LeGarrette Blount

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
LeGarrette Blount
LeGarrette Blount 2009-09.03.jpg
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 183 cm
Peso 112 kg
Football americano American football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Running back
Squadra Stemma New England Patriots N.E. Patriots
Carriera
Giovanili
Stemma Oregon Ducks Oregon Ducks
Squadre di club
2010 Stemma Tennessee Titans Tennessee Titans
2010-2012 Stemma Tampa Bay Buccaneers T.B. Buccaneers
2013 Stemma New England Patriots N.E. Patriots
2014 Stemma Pittsburgh Steelers Pittsburgh Steelers
2014- Stemma New England Patriots N.E. Patriots
Statistiche aggiornate al 18 aprile 2014

LeGarrette Montez Blount (Madison, 5 dicembre 1986) è un giocatore di football americano statunitense che gioca nel ruolo di running back per i New England Patriots della National Football League (NFL). Dopo non essere stato scelto nel Draft NFL 2010 firmò coi Tennessee Titans. Al college ha giocato a football all'Università dell'Oregon.

Carriera professionistica[modifica | modifica wikitesto]

Tennessee Titans[modifica | modifica wikitesto]

Blount non fu scelto nel Draft 2010 e inizialmente acconsentì per firmare un contratto come free agent coi San Francisco 49ers. Dopo un incontro col capo-allenatore dei Tennessee Titans Jeff Fisher però, Blount decise invece di firmare coi Titans. Blount entrò nei 53 uomini del roster selezionati per disputare la stagione regolare ma successivamente fu tagliato per fare spazio a due veterani, i linebacker Tim Shaw (dai Chicago Bears) e Patrick Bailey (dai Pittsburgh Steelers)[1].

Tampa Bay Buccaneers[modifica | modifica wikitesto]

Stagione 2010[modifica | modifica wikitesto]

Il 6 settembre 2010, Blount firmò coi Tampa Bay Buccaneers. Egli disputò la prima gara da professionista nella sconfitta della settimana 3 per 38-13 contro i Pittsburgh Steelers, guadagnando 27 yard su sei possessi e segnando un touchdown[2]. Il 31 ottobre 2010, Blount giocò la partita della svolta coi Buccaneers. Egli corse per 120 yard e 2 touchdown su 22 possessi, oltre a guadagnare 9 yard su ricezione nella vittoria 38-35 sugli Arizona Cardinals. Alla fine della sua stagione da rookie, Blount totalizzò 13 presenze e corse 1.007, il massimo per un debuttante in quella stagione[3]. Blount divenne il secondo rookie non scelto nel draft nella storia della NFL a superare le mille yard corse nella sua prima stagione.

Stagione 2011[modifica | modifica wikitesto]

Blount iniziò la nuova stagione con sole 15 yard guadagnate su 5 possessi contro i Detroit Lions. La settimana successiva, Blount si riprese correndo 71 yard su 13 possessi e segnando due touchdowns contro i Minnesota Vikings, incluso quello a 30 secondi dalla fine della partita che consegnò la vittoria ai Bucs. Nella settimana 5 contro i 49ers, Blount si infortunò al ginocchio venendo costretto a saltare le due successive partite. Alla fine fece il proprio ritorno in campo nella gara contro i New Orleans Saints. Nella sua seconda stagione da professionista, LeGarrette disputò 14 partite, tutte come titolare, totalizzando 781 yard su corsa e 5 touchdown.

Stagione 2012[modifica | modifica wikitesto]

Blount segnò il primo touchdown della stagione nella sconfitta della settimana 4 contro i Washington Redskins. Dopo la settimana di pausa, i Bucs tornarono alla vittoria superando i Kansas City Chiefs con il giocatore che segnò il secondo touchdown consecutivo[4]. Quelle furono le uniche due marcatura stagionali del giocatore che concluse con 13 partite disputate, nessuna delle quali come titolare, e sole 151 yard corse.

All'inizio del mese di marzo 2013, Blount firmò un rinnovo contrattuale coi Bucs del valore di 1,25 milioni di dollari, più 500.000 dollari di eventuali bonus[5].

New England Patriots[modifica | modifica wikitesto]

Blount nei playoff 2013.

Il 28 aprile 2013, Blount fu scambiato coi New England Patriots. Il primo touchdown con la nuova maglia lo segnò nella vittoria della settimana 4 contro gli Atlanta Falcons[6] e il secondo nella settimana 9 contro gli Steelers[7]. Tornò a segnare nella vittoria della settimana 13 contribuendo alla rimonta contro gli Houston Texans[8]. Con due TD nella settimana 16 contro i Baltimore Ravens arrivò a quota 5 in stagione[9]. Le domenica successiva, nell'ultima gara della stagione, Blount corse un primato in carriera di 189 yard e segnò altri due touchdown nella vittoria sui Buffalo Bills[10]. Per questa prestazione fu premiato come miglior giocatore offensivo della AFC della settimana[11] e per la seconda volta in carriera come running back della settimana[12].

Nel secondo turno di playoff contro gli Indianapolis Colts, Blount disputò una prova dominante correndo 166 yard e segnando ben 4 touchdown, una record di franchigia nella post-season, nella vittoria della sua squadra[13][14]. Fu il primo giocatore della storia della NFL a correre più di 150 yard e segnare 4 TD in una gara di playoff.

Pittsburgh Steelers[modifica | modifica wikitesto]

Il 28 marzo 2014, Blount firmò coi Pittsburgh Steelers un contratto biennale del valore di 3,85 milioni di dollari[15]. Nella prima partita con la nuova maglia segnò un touchdown nella vittoria all'ultimo secondo contro i Cleveland Browns[16]. Tornò a segnare due settimane dopo nella vittoria su un campo ostico come quello dei Panthers[17]. Il 18 novembre 2014 venne svincolato[18].

Ritorno ai Patriots[modifica | modifica wikitesto]

Due giorni dopo, Blount firmò per fare ritorno ai New England Patriots[19], andando subito a segno per due volte nella vittoria sui Lions della settimana 12.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

  • Giocatore offensivo della AFC della settimana: 1
17ª del 2013
16ª del 2010, 17ª del 2013
  • Rookie offensivo del mese: 1
dicembre 2010

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Partite totali 56
Partite da titolare 28
Yard su corsa 2.711
Touchdown su corsa 20

Statistiche aggiornate alla stagione 2013

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) "Titans Claim Two Off Waivers and Start Building Practice Squad".
  2. ^ (EN) "LeGarrette Blount Profile - Tampa Bay Buccaneers - ESPN".
  3. ^ (EN) "Week 8: LeGarrette Blount highlights".
  4. ^ (EN) Game Center: Kansas City 10 Tampa Bay 38, NFL.com, 14 ottobre 2012. URL consultato il 16 ottobre 2012.
  5. ^ (EN) LeGarrette Blount reaches deal with Tampa Bay Bucs, NFL.com, 9 marzo. URL consultato il 9 marzo.
  6. ^ (EN) Game Center: New England 30 Atlanta 23, NFL.com, 29 settembre 2013. URL consultato il 1º ottobre 2013.
  7. ^ (EN) Game Center: Pittsburgh 31 New England 55, NFL.com, 3 novembre 2013. URL consultato il 5 novembre 2013.
  8. ^ (EN) Game Center: New England 34 Houston 31, NFL.com, 1º dicembre 2013. URL consultato il 2 dicembre 2013.
  9. ^ (EN) Game Center: New England 41 Baltimore 7, NFL.com, 22 dicembre 2013. URL consultato il 23 dicembre 2013.
  10. ^ (EN) Game Center: Buffalo 20 New England 34, NFL.com, 29 dicembre 2013. URL consultato il 31 dicembre 2013.
  11. ^ (EN) LeGarrette Blount is the AFC offensive player of the week, NBC Sports, 31 dicembre 2013. URL consultato il 1º gennaio 2014.
  12. ^ (EN) LeGarrette Blount is FedEx Ground Player of the Week, NFL.com, 3 gennaio 2014. URL consultato il 3 gennaio 2014.
  13. ^ (EN) Patriots trounce Colts, advance to AFC title game, NFL.com, 11 gennaio 2014. URL consultato il 12 gennaio 2014.
  14. ^ (EN) Nfl, Lynch e Blount inarrestabili: Seattle e New England ok, La Gazzetta dello Sport, 11 gennaio 2014. URL consultato il 12 gennaio 2014.
  15. ^ (EN) LeGarrette Blount, Pittsburgh Steelers strike contract, NFL.com, NFL.com. URL consultato il 28 marzo 2014.
  16. ^ (EN) Game Center: Cleveland 27 Pittsburgh 30, NFL.com, 7 settembre 2014. URL consultato l'8 settembre 2014.
  17. ^ (EN) Game Center: Pittsburgh 37 Carolina 19, NFL.com, 22 settembre 2014. URL consultato il 22 settembre 2014.
  18. ^ (EN) LeGarrette Blount released by Pittsburgh Steelers, NFL.com, 18 novembre 2014. URL consultato il 18 novembre 2014.
  19. ^ (EN) LeGarrette Blount to rejoin New England Patriots, NFL.com, 20 novembre 2014. URL consultato il 20 novembre 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]