Medici di Ottaviano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La famiglia Medici di Ottaviano (già Ottaiano o Ottajano) è uno dei rami della dinastia medicea di Firenze; insieme con i marchesi Medici-Tornaquinci, sono l'unico stipite del casato ancora esistente, e anche quello più prossimo al ramo granducale ormai estinto.

Il capostipite fu Ottaviano de' Medici, discendente da un lontano cugino di Cosimo de' Medici detto il Vecchio (nonno di Lorenzo il Magnifico). Ottaviano fu sposato a Bartolomea Giugni, dalla quale ebbe Bernardetto e Costanza, contessa di Donoratico, mentre in seconde nozze sposò Francesca Salviati, nipote di Lorenzo de' Medici, dalla quale ebbe un altro figlio, Alessandro, futuro papa Leone XI; Bernardetto invece sposò Giulia de' Medici, figlia del Duca di Firenze Alessandro, discendente quindi dal ramo di Cosimo il Vecchio e Lorenzo il Magnifico, ovvero da quello divenuto famoso e noto come di Cafaggiolo.

Fu proprio Bernardetto ad acquistare dai Gonzaga di Molfetta nel 1567 il vasto e importante feudo di Ottaiano (presso Napoli) divenendo così membro della nobiltà napoletana.

Nel corso dei secoli seguenti il ramo mediceo partenopeo raggiunse una posizione di primo piano all'interno dell'aristocrazia delle Due Sicilie, e il suo salotto un'istituzione della mondanità partenopea. Tra i membri della dinastia si contano condottieri di Santa Romana Chiesa, ambasciatori, cardinali (Francesco de' Medici di Ottaiano), un papa (sebbene per meno di un mese), Don Luigi de' Medici, rappresentante del Regno di Napoli al Congresso di Vienna, nonché Michele De Medici, senatore del Regno d'Italia.

Il ramo è tuttora esistente; Giovanni Battista reclama per sé il titolo di 14º Principe di Ottajano a quello di 11º Duca di Sarno.

Dal 1959 altri discendenti hanno ottenuto di poter usare il cognome completo di de' Medici di Toscana di Ottaiano.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Ottaviano de' Medici di Toscana di Ottajano, Storia della mia dinastia, Polistampa 2001.