Meißen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – "Meissen" rimanda qui. Se stai cercando il marchio di porcellana di Meißen, vedi Porcellana di Meissen.
Meißen
Grande città circondariale
Meißen – Stemma
Localizzazione
Stato Germania Germania
Land Flag of Saxony.svg Sassonia
Distretto gov. Non presente
Circondario Meißen
Territorio
Coordinate 51°09′N 13°28′E / 51.15°N 13.466667°E51.15; 13.466667 (Meißen)Coordinate: 51°09′N 13°28′E / 51.15°N 13.466667°E51.15; 13.466667 (Meißen)
Altitudine 106 m s.l.m.
Superficie 30,9 km²
Abitanti 27 963 (2009)
Densità 904,95 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 01654-01662
Prefisso 03521
Fuso orario UTC+1
Codice Destatis 14 6 27 140
Targa MEI
Cartografia
Mappa di localizzazione: Germania
Meißen
Meißen – Mappa
Sito istituzionale

Meißen (Mišno in sorabo) è una città di 27.693 abitanti della Sassonia, in Germania. La grafia Meissen del nome della città è un marchio registrato dall'omonima fabbrica di porcellana della città.

È capoluogo del circondario rurale omonimo.

Meißen si fregia del titolo di "Grande città circondariale".

Storia[modifica | modifica sorgente]

La cattedrale ed il castello di Meissen

Meißen è anche conosciuta con il soprannome di "culla della Sassonia". La città crebbe da un insediamento di Slavi di Misni e venne proclamata ufficialmente città dal re tedesco Enrico l'Uccellatore nel 929. Nel 968 fu eretta la diocesi di Meißen. Il vescovato cattolico venne soppresso nel 1581 dopo che la diocesi nel 1559'accettò la Riforma protestante ma venne ristabilito nel 1921 con sede dapprima a Bautzen e poi a Dresda.

Il margraviato di Meißen venne fondato nel 968 con la città come capitale e sede dei margravi di Meißen. Divenuta a partire dall'XI secolo una città commerciale, Meißen passò alla Polonia nel 1018 grazie a Boleslao I, per poi passare nelle mani di Corrado II nel 1032 ed alla Casa di Wettin nel 1089. La città accettò completamente di aderire alle leggi del Sacro Romano Impero solo a partire dal 1332.

La costruzione della cattedrale cittadina iniziò nel 1260 sulla stessa collina dove sorgeva il Castello di Albrechtsburg. La presenza di poco spazio, la distingue oggi come una delle più piccole cattedrali in Europa, sede di un episcopato, pur essendo conosciuta come uno dei più fulgidi esempi di architettura gotica.

Nel corso della seconda guerra mondiale, a Meissen ebbe sede un "sottocampo di concentramento", dipendente da quello principale di Flossenburg.

La porcellana di Meissen[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Porcellana di Meissen.
Campane di porcellana a Meißen

Meißen è universalmente famosa per la locale industria della porcellana, basata sui depositi locali di caolino ed argilla. La porcellana di Meissen risultò, dall'istituzione delle industrie manifatturiere, una delle migliori non prodotte in Cina e presto ebbe larga diffusione sul mercato internazionale. Del resto la prima manifattura di porcellana europea venne fondata a Meißen nel 1710, quando la Real Fabbrica di Porcellane venne aperta nel castello di Albrechtsburg. Nel 1861, essa venne spostata a Triebisch, nella valle di Meißen, dove la sede ufficiale della fabbrica di porcellane di Meißen si trova tutt'oggi.

Turismo[modifica | modifica sorgente]

Le principali attrazioni della città sono la rinomata porcellana di Meissen, il castello di Albrechtsburg, la cattedrale gotica, la Frauenkirche (chiesa di Nostra Signora) e la scuola superiore di sant'Afra per ragazzi artisticamente dotati.

Personaggi di rilievo[modifica | modifica sorgente]

Galleria d'immagini[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]


Stemma del circondario di Meißen Città e comuni del circondario di Meißen Stemma della Sassonia

Città:   Coswig · Gröditz · Großenhain · Lommatzsch · Meißen · Nossen · Radebeul · Radeburg · Riesa · Strehla
Comuni:   Diera-Zehren · Ebersbach · Glaubitz · Hirschstein · Käbschütztal · Ketzerbachtal · Klipphausen · Lampertswalde · Leuben-Schleinitz · Moritzburg · Nauwalde · Niederau · Nünchritz · Priestewitz · Röderaue · Schönfeld · Stauchitz · Tauscha · Thiendorf · Triebischtal · Weinböhla · Weißig am Raschütz · Wülknitz · Zeithain

Germania Portale Germania: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Germania