione del paese, è considerato tra i più belli e meglio conservati di tutta la Germania. Dal 2004 è di nuovo possibile raggiungere la parte polacca con un ponte pedonale.
Durante il secondo conflitto mondiale ha ospitato il lager per prigionieri di guerra Stalag VIII-A.
Dal 1972 è sede vescovile.

Monumenti[modifica | modifica sorgente]

Civili[modifica | modifica sorgente]

  • Waidhaus, il più antico edificio civile di Görlitz
  • Finstertor, detta anche "Porta dei poveri peccatori", antica porta della città
  • Frauenturm (Torre delle donne, già Dicker Turm), antica torre difensiva alta 46 m risalente al XIII secolo
  • Statdtmauer (Mura della città), cinta muraria della vecchia Görlitz, con 32 fortificazioni quali il Kaisertrutz
  • Alte Rathaus (Vecchio Municipio), palazzo municipale risalente al 1369

Immagini[modifica | modifica sorgente]

Religiosi[modifica | modifica sorgente]

  • Frauenkirche, chiesa tardogotica risalente al XV secolo, oggi chiesa evangelica
  • St. Peter und Paul Kirche (chiesa dei Santi Pietro e Paolo), risalente al 1230, venne ricostruita in stile tardogotico fra il 1425 ed il 1497; originariamente cattolica, oggi è edificio di culto evangelico
  • Kathedrale St. Jakobus (Cattedrale di San Giacomo), è la cattedrale cattolica della città, costruita fra il 1898 ed il 1900, anno della su consacrazione. Si tratta di una chiesa a sala (Hallenchirche) a tre navate, costruita in laterizio in stile neogotico, con una torre campanaria alta 68 m

Immagini[modifica | modifica sorgente]

Città gemellate[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Ponte pedonale sopra il Neisse tra Görlitz e Zgorzelec

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]


Lega delle Sei Città dell'Alta Lusazia

Bautzen | Görlitz / Zgorzelec | Kamenz | Löbau | Lubań | Zittau 

Germania Portale Germania: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Germania