Stairway to Heaven

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'album tributo ai Led Zeppelin, vedi Stairway to Heaven: A Tribute to Led Zeppelin.
Stairway to Heaven
Artista Led Zeppelin
Autore/i Jimmy Page, Robert Plant
Genere Folk rock
Hard rock
Edito da Atlantic Records
Pubblicazione
Incisione
Zoso.svg
Data 1971
Durata 8 min: 02 s
Zoso.svg
– tracce
Successiva

Stairway to Heaven è una celebre canzone del gruppo britannico Led Zeppelin, e una delle più famose nella storia della musica rock.[1] Fu pubblicata nel 1971 nel quarto album del gruppo, Led Zeppelin IV (Led Zeppelin IV). È una delle canzoni più richieste dalle stazioni radio FM negli Stati Uniti, nonostante non ne sia mai stato fatto un singolo. Fu invece pubblicata negli Stati Uniti anche come disco promozionale, e come EP acustico in Australia. Negli anni novanta ne è stata fatta una pubblicazione promozionale per il ventesimo anniversario.

È annoverata al 31º posto nella lista delle 500 migliori canzoni secondo Rolling Stone.[2] L'assolo di chitarra contenuto nel brano è considerato il migliore mai eseguito dalla rivista Guitar World.[3]

Storia[modifica | modifica sorgente]

La band iniziò a scrivere la canzone durante le sessioni di registrazione dell'album Led Zeppelin III a Bron-Yr-Aur, in Galles, ma venne completata a Headley Grange, nell'Hampshire, e registrata agli Island Studios a Londra, nel dicembre 1970.

Non è chiaro se l'ispirazione per la canzone sia venuta dal titolo di un film, Scala al paradiso (A Matter of Life and Death), uscito nelle sale negli Stati Uniti con il titolo Stairway to Heaven. Il primo riferimento conosciuto di una scalinata verso il paradiso si trova nella Bibbia, nel libro della Genesi 28:12.

La canzone venne eseguita dal vivo per la prima volta il 5 marzo 1971 alla Ulster Hall di Belfast e rimase nella scaletta dei concerti dei Led Zeppelin ininterrottamente dal 1975 al 1980. Normalmente la canzone faceva parte del bis finale, ed era eseguita prevalentemente verso la fine del concerto. Stairway to Heaven fu anche suonata al Live Aid nel 1985, alla festa per il quarantesimo anniversario della Atlantic Records nel 1988 e da Jimmy Page in versione strumentale durante i suoi tour da solista. A proposito della canzone, Page, disse durante un'intervista a Rolling Stone: "[La canzone] ha cristallizato l'essenza della nostra band. Aveva tutto e ci ha rappresentato al meglio. È stata una pietra miliare. Ogni musicista vuole fare qualcosa di duraturo, qualcosa che rimarrà a lungo nel tempo. Noi lo abbiamo fatto con Stairway".[2]

La partitura di Stairway to Heaven è una delle più vendute nella storia del rock: le copie acquistate sono infatti oltre un milione.[4] Nonostante il suo enorme successo, Robert Plant non ama questo pezzo e ha dichiarato che "preferirebbe avere l'orticaria piuttosto che doverla eseguire a ogni spettacolo".[5]

Testo[modifica | modifica sorgente]

Il testo, scritto dal cantante Robert Plant, fu ispirato dalla sua ricerca della perfezione spirituale. Una prima influenza fu il libro Magic Arts in Celtic Britain di Lewis Spence, che Plant aveva letto da poco; fra i riferimenti al libro nella canzone ci sono ad esempio quelli riguardanti la Regina di maggio (May Queen), i pifferai (pipers) e il trambusto nella siepe (bustle in your hedgerow). Il passaggio «In my thoughts I have seen rings of smoke through the trees» («nei miei pensieri ho visto anelli di fumo fra gli alberi») potrebbe riferirsi al poema di William Wordsworth Tintern Abbey...and wreaths of smoke / Sent up, in silence, from among the trees!»).

(EN)
« And as we wind on down the road
Our shadows taller than our soul
There walks a lady we all know
Who shines white light and wants to show
How everything still turns to gold
And if you listen very hard
The tune will come to you at last
When all are one and one is all
To be a rock and not to roll... »
(IT)
« E scendiamo in strada
Le nostre ombre, più grandi delle nostre anime
Là cammina una donna, che noi tutti conosciamo
Che risplende di luce bianca e vuole mostrare
Come qualsiasi cosa si tramuti in oro
E se ascolti molto attentamente
Alla fine la melodia verrà da te
Quando tutti sono uno, e uno è tutti
Per essere una roccia, e per non rotolare via... »
(Led Zeppelin, Stairway To Heaven)

Il significato del testo è molto discusso ed è stato interpretato anche in modi opposti. Sollecitate dalla presenza di presunti messaggi subliminali satanici, rilevati ascoltando alcuni versi al contrario, alcune interpretazioni danno di questo brano una visione estremamente cupa e priva di una conclusione morale, quasi fosse una chiamata alle armi verso una qualche nuova religione o fede, caratterizzata da un forte nichilismo.

Struttura[modifica | modifica sorgente]

La canzone, scritta in tonalità di La minore, è una suite composta da vari movimenti. L'introduzione di chitarra folk e flauto dolce[6] si trasforma gradualmente in un intermezzo di chitarra elettrica, prima di esplodere nella sezione finale, più veloce e tipicamente hard rock (come poi in altre canzoni dei Led Zeppelin).

L'introduzione si apre con una progressione di accordi La- / Fa7+ con una linea di basso cromatica discendente La / Sol# / Sol / Fa# / Fa, ed è uno dei brani più famosi mai composti per chitarra rock. Da questa notorietà nasce il divieto, più o meno scherzoso, di accennare la canzone in alcuni negozi di strumenti.[7]

John Paul Jones si occupò della parte di flauto dolce basso nella sezione introduttiva (usò un mellotron e, in seguito, uno Yamaha CP70B Grand Piano e un Yamaha GX1 per ricreare dal vivo questo accompagnamento) e del Fender Rhodes nella parte centrale. Jimmy Page suonò l'assolo di chitarra nel finale su una Fender Telecaster del 1959 donatagli da Jeff Beck e collegata ad un amplificatore Supro. Page registrò tre diversi assoli, decidendo solo in seguito quale dei tre fosse migliore per l'atmosfera della canzone. Le altre parti di chitarra vennero eseguite su una chitarra folk Harmony Sovereign H1260 e una Fender Electric XII (a 12 corde); entrambe possono essere udite nei canali di registrazione sinistro e destro, rispettivamente. Per i concerti, Page utilizzava una Heritage Cherry Gibson EDS-1275 6/12 Doubleneck (a doppio manico).

Accuse di satanismo[modifica | modifica sorgente]

Il brano, acclamato per la sua composizione, è stato anche bersagliato per un presunto contenuto di messaggi subliminali di matrice satanica. Secondo alcune interpretazioni un verso della canzone, ascoltato al contrario, conterrebbe un inno demoniaco.[8]

(EN)
« ...If there's a bustle in your hedgerow, don't be alarmed now it's just a spring clean for the May Queen
Yes, there are two paths you can go by, but in the long run there still time to change the road you're on... »
(IT)
« ...Se c'è trambusto nella tua siepe, non ti allarmare è solo la pulizia di primavera in onore della Regina di Maggio
Sì, ci sono due strade che puoi percorrere, ma a lungo andare c'è ancora tempo per cambiare la strada che hai intrapreso... »

Ascoltando questa parte al contrario, si può interpretare il seguente messaggio:[8]

(EN)
« Oh here's my sweet Satan, the one little path won't make me sad, whose power is saint... he'll give growth giving you six-six-six.... a little tool shed he'll make us suffer sadly... »
(IT)
« Oh ecco il mio dolce Satana, (la cui) unica piccola via non mi renderà triste, il cui potere è sacro ... egli (ti) darà forza dandoti il 666.... (in una) piccola baracca di attrezzi ci farà soffrire tristemente... »

Il testo ascoltato nel senso normale già alluderebbe al bifrontismo delle parole. Dice infatti: «'Cause you know sometimes words have two meanings» («Perché come sai a volte le parole hanno due significati»).

In realtà non vi è alcuna prova che i Led Zeppelin abbiano volutamente fatto passare questi messaggi capovolti con la tecnica del backmasking, e probabilmente si tratta di uno dei tanti casi di pareidolia acustica della storia del rock, poiché altresì non esiste prova che tali messaggi nascosti siano stati inseriti volutamente. Pur senza nascondere di essere un ammiratore di Aleister Crowley,[9] Page negò sempre queste dicerie. Anche il tecnico del suono Eddie Kramer, che curò il disco, confermò le falsità delle accuse, giudicandole ridicole.[10] Robert Plant affermò in una intervista: «To me it's very sad, because Stairway to Heaven was written with every best intention, and as far as reversing tapes and putting messages on the end, that's not my idea of making music» («Per me è veramente triste, perché Stairway to Heaven fu scritta con le migliori intenzioni, e per quanto riguarda messaggi registrati al contrario, non è la mia idea di fare musica»).[11]

Riferimenti nella cultura di massa[modifica | modifica sorgente]

La canzone è stata usata nella colonna sonora del telefilm Squadra Speciale Cobra 11, nel quarto episodio della quinta stagione.[12]

Accusa di plagio[modifica | modifica sorgente]

La canzone è oggetto di discussione circa una accusa di plagio presentata dagli eredi di Randy California, ex chitarrista degli Spirit. Il pezzo incriminato è il celeberrimo arpeggio iniziale con cui Jimmy Page dà il via alla ballata che ha segnato la storia del rock. [13]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Federico Guglielmi, Cesare Rizzi, Grande enciclopedia rock, Giunti Editore, 2002, p. 465, ISBN 88-09-02852-X, ..
  2. ^ a b (EN) 500 Greatest Songs of All Time: Led Zeppelin, 'Stairway to Heaven', Rolling Stone. URL consultato il 22 gennaio 2014.
  3. ^ (EN) 100 Greatest Guitar Solos - tablature for the best guitar solos of all time, guitar.about.com. URL consultato il 22 gennaio 2014.
  4. ^ (EN) Australian Broadcasting Corporation, trasmissione del 12 luglio 2000: "19. Stairway To Heaven is the biggest selling piece of sheet music in rock history. It sells about 15,000 copies every year. In total, over one million copies have been sold. The song has been broadcast on radio over three million times".
  5. ^ http://www.theguardian.com/music/musicblog/2014/jun/23/bands-hate-songs-led-zeppelin-stairway-heaven-radiohead-creep?CMP=EMCNEWEML6619I2
  6. ^ (EN) rollingstone.com: Stairway To Heaven: Led Zeppelin, da Rollingstone.com. URL consultato il 13-02-2009
  7. ^ (EN) Trivia for Wayne's World, .imdb.com, Wayne's World (Fusi di testa) (1992): "In the early '70s, some British music shops banned or fined patrons for playing "Stairway to Heaven" because it was played so often. Hence the sign: "No 'Stairway to Heaven'" when Wayne plays the guitar in the store".
  8. ^ a b Jeff Milner, Jeff Milner's Backmasking Site. URL consultato il 9 giugno 2006.
  9. ^ repubblica.it: Led Zeppelin e la maledizione di Aleister Crowley
  10. ^ (EN) "[... ] totally and utterly ridiculous. Why would they want to spend so much studio time doing something so dumb?" Stephen Davis, The Hammer of the Gods, William Morrow and Company Inc., New York, 1985, p. 335. citato in David Oates, Reverse Speech: Voices From The Unconscious
  11. ^ J.D Considine, Interviews. URL consultato il 7 giugno 2006.
  12. ^ Nel mirino - Squadra Speciale Cobra 11
  13. ^ - I Led Zeppelin accusati di plagio per Stairway To Heaven
rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock