A Cock and Bull Story

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
A Cock and Bull Story
Titolo originale A Cock and Bull Story
Paese di produzione Regno Unito
Anno 2006
Durata 94 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia
Regia Michael Winterbottom
Sceneggiatura Frank Cottrell Boyce
Casa di produzione BBC Films
Interpreti e personaggi
Premi

A Cock and Bull Story è un film britannico uscito il 20 gennaio 2006 e diretto da Michael Winterbottom. Negli Stati Uniti d'America e in Australia è uscito con il titolo Tristram Shandy: A Cock and Bull Story. Non è stato doppiato in italiano.

Il gioco delle cornici in Sterne[modifica | modifica wikitesto]

Il film cerca di mettere in scena il gioco di cornici narrative sviluppato nel romanzo da cui è tratto, il Tristram Shandy di Laurence Sterne. Alle cornici del romanzo viene aggiunta quella inerente alla realizzazione del film stesso, mettendo in mostra i due attori, Steve Coogan e Rob Brydon, impegnati a interpretare i personaggi Walter Shandy e zio Toby, nel 'dietro le quinte' dell'adattamento cinematografico. Anche Gillian Anderson e Keeley Hawes interpretano se stessi, oltre ai ruoli a loro carico relativi al romanzo.

Soggetto del film[modifica | modifica wikitesto]

A Cock and Bull Story vede Steve Coogan nel ruolo di se stesso. Viene dipinto come un attore egocentrico, con scarsa autostima e una complicata vita sentimentale. Coogan è impegnato nel ruolo di protagonista di un adattamento del Tristram Shandy che si sta girando in una maestosa dimora (la Blickling Hall di Blickling nel Norfolk). Coogan litiga lungo tutto il film con Brydon, che recita nella parte di zio Toby e crede fermamente che il proprio ruolo sia altrettanto importante (chiama, infatti, se stesso il co-lead).

Il film racchiude diverse sequenze del film in realizzazione, in particolare la storia del concepimento di Tristram, la sua nascita e il suo battesimo; le esperienze dello zio Toby all'assedio di Namur; l'improvvisa e accidentale circoncisione di Tristram all'eta di tre anni; infine, la parte conclusiva del romanzo, in cui l'ecclesiastico Yorick afferma: "It is a story about a Cock and a Bull - and the best of its kind that ever I heard!" ("È una storia che parla di un gallo e di un toro [cioè divertente e inverosimile] - e la migliore del suo genere che io abbia mai sentito").[1]

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

La colonna sonora riprende diversi frammenti dalle composizioni di Nino Rota per l' di Fellini, film che, come A Cock and Bull Story, vuole essere una riflessione sul lavoro che sta dietro la realizzazione di un film. Altri utilizzi extradiegetici delle musiche pescano da Amarcord, Sorrisi di una notte d'estate, Barry Lyndon e I misteri del giardino di Compton House. Michael Nyman, compositore della colonna sonora di quest'ultimo film, ha riarrangiato per A Cock and Bull Story una sarabanda di Händel già presente nel film di Greenaway, mentre altri pezzi della colonna sonora di I misteri del giardino di Compton House (delle tante incisioni che ne sono state fatte) sono stati utilizzati come temp music delle sezioni di A Cock and Bull Story dedicate all'originale materiale sterniano.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il romanzo si conclude con il cap. XXXIII del Libro nono. Sul significato dell'espressione "Cock and bull story" si veda Tha phrase finder.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema