Spermatogenesi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La spermatogenesi è il processo di maturazione delle cellule germinali maschili, che avviene nella gonade maschile, ovvero nei testicoli o didimi, sotto lo stimolo di particolari ghiandole endocrine: le Gonadotrope, quando l'individuo ha raggiunto un certo grado di sviluppo.

Dalla nascita fino alla fase puberale l'individuo presenta al livello della gonade gli spermatogoni A1, i quali costituiscono una riserva di cellule seminali con corredo genetico di tipologia diploide non mature ed incapaci di fecondare gli ovociti. Essi, in seguito a stimoli ormonali, vanno incontro a maturazione. Il processo di maturazione, degli spermatogoni A1 segue queste fasi mitotiche:

Spermatogoni A1 → Spermatogoni A2 → Spermatogoni A3 → Spermatogoni A4 → Spermatogone Intermedio → Spermatogone B → Spermatocita Primario

In linea teorica uno spermatogone di tipo A1 dovrebbe derivare da 64 cloni; in realtà capita spesso che alcuni muoiano nel percorso di maturazione e quindi il numero finale è inferiore rispetto al numero massimo. Inoltre alcuni Spermatogoni A4 hanno 2 diversi destini: o differenziarsi in Spermatogone Intermedio oppure regredire a Spermatogone di tipo A1 e ricominciare la mitosi.

Durante l'attività sessuale del maschio, e per tutta la vita fertile, gli spermatogoni si moltiplicano per mitosi, in modo da costituire una riserva stabile (spermatogoni B). Gli spermatogoni B si dividono per mitosi, e diventano spermatociti di I ordine; gli spermatociti di I ordine entrano in meiosi diventando dopo la meiosi I spermatociti secondari (con un corredo cromosomico aploide dicromatidico), e dopo la meiosi II spermatidi, con corredo cromosomico aploide monocromatidico. Al termine della seconda divisione meiotica si formano quindi 4 cellule aploidi (gli spermatidi) per ogni spermatogono B di partenza.

A questo punto avviene una serie di processi chiamata spermioistogenesi (o spermiogenesi, con durata di 24 giorni, a partire dal 40º giorno nella spermatogenesi) nella quale gli spermatidi acquisiscono quei caratteri indispensabili per la fecondazione, che sono:

  • formazione della testa: Nucleo (DNA altamente concentrato).
  • Acrosoma: organo della penetrazione. Presenta un grossissimo lisosoma, formato dal Golgi, prende posto sulla testa dello spermatozoo davanti al nucleo; contiene enzimi litici.
  • formazione della coda o flagello: organo di movimento, costituito da asse centrale di microtubuli (detto assonema), circondato da fibre esterne dense e in piccola parte da una guaina mitocondriale.
  • formazione del corpo residuo: struttura che raccoglie tutte le parti del citoplasma che vengono scartate durante la spermiogenesi ed è destinata ad essere fagocitato dalle cellule del Sertoli.

Sia durante la meiosi sia durante la spermiogenesi, le cellule vengono spinte lentamente verso il lume del tubulo seminifero, sempre mantenendo stretti contatti con le cellule del Sertoli.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

biologia Portale Biologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biologia