Stefano Zanini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stefano Zanini
Stefano ZANINI.jpg
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada
Ritirato 2007 - ciclista
Carriera
Squadre di club
1991-1992 Italbonifica Italbonifica
1993-1994 Navigare Navigare
1995-1996 Gewiss Gewiss
1997-2002 Mapei Mapei
2003 Saeco Saeco
2004-2005 Quickstep Quickstep
2006 Liquigas Liquigas
2007 Predictor Predictor
Nazionale
1998 Italia Italia
Carriera da allenatore
2008 Silence Silence
2009 Fuji Fuji
2010 Footon Footon
2011 Geox Geox
2013 Astana Astana
Statistiche aggiornate al gennaio 2013

Stefano Zanini (Varese, 23 gennaio 1969) è un dirigente sportivo ed ex ciclista su strada italiano. Professionista dal 1991 al 2007, ha vinto Amstel Gold Race, Parigi-Bruxelles, due tappe al Giro d'Italia e una al Tour de France. Si è aggiudicato anche la classifica intergiro al Giro. Dal 2013 è direttore sportivo all'Astana.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Professionista dal 1991, è stato un buon velocista capace di vincere sia sul traguardo finale di Milano al Giro d'Italia sia su quello di Parigi del Tour de France. È stato anche il primo italiano a vincere la prestigiosa Amstel Gold Race. Nel 1996 ha vestito per un giorno la maglia rosa e nel 2005 ha conquistato la classifica intergiro al Giro d'Italia.

Ha corso per l'Italbonifica-Navigare dal 1991 al 1994 (squadra rinominata in Navigare-Blue Storm nel 1993 e 1994), con la Gewiss nel 1995 e 1996, con la Mapei dal 1997 al 2002, con la Saeco Macchine per caffè nel 2003, con la Quick Step nel 2004 e 2005, con la Liquigas nel 2006 e con la Predictor-Lotto nel 2007. Alla fine del 2007 conclude la propria carriera e accetta l'offerta della sua ultima squadra di diventarnae Direttore Tecnico.

Nel 1998 ha partecipato con la Nazionale italiana al Campionato del Mondo di Valkenburg contribuendo alla medaglia di bronzo di Michele Bartoli.

In diciassette anni da professionista ha vinto trenta corse su strada.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Coppa Collecchio
  • 1992 (Italbonifica, tre vittorie)
5ª tappa Giro di Puglia (Montalesi > Martinafranca)
7ª tappa Volta a Portugal
Coppa Sabatini
  • 1994 (Navigare, tre vittorie)
Giro dell'Etna
5ª tappa Tirreno-Adriatico (Bolgheri > Castiglion)
22ª tappa Giro d'Italia (Torino > Milano)
  • 1995 (Gewiss, tre vittorie)
7ª tappa Tirreno-Adriatico (Monte Urano > Torre San Patrizio)
Coppa Bernocchi
Milano-Torino
  • 1996 (Gewiss, tre vittorie)
5ª tappa, 1ª semitappa Setmana Catalana (Vic > Sant Cugat del Vallès)
3ª tappa Vuelta al País Vasco (Galdakao > Vitoria-Gasteiz)
Amstel Gold Race
  • 1997 (Mapei, tre vittorie)
3ª tappa Vuelta al País Vasco (Viana > Vitoria)
5ª tappa Vuelta al País Vasco (Sopuerta > Arrasate)
Gran Premio Bruno Beghelli
  • 1998 (Mapei, tre vittorie)
3ª tappa Driedaagse De Panne - Koksijde (La Panne > Koksijde)
Paris - Bruxelles
Gran Premio Bruno Beghelli
  • 1999 (Mapei, una vittoria)
5ª tappa Vuelta a la Comunidad Valenciana (Calpe > Benidorm)
  • 2000 (Mapei, tre vittorie)
3ª tappa Vuelta al País Vasco (Trapagaran > Vitoria)
10ª tappa Tour de Suisse (Herisau > Baden)
21ª tappa Tour de France (Parigi > Parigi/Champs Elysées)
  • 2001 (Mapei, quattro vittorie)
2ª tappa Giro della Riviera Ligure di Ponente (Genova > Genova)
2ª tappa Vuelta al País Vasco (Astesau > Mungua)
1ª tappa Dirka po Sloveniji
7ª tappa Giro d'Italia (Rieti > Montevarchi)
  • 2002 (Mapei, una vittoria)
1ª tappa Driedaagse De Panne - Koksijde (Moeskroen > Zottegem)
  • 2003 (Saeco, una vittoria)
Wachovia USPro Championship
  • 2004 (Quick Step, una vittoria)
1ª tappa Tour of Britain (Manchester > Manchester)

Altri successi[modifica | modifica sorgente]

Klagenfurt (Criterium)
Omloop Mandel-Leie-Schelde (Derny)
Classifica intergiro Giro d'Italia

Piazzamenti[modifica | modifica sorgente]

Grandi giri[modifica | modifica sorgente]

1991: 104º
1992: 102º
1993: non partito (15ª tappa)
1994: 48º
1996: ritirato (10ª tappa)
2001: 93º
2005: 111º
2007: 134º
1996: ritirato (4ª tappa)
1998: 73º
2000: 80º
2001: ritirato (7ª tappa)
2003: ritirato (9ª tappa)
2004: 126º
2005: ritirato (11ª tappa)
1993: 91º
1995: ritirato (8ª tappa)
1996: 64º
1997: ritirato (7ª tappa)
1999: ritirato (10ª tappa)

Classiche[modifica | modifica sorgente]

1992: 15º
1993: 76
1994: 4º
1995: 3º
1996: 5º
1998: 4º
1999: 44º
2000: 173º
2001: 121º
2002: 72º
2003: 87º
2004: 108º
1994: 69º
1995: 11º
1996: 65º
1998: 2º
1999: 64º
2000: 39º
2001: 40º
2002: 15º
2003: 20º
2004: 50º
1995: 20º
1996: 4º
1997: 11º
1999: 13º
2000: 5º
2004: 70º
1993: 17º
1994: 23º
1995: 5º
1996: 14º

Competizioni mondiali[modifica | modifica sorgente]

Verona 1998 - In linea: ritirato

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]