Quello che (non) ho

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Quello che (non) ho
Logo del programma Quello che (non) ho
Anno 2012
Genere Approfondimento culturale
Puntate 3
Ideatore Fabio Fazio, Roberto Saviano, Pietro Galeotti, Michele Serra, Francesco Piccolo, Samanta Chiodini, Giacomo Papi, Federica Campana
Produttore Endemol, TI Media
Presentatore Fabio Fazio e Roberto Saviano
Regia Duccio Forzano
Rete LA7

Quello che (non) ho è stato un programma televisivo, condotto da Fabio Fazio e Roberto Saviano, andato in onda il 14, 15 e 16 maggio 2012 in prima serata su LA7, in diretta dalle Officine Grandi Riparazioni di Torino. Il titolo del programma e la sigla sono un omaggio al brano Quello che non ho di Fabrizio De André[1].

Il 27 maggio 2012 è andata in onda un puntata speciale, intitolata "Quello che non ho - il meglio"[2], che ha raccolto i momenti salienti e i dietro le quinte del programma. La puntata ha totalizzato 838.000 telespettatori e il 3,84% di share[3].

La trasmissione[modifica | modifica wikitesto]

Il programma segue lo schema già impostato in Vieni via con me, consistente nella lettura di racconti e aneddoti riguardanti le "parole" (nel programma precedente erano le "liste") scelte da Fabio Fazio, Roberto Saviano e i loro ospiti. Alla presentazione delle parole si alternano vari artisti (musicali e non) le cui performance sono collegate al tema, un balletto "attoriale" a puntata, e due monologhi narrativi di Roberto Saviano. Tra gli ospiti fissi troviamo Elisa, Luciana Littizzetto e Massimo Gramellini. Inoltre, la sigla del programma viene cantata ogni puntata da un ospite diverso. La regia è di Duccio Forzano, la scenografia di Francesca Montinaro. I costumi di Esper Marcovecchio. I fondali video di Giuseppe Ragazzini. Il direttore della fotografia è Daniele Savi. Il produttore esecutivo Endemol è Giacomo Forte.

Monologhi di Saviano[modifica | modifica wikitesto]

Prima puntata
  1. Crisi
  2. Beslan
Seconda puntata
  1. Codice mafioso
  2. Primavera araba
  3. Testimoni di giustizia
Terza puntata
  1. Eternit
  2. Laogai

Prima puntata[modifica | modifica wikitesto]

Ospiti[modifica | modifica wikitesto]

Parole[modifica | modifica wikitesto]

Le parole che sono state lette durante la prima puntata:

Seconda puntata[modifica | modifica wikitesto]

Ospiti[modifica | modifica wikitesto]

Parole[modifica | modifica wikitesto]

Le parole che sono state lette durante la seconda puntata:

Terza puntata[modifica | modifica wikitesto]

Ospiti[modifica | modifica wikitesto]

Parole[modifica | modifica wikitesto]

Le parole che sono state lette durante la terza puntata:

Ascolti[modifica | modifica wikitesto]

Puntata Messa in onda Telespettatori Share
1 14 maggio 2012 3.034.000[4] 12,64%[4]
2 15 maggio 2012 2.767.000[5] 12,29%[5]
3 16 maggio 2012 2.816.000[6] 13,06%[6]

Con il 13.06% di share della terza puntata, il programma ha realizzato il record in share per una prima serata di LA7[7] superando, anche grazie alla durata prolungata oltre la mezzanotte, il precedente record registrato da Maurizio Crozza. Il 10 gennaio 2013 Michele Santoro sempre con il suo Servizio pubblico stabilisce il nuovo record di La 7, con ben il 33.58% e oltre di share con quasi 9.000.000 di spettatori.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione