McFly

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
McFly
Tom Fletcher al T4 on the Beach, 2006
Tom Fletcher al T4 on the Beach, 2006
Paese d'origine Regno Unito Regno Unito
Genere Pop punk[1]
Alternative rock[1]
Periodo di attività 2003 – in attività
Album pubblicati 10
Studio 6
Live 2
Raccolte 2
Sito web

I McFly sono un gruppo musicale pop rock/pop punk[1] britannico che debuttò con il singolo "5 Colours in Her Hair", raggiungendo la vetta della classifica nel 2004. La band fu fondata da Tom Fletcher (nato il 17 luglio 1985)[2] ed è formata anche da Danny Jones (nato il 12 marzo 1986)[3], Dougie Poynter (nato il 30 novembre 1987)[4] e Harry Judd (nato il 23 dicembre 1985)[5].

Sono stati messi sotto contratto dall'etichetta discografica Island Records e sono diretti dalla Prestige Management[6]. Fino al ottobre 2007 i McFly sono usciti con 13 singoli da top ten, 7 dei quali hanno raggiunto la numero uno nelle UK Singles Chart[7], e due album da numero uno, Room on the 3rd Floor seguito da Wonderland. Il loro terzo album Motion in the Ocean, pubblicato il 6 novembre 2006 ed è arrivato alla numero 6. Il 5 novembre 2007 i McFly hanno pubblicato la compilation All the Greatest Hits, che è arrivata alla posizione numero 4 nel Regno Unito. Il quarto studio album, Radio:ACTIVE è stato dato gratis come supplemento del Mail On Sunday il 20 luglio 2008, prima di essere rilasciato in maniera convenzionale il 22 settembre 2008. Fino a dicembre 2008 i McFly, oltre ai 7 singoli da numero 1, hanno ottenuto 16 consecutivi singoli entrati nella top 20, e 15 singoli consecutivi nella top 10.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Primi anni[modifica | modifica wikitesto]

Il nome del gruppo, scelto dal fondatore Tom Fletcher, è ispirato a Marty McFly, protagonista della trilogia cinematografica Ritorno al Futuro.

Tom, in origine, aveva fatto delle audizioni per entrare a far parte dei Busted, ma fu respinto. In seguito cominciò a scrivere canzoni con James Bourne, membro dei Busted, e fu chiamato per alcune audizioni per una nuova band chiamata"V". Danny Jones si precipitò all'audizione credendo il provino per una band come i Busted. Lì conobbe Tom e divennero subito grandi amici. Poco tempo dopo Jones si trasferì a casa Fletcher e i due continuarono a scrivere canzoni con James Bourne dei Busted. Per completare la band, Tom e Danny, tennero delle audizioni al Covent Garden di Londra per un bassista ed un batterista. Coloro che vennero all'audizione furono rifiutati, compreso il futuro bassista degli Elements of Refusal, Steven Parker. Per coincidenza, Dougie Poynter e Harry Judd fecero il provino lo stesso giorno e vennero presi.

Room on the 3rd Floor[modifica | modifica wikitesto]

Lo stile musicale dei primi anni di vita dei McFly era un incrocio tra pop e punk. Il loro singolo di debutto, "5 Colours in Her Hair", realizzato il 29 marzo 2004, entrò nelle Charts britanniche alla numero #1 nell'Aprile 2004 e rimase al primo posto per due settimane. Nel luglio 2004 il loro secondo singolo, "Obviously",raggiunse come il precedente la cima delle classifiche e fu seguito dall'album Room on the 3rd Floor che debuttò anch'esso alla numero uno della classifica degli album britannici.

L'album andò letteralmente a ruba poiché i McFly erano la band più giovane mai esistita che avesse debuttato con un album alla numero uno, battendo il primato dei Beatles. Il terzo singolo "That Girl, fu realizzato il 6 settembre 2004 e perse la battaglia nella top ten contro "Real To Me" di Brian McFadden. Raggiunse la posizione numero #3 malgrado l'eccellere nelle charts delle vendite infrasettimanali.

Il quarto singolo "Room on the 3rd floor"(il pezzo che diede il nome all'album), fu realizzato il 15 novembre 2004,e raggiunse la numero #5.

Wonderland[modifica | modifica wikitesto]

Nel marzo 2005, uscì "All About You/You've Got a Friend", un doppio A-side del sesto e settimo singolo dei McFly. Il primo, rilasciato dal loro secondo album, Wonderland, collaborò con 60 pezzi d'orchestra . Il singolo raggiunse il primo posto in classifica per una settimana il 13 marzo 2005 e il profitto del singolo fu donato alla Comic Relief. Il video per "You've Got A Friend" fu girato in Uganda, Africa, luogo che i McFly visitarono per un appello di carità. Essi completarono il loro primo tour nell'Ottobre del 2005. Il secondo singolo da Wonderland, "I'll Be OK",uscì il 15 agosto, 2005 e arrivò al numero uno. L'album effettivo fu rilasciato il 29 agosto, 2005 ed entrò direttamente alla numero uno. Il terzo singolo daWonderland, "I Wanna Hold You", uscì il 17 ottobre, e gli fece ottenere il sesto posto nella top ten, scomparì il primo posto occupato da Arctic Monkeys. Il loro quarto singolo, "Ultraviolet/The Ballad of Paul K" è stato rilasciato il 12 dicembre, 2005 e li portò al nono posto.

Just My Luck[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2006, i McFly, hanno rivolto la loro attenzione all'America e sono apparsi nel film omonimo (in Italia è conosciuto come "Baciati dalla sfortuna") nei panni di loro stessi assieme a Lindsay Lohan. L'album è quindi la colonna sonora del film, e contiene canzoni prese sia da Room on the 3rd Floor sia da Wonderland, oltre che una nuova versione di Five Colours in Her Hair. La band ha suonato in vari show a Los Angeles e New York,[8] oltre che partecipare alla première americana del film ad Hollywood.

Motion in the Ocean[modifica | modifica wikitesto]

Il primo singolo da Motion in the Ocean si chiamava "Please, Please", realizzato nel Regno Unito come un doppio A-side assieme alla famosissima hit dei Queen il 17 giugno, 2006 come canzone ufficiale per lo Sport Relief 2006. La doppia A lato raggiunto il numero uno nelle classifiche del Regno Unito il 23 luglio 2006 rendendo la band numero uno per il quinto singolo della loro carriera. Dopo aver perso una scommessa per il proprietario del G - A - Y, McFly ha dovuto apparire nudo sul palco come hanno fatto in loro "Please, Please" il video. Il 14 settembre 2006, è stato confermato attraverso una newsletter da McFly sito ufficiale, che il terzo album sarebbe chiamato Motion in the Ocean. L'album è stato rilasciato il 6 novembre 2006, e ha raggiunto il numero 6. La seconda uscita dal disco, "Star Girl" è stato pubblicato il 23 ottobre 2006, per promuovere l'album. [1] "Star Girl" ha raggiunto il numero uno nella sua prima settimana con 54.802 copie vendute. La terza versione dal disco, "Sorry's Not Good Enough / Friday Night", è stato pubblicato il 18 dicembre 2006, ed ha raggiunto un numero tre nel Regno Unito singoli grafici. "Friday Night" è descritto nel film Notte al Museo, che è stato rilasciato il 22 dicembre 2006, in Canada e negli Stati Uniti e il 26 dicembre 2006, nel Regno Unito. [2]. Il prossimo singolo, Transilvania, è impostato per essere rilasciato nel mese di aprile, 2007.

All the Greatest Hits[modifica | modifica wikitesto]

Uscita il 5 novembre 2007 in versione normale e in versione Special Fan Edition, questa compilation raccoglie tutti i singoli dei McFly pubblicati fino ad allora, oltre che il nuovo singolo The Heart Never Lies.

Radio:ACTIVE[modifica | modifica wikitesto]

Primo album registrato dopo la creazione della nuova etichetta: Super Records, uscito il 20 luglio 2008 in versione normale e successivamente versione Deluxe. Registrato in Australia. il primo singolo estratto è One For The Radio. Lies (Radio:ACTIVE Deluxe) è il secondo singolo estratto e infine, Do Ya il terzo e ultimo singolo estratto dall'album.

Above The Noise[modifica | modifica wikitesto]

L'ultimo album dei Mcfly lanciato il 12 novembre 2010, il cui singolo più conosciuto è Party Girl, ha richiesto un cambiamento nel genere musicale suonato dai ragazzi finora. Abbandonato il pop-rock, i McFly si sono dedicati all'electropop, che ha suscitato diverse critiche positive e negative.

Stile musicale[modifica | modifica wikitesto]

Lo stile musicale dei McFly è stato definito dagli stessi ragazzi e dal mondo musicale in generale come "Nu-Pop" (tratto dalla definizione Nu-Metal di James Bourne) ma è più comunemente considerato come musica pop o pop rock.

Malgrado l'immagine e la reputazione che la band si è guadagnata, ci sono alcune diversità musicali che differenziano i McFly dalle altre Boy band. L'influenza viene apparentemente da bands come The Raspberries (in particolare Eric Carmen), The Beach Boys, e The Beatles (in particolare Paul McCartney).

Dal punto di vista dei testi, tuttavia, il loro stile è originale anche se riconducibile a quello di bands come i Busted. I McFly infatti sono spesso considerati simili per stile agli oramai sciolti Busted, con i quali hanno condiviso la casa discografica e una grande amicizia. Infatti, James Bourne dei Busted e dei Son of Dork, ha molte volte dato una mano nella scrittura di alcune delle più famose hits dei McFly, come Tom Fletcher ha in parte scritto canzoni per le band di cui James ha fatto parte. Comunque sebbene simili, I Busted evidenziano maggiormente l'influenza di bands pop punk come i blink-182, i Sum 41 o musica rock degli anni sessanta, in aggiunta alle loro chiare melodie pop.

Tuttavia, il loro stile musicale ha subito un cambiamento nell'ultimo album Above The Noise, nel quale i ragazzi hanno deciso di fare una svolta nel mondo della musica suonando electropop.

Cover[modifica | modifica wikitesto]

I McFly hanno registrato ed eseguito molte cover (ufficialmente e non) di canzoni conosciute.

2004[modifica | modifica wikitesto]

I McFly hanno collaborato con i Busted per una cover della canzone dei Kinks "Lola", la quale era una B-side della versione Giapponese del singolo "5 Colours In Her Hair". La loro cover di"Help!", dei Beatles, era inserita nel singolo di "Obviously" mentre "She Loves You", sempre dei Beatles, era inserita nel singolo di That Girl. "Crazy Little Thing Called Love", canzone dei Queen si trova invece nel singolo di Room on the Third Floor.

2005[modifica | modifica wikitesto]

McFly rilasciarono "You've Got a Friend", originariamente da Carole King, che hanno registrato come parte ufficiale della canzone Comic Relief, con "All About You", dove il video vede la band visitare dei bambini in Uganda malati di AIDS[9]. I McFly hanno anche registrato nel 2004 la hit "Mr Brightside", originariamente dei The Killers, che poi darà importanza al singolo "I Wanna Hold You", e "I Predict a Riot", originariamente dei Kaiser Chiefs, che hanno esibito a Radio 1's Live Lounge session ed ha anche dato importanza al singolo "Ultraviolet". I McFly hanno anche fatto squadra con Roger Daltrey dei The Who nel settembre 2005 per ri-registrare la hit 1965, "My Generation" per raccogliere soldi per Teenage Cancer Trust e per lanciare HMV un nuovo sistema di download digitale[10]. Hanno anche rilanciato cove di singoli come The Who's "Pinball Wizard", che hanno esibito ai Movie Music Mania il 12 novembre, 2005[11].

I McFly hanno anche fatto una versione di The Used's "On My Own" il 15 dicembre 2005 al Harrods Winter Signing[12].

2006[modifica | modifica wikitesto]

I McFly hanno anche fatto una versione di Thin Lizzy's The Boys Are Back in Town al The Prince's Trust il 20 maggio, 2006[13]. Hanno rilasciato una cover di Don't Stop Me Now, originale dei Queen, che hanno registrato per raccogliere fondi per lo Sport Relief 2006 come canzone ufficiale con Please, Please[14]. Quando stavano eseguendo questa canzone nel tour Motion in the Ocean, sono stati raggiunti dal chitarrista dei Queen Brian May alla Wembley Arena, che si è anche esibito all'apertura del 5 Colours in Her Hair. Matt Willis suonò Don't Stop Me Now con la band alla Wembley Arena e alla Manchester Evening News Arena. Hanno anche rifatto Fight for Your Right dei Beastie Boys e il tema di Ghostbusters, originariamente di Ray Parker Jr.. Hanno inoltre aperto il Children in Need 2006 con I Wanna Hold Your Hand dei Beatles. La canzone di Natale Rockin' Robin di Bobby Day è stata tratta dal singolo Sorry's Not Good Enough/Friday Night.

Carriera d'attori[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2005, la band fu ospite speciale in un episodio della lunga corsa British della serie Casualty[15]. Sono stati ospiti anche nel giovane film Baciati dalla sfortuna con Lindsay Lohan e Chris Pine, che è stato rilasciato negli USA nel 12 maggio, 2006 e nel Regno Unito il 30 giugno, 2006 e fu criticamente stroncato. Rappresentano loro stessi nel film, la colonna sonora è composta da vari pezzi da tutti e due i loro album e infine la canzone "Just My Luck". I McFly hanno fatto un concerto a Londra Hammersmith Apollo il 19 maggio, 2005 che è stato usato nel film. La première di Just My Luck britannica, c'è stata il 28 giugno, 2006 a Londra.

Tours[modifica | modifica wikitesto]

I McFly hanno fatto cinque tour maggiori:

  • 2004 - Supporting Busted sul loro giro britannico con V
  • 2004 - UK Theatre Tour anche conosciuto come, McFly The Tour
  • 2005 - Wonderland Arena Tour
  • 2006 - Motion nel Ocean Arena Tour
  • 2007 - McFly Up Close and Personal

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

Raccolte[modifica | modifica wikitesto]

Live[modifica | modifica wikitesto]

  • 2008 - McFly: iTunes Live from London Festival '08
  • 2009 - Radio:Active Live at Wembley

Colonne sonore[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

DVD[modifica | modifica wikitesto]

  • 2006 - The Wonderland Tour 2005
  • 2007 - All the Greatest Hits (The DVD)
  • 2008 - Radio:Active Documentary
  • 2009 - Radio:Active – Live at Wembley
  • 2010 - Behind the Noise
  • 2010 - Nowhere Left to Run

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2004 i McFly vinsero 5 Smash Hits Awards tra cui "Stars of the Year", "Best UK Band", "Best album" (Room on the 3rd Floor), "Best video" (That Girl), e Danny Jones vinse nella categoria "Most Fanciable Male"[16]".

I McFly superarono il loro numero di awards nel 2005 vincendo gli award "Stars of the Year", "Best UK Band", "Best Single" (All About You), "Best Album" (Wonderland), Danny Jones vinse il "Most Snoggable Male" e Dougie Poynter "Top Mop"[17]. Sempre nel 2005 vinsero il "Best Pop Act" al Brit Awards[18].

La band nel 2006 vinse il "Best Group" awward e Dougie Poynter vinse nella categoria "Most Fanciable Male" nel Virgin.net Music Awards[19].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]