Terremoto di Tangshan del 1976

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Terremoto di Tangshan
Monumento sorto in memoria delle vittime del Tangshan
Monumento sorto in memoria delle vittime del Tangshan
Data 28 luglio 1976
Ora 03:42:54 (ora locale)
Magnitudo momento 7,8
Epicentro Tangshan, Hebei, China
Nazioni colpite Cina Cina
Intensità Mercalli XI
Vittime circa 240.000

Il Terremoto di Tangshan (Cinese: 唐山大地震; pinyin: tángshān dà dìzhèn) o anche il Grande terremoto di Tangshan o GTE fu un disastro naturale del 28 luglio del 1976. Si pensa sia il più grande terremoto del XX secolo per numero di morti.

L'epicentro del terremoto era vicino Tangshan in Hebei (Cina), una città industriale di circa un milione e seicentomila abitanti. Il numero di morti inizialmente riportato dal governo cinese fu di 655.000 unità, ma si è stabilito che il numero sia compreso fra 240.000 e 255.000. Tra i gravemente feriti sono state registrate 164.000 persone. Il terremoto sconvolse la Cina, sia in senso letterale che figurato (capitò proprio nel mezzo della crisi del Partito Comunista Cinese); per questo motivo, il 1976 fu etichettato come "Anno maledetto".

Il terremoto ha colpito alle 3:42:53,8, ora locale (19:42:53,8, tempo civile) ed è durato circa 10 secondi. Secondo le fonti ufficiali del governo cinese, è stato di magnitudo 7,8 sulla scala Richter (anche se alcune fonti riportano 8,2). Dopo circa 16 ore è stato seguito da un altro terremoto di magnitudo 7,8.