Cécile de France

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cécile de France nel 2011

Cécile de France (Namur, 17 luglio 1975) è un'attrice belga.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

A 17 anni decide di trasferirsi in Francia, lavorando fra Lione e Parigi con Sogno di una notte di mezza estate di William Shakespeare. Dal 1992 al 1994 frequenta, invece, gli Stage d'Art Dramatique di Jean-Paul Denizon.

Nel 2001 si fa conoscere dal grande pubblico grazie alla commedia di Richard Berry L'art (délicat) de la séduction, interpretando il personaggio di Laure, ragazza che si innamora pazzamente del misogino Patrick Timsit.

Nel febbraio del 2003, riceve il premio Lumière ed il César come miglior attrice esordiente per il suo ruolo ne L'appartamento spagnolo (seguito dal César come miglior attrice non protagonista per Bambole russe).

Sempre nel 2003 ha doppiato il cartone animato La profezia di Kaena, si lancia nel thriller di Alexandre Aja Alta tensione e, scoperta negli Stati Uniti, recita con Jackie Chan Il giro del mondo in 80 giorni, tratto dal romanzo di Jules Verne, per la regia di Frank Coraci, fino a riapprodare in Francia nel 2006 come una dei protagonisti di Un po' per caso, un po' per desiderio di Daniéle Thompson. Nel 2011 viene candidata per il Premio Magritte per la miglior attrice.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrice[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Premio César per la migliore attrice non protagonista Successore
Marion Cotillard
per Una lunga domenica di passioni
2006
per Bambole russe
Valérie Lemercier
per Un po' per caso, un po' per desiderio
Predecessore Premio César per la migliore promessa femminile Successore
Rachida Brakni
per Chaos
2003
per L'appartamento spagnolo
Julie Depardieu
per La petite Lili

Controllo di autorità VIAF: 95604451 LCCN: no2004073718