Voltinismo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Voltinismo è un termine utilizzato nelle scienze biologiche per indicare la frequenza di riproduzioni annuali di un organismo, quindi il numero di volte in cui è stata prodotta prole o di generazioni che compaiono nel corso di uno stesso anno. Il termine è particolarmente usato in sericoltura, per distinguere le diverse varietà di baco da seta.

  • Univoltino è un organismo che produce prole una volta o presenta una sola generazione all'anno (es. cavalletta dei prati)
  • Bivoltino è un organismo che produce prole due volte o presenta due generazioni all'anno (es. tignola della vite)
  • Multivoltino o Polivoltino è un organismo che produce prole più di due volte o presenta più di due generazioni all'anno (es. sfinge testa di morto)
  • Semivoltino è un organismo per il quale il tempo che intercorre tra due generazioni è superiore a un anno (es. Efemerotteri del genere Ephemera, che hanno una sola generazione ogni due anni)

Evoluzione[modifica | modifica sorgente]

Il numero di cicli riproduttivi effettuati in un anno è regolato geneticamente in molte specie[1] e si è quindi evoluto in risposta alle condizioni ambientali. Molte specie fitofaghe, la cui alimentazione dipende da risorse vegetali di tipo stagionale, sono univoltine. Queste specie presentano anche la capacità di diapausa.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Coates BS, Sumerford DV, and Hellmich RL (2004). Geographic and voltinism differentiation among North American Ostrinia nubilalis (European corn borer) mitochondrial cytochrome c oxidase haplotypes. 9pp. Journal of Insect Science, 4:35 [1]
  2. ^ (EN) Hunter MD and McNeil JN (1997). Host-plant quality influences diapause and voltinism in a polyphagous insect herbivore. Ecology 78: 977-986. [2]