Petriano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Petriano
comune
Petriano – Stemma
Petriano – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Marche.svg Marche
Provincia Provincia di Pesaro e Urbino-Stemma.png Pesaro e Urbino
Amministrazione
Sindaco Davide Fabbrizioli (lista civica) dal 26-5-2014
Territorio
Coordinate 43°46′50.12″N 12°44′00.78″E / 43.780589°N 12.73355°E43.780589; 12.73355 (Petriano)Coordinate: 43°46′50.12″N 12°44′00.78″E / 43.780589°N 12.73355°E43.780589; 12.73355 (Petriano)
Altitudine 327 m s.l.m.
Superficie 11,32 km²
Abitanti 2 925[1] (31-12-2010)
Densità 258,39 ab./km²
Frazioni Gallo, S. Maria in Calafria
Comuni confinanti Montefelcino, Urbino, Vallefoglia
Altre informazioni
Cod. postale 61020
Prefisso 0722
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 041045
Cod. catastale G514
Targa PU
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Nome abitanti petrianesi
Patrono san Martino di Tours
Giorno festivo 11 novembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Petriano
Posizione del comune di Petriano nella provincia di Pesaro e Urbino
Posizione del comune di Petriano nella provincia di Pesaro e Urbino
Sito istituzionale

Petriano (Petriän in dialetto gallo-italico marchigiano) è un comune italiano di 2.937 abitanti[2] della provincia di Pesaro e Urbino nelle Marche.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Petriano deve il suo nome (Prae tres amnes: sopra tre fiumi) ai tre corsi d'acqua che scorrono sul suo territorio: l'Apsa che scende da Urbino, il Tagliatesta che arriva dalle Cesane passando per Palazzo del Piano ed il Razzo che segna i limiti settentrionali del territorio comunale.

Il primo documento che riporta il nome di Petriano è una pergamena del B. Mainardo Vescovo datata 21 gennaio 1096 che conferma la proprietà di varie terre e chiese tra cui S. Martino di Petriano al Capitolo del Duomo di Urbino. In seguito il Castello di Petriano passò ai consoli di Urbino seguendo poi i destini della città feltresca. Già nel 1422 venne fondato da Bonaiuto Ramunzi un ospedale per l'assistenza e la cura della popolazione e dei viaggitori. Fra i petrianesi si distinse il capitano Carletto detto d'Urbino che nel 1505 respinse gli eserciti del Borgia e si spinse fino a Rimini conquistando la città. La comunità era retta dai Massari eletti periodicamente tra le vecchie famiglie del posto.

Nel 1860 Petriano divenne comune dell'Italia Unita.

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[3]

Persone legate a Petriano[modifica | modifica sorgente]

Panorama di Gallo

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
8 giugno 2009 26 maggio 2014 Gianmarco Cecconi Lista civica Sindaco
26 maggio 2014 in carica Davide Fabbrizioli lista civica "Obiettivo cittadino" sindaco

Sport[modifica | modifica sorgente]

Calcio[modifica | modifica sorgente]

La squadra di calcio è unita al vicino comune di Colbordolo e gioca nel campionato regionale di Promozione la squadra ha ilnome di Atletico Gallo Colbordolo calcio.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Dato Istat all'1/1/2010.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]