Idatide di Morgagni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni qui riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un medico: leggi le avvertenze.
Idatide di Morgagni
Gray1148.png
Testicolo destro esposto in seguito all'apertura della tunica vaginale
Anatomia del Gray subject #258 1242

L'idatide di Morgagni (in latino appendix testis) è un incostante residuo embrionario, derivato dal dotto di Muller, posizionato sul polo superiore del testicolo, spesso con un peduncolo più o meno lungo.

Patologia[modifica | modifica sorgente]

A causa del peduncolo, l'idatide può torcersi. La torsione dell'idatide, di certo meno frequente di quella testicolare, viene spesso scambiata, per i sintomi che provoca, per una torsione del testicolo, un'epididimite, un'orchite o addirittura un'appendicite. La torsione dell'idatide di Morgagni non necessita di intervento chirurgico, questo quadro patologico tende ad evolvere spontaneamente verso la risoluzione spontanea della sintomatologia, eventualmente con l'aiuto di antidolorifici e l'atrofia secondaria dell'idatide non ha alcun significato clinico.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Anastasi et al., Trattato di anatomia umana, Napoli, Edi. Ermes, 2006.
medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina