Gemmazione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hydra con due nuovi individui della colonia ai lati.

La gemmazione (o scissione ineguale[1] o paratomia[2]) è una modalità di riproduzione asessuale adottata da organismi relativamente semplici, come ad esempio protozoi, funghi, piante e anche alcuni animali (poriferi e cnidari).

Negli unicellulari[modifica | modifica sorgente]

Durante la gemmazione si forma lateralmente una piccola protuberanza alla cellula, detta gemma, che in un secondo momento si stacca; al contrario della scissione la cellula genitrice si conserva, e la gemma è in genere più piccola di essa. Si può definire come un'estroflessione che cresce dopo essersi staccata.

Nei miceti, a differenza degli schizomiceti, la gemmazione non prevede la formazione del fuso mitotico. Altri esempi di microrganismi che si riproducono per gemmazione sono Saccharomyces cerevisiae

Nei pluricellulari[modifica | modifica sorgente]

Qui la gemma è composta da più cellule, e dà origine ad individui figli, del tutto identici all'individuo genitrice, solo che in miniatura. Al contrario della frammentazione poi, qui vi è una zona specifica in cui avviene la scissione e non vi è la riorganizzazione del corpo.[2][3]

Molto usata negli organismi sessili, come l'Hydra, può formare, se la gemma rimane attaccata al genitore, intere colonie di cloni.

Bilancio vantaggi/svantaggi[modifica | modifica sorgente]

Il vantaggio della gemmazione, rispetto alla riproduzione sessuale, è quello di permettere ad una specie di colonizzare un ambiente moltiplicandosi in tempi relativamente rapidi. Gli svantaggi di questa riproduzione sono associati alla mancanza di un rimescolamento genetico e, quindi, ad una minore variabilità genetica della popolazione e un limitato dinamismo della specie rispetto al cambiamento delle condizioni ambientali.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ www.sapere.it Scissione
  2. ^ a b www.merriam-webster.com/ Paratomy
  3. ^ www.merriam-webster.com/ Architomy
biologia Portale Biologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biologia