Lewis Spence

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

James Lewis Thomas Chalmbers Spence (Angus, 25 novembre 18743 marzo 1955) è stato un poeta e giornalista scozzese, esperto di occulto.

Dopo una precoce carriera in Scozia come giornalista, intorno al 1906 comincia a nutrire un appassionato interesse verso il folklore e la mitologia. Descrive i riti e le tradizioni brittoniche in The Mysteries of Britain (1905). In questo libro, Spence teorizza che gli antichi Britanni altro non sono che i discendenti di un popolo che emigrò dal Nordafrica, probabilmente di origine berbera o basca; questa affermazione è stata supportata da recenti studi sul DNA.[1]

Dopo quest'opera, Spence si concentra prevalentemente sulla mitologia messicana e dell'America centrale. Nel 1908 pubblica il Popol Vuh, il libro sacro dei Maya Quiché, e nel 1910 scrive A Dictionary of Mythology insieme a numerosi altri volumi.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ dicembre 2007

Controllo di autorità VIAF: 76461360 LCCN: n79112342