Lista di terremoti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Lista dei principali terremoti disastrosi avvenuti nel mondo divisi per voci:

Terremoti più forti della storia per magnitudo[1][modifica | modifica wikitesto]

  1. Costa del Cile, Valdivia - Cile (22 maggio 1960) - 9,5 - Vedi Terremoto di Valdivia del 1960
  2. Al largo della costa nord di Sumatra, Indonesia (26 dicembre 2004) - 9,3 - Vedi Maremoto dell'Oceano Indiano
  3. Stretto di Prince William, Alaska - Stati Uniti (27 marzo 1964) - 9,2 - Vedi Terremoto dell'Alaska del 1964
  4. Zona di subduzione della Cascadia, sud Canada e California, sull'Oceano Pacifico (26 gennaio 1700) - 9,0
  5. Arica, Cile al confine con il Perù (13 agosto 1868) - 9,0
  6. Kamchatka, Russia (4 novembre 1952) - 9,0
  7. Sendai, Honshū (Giappone) (11 marzo 2011) - 9,0 - Vedi Terremoto e maremoto del Tōhoku del 2011
  8. Al largo della costa nord di Sumatra, Indonesia (11 aprile 2012) - 8,9
  9. Colombia-Ecuador (31 gennaio 1906) - 8,8
  10. Cile, a 300 km a sud di Santiago (27 febbraio 2010) - 8,8 - Vedi Terremoto del Cile del 2010
  11. Valparaiso, Cile (8 luglio 1730) - 8,7
  12. Lisbona, Portogallo (1º novembre 1755) - 8,7
  13. Sumatra, Indonesia (25 novembre 1833) - 8,7
  14. Isole Rat, Alaska - Stati Uniti (4 febbraio 1965) - 8,7
  15. Sumatra, Indonesia (28 marzo 2005) - 8,7
  16. Assam-Tibet, Cina (15 agosto 1950) - 8,6
  17. Isole Andreanof, Alaska - Stati Uniti (9 marzo 1957) - 8,6
  18. Haiyuan, Cina (16 dicembre 1920) - 8,5[2]
  19. Valdivia, Cile (16 dicembre 1575) - 8,5
  20. Lima, Perù (20 ottobre 1687) - 8,5
  21. Concepción, Cile (24 maggio 1751) - 8,5
  22. Regione di Atacama, Cile (11 novembre 1922) - 8,5
  23. Penisola di Kamchatka, Russia (3 febbraio 1923) - 8,5
  24. Mare di Banda, Indonesia (1º febbraio 1938) - 8,5
  25. Isole Curili, Russia (13 ottobre 1963) - 8,5
  26. Giakarta, Indonesia (12 settembre 2007) - 8,5

Terremoti più disastrosi della storia[modifica | modifica wikitesto]

  1. Shaanxi, Cina (23 gennaio 1556), oltre 830.000 morti - Vedi Terremoto dello Shaanxi
  2. Port-au-Prince, Haiti (12 gennaio 2010), 250.000-300.000 morti - Vedi Terremoto di Haiti del 2010
  3. Tangshan, Cina (28 luglio 1976), 255.000 morti - Vedi Terremoto di Tangshan
  4. Antiochia, Turchia (21 maggio 526), 250.000 morti
  5. Aleppo, Siria (11 ottobre 1138), 230.000 morti - Vedi Terremoto di Aleppo del 1138
  6. Sumatra, Indonesia (26 dicembre 2004), 230.000 morti[3] - Vedi Maremoto dell'Oceano Indiano
  7. Damghan, Iran (22 dicembre 856), 200.000 morti
  8. Gansu, Cina (16 dicembre 1920), 200.000 morti
  9. Qinghai, Cina (22 maggio 1927), 200.000 morti
  10. Ardabil, Iran (23 marzo 893), 150.000 morti
  11. Kantō, Giappone (1º settembre 1923), 143.000 morti - Vedi Grande terremoto del Kanto
  12. Messina e Reggio Calabria, Italia (28 dicembre 1908), 130.000 morti - Vedi Terremoto di Messina
  13. Ashgabat, Turkmenistan (6 ottobre 1948), 110.000 morti
  14. Hebei, Cina (27 settembre 1290), 100.000 morti
  15. Shemakha, Azerbaigian (25 novembre 1667), 80.000 morti
  16. Lisbona, Portogallo (1º novembre 1755), 80.000 morti - Vedi Terremoto di Lisbona del 1755
  17. Kashmir, tra India e Pakistan (8 ottobre 2005), 80.000 morti - Vedi Terremoto nel subcontinente indiano dell'8 ottobre 2005
  18. Tabriz, Iran (18 novembre 1727), 77.000 morti
  19. Sichuan, Cina (12 maggio 2008), > 70.000 morti - Vedi Terremoto del Sichuan
  20. Gansu, Cina (25 dicembre 1932), 70.000 morti
  21. Perù settentrionale (31 maggio 1970), 66.000 morti
  22. Cilicia, Anatolia - Turchia (1268), 60.000 morti - Vedi Terremoto in Cilicia del 1268
  23. Val di Noto, Sicilia e Calabria - Italia (11 gennaio 1693), 60.000 morti - Vedi Terremoto del Val di Noto
  24. Calabria e Sicilia, Italia (5 febbraio 1783), 50.000 morti - Vedi Terremoto del 1783
  25. Iran nord-occidentale (20 giugno 1990), 50.000 morti
  26. Quetta, Pakistan (30 maggio 1935), 30.000 - 60.000 morti

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Valori espressi in magnitudo momento
  2. ^ Il terremoto fu riportato dalle fonti occidentali di grado 7,8 della scala Richter anche se i media cinesi registrano un valore di 8,5 senza riportare la scala.
  3. ^ Tra cui le vittime per il conseguente maremoto

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]