La vita è una cosa meravigliosa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La vita è una cosa meravigliosa
La vita è una cosa meravigliosa.PNG
Gigi Proietti in una scena del film
Lingua originale Italiano
Paese di produzione Italia
Anno 2010
Durata 103 minuti
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,85:1
Genere commedia
Regia Carlo Vanzina
Soggetto Enrico e Carlo Vanzina
Sceneggiatura Enrico e Carlo Vanzina
Casa di produzione International Video 80
Distribuzione (Italia) Medusa
Fotografia Carlo Tafani
Montaggio Raimondo Crociani
Musiche Armando Trovajoli
Scenografia Serena Alberi
Costumi Daniela Ciancio
Interpreti e personaggi

La vita è una cosa meravigliosa è un film del 2010, diretto da Carlo Vanzina con Gigi Proietti.

Il film è uscito nelle sale cinematografiche il 2 aprile 2010.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Cesare è un poliziotto che si occupa di intercettazioni e vive spiando le vite degli altri, fidanzato con Dorina, una giovane donna rumena. Antonio è il presidente di un importante gruppo bancario, al quale i politici chiedono con insistenza fondi neri per finanziare i loro impicci; è sposato con Federica, una casalinga che fa la nobildonna, e ha una figlia di nome Vanessa. Claudio, amico di Antonio, è un chirurgo che lavora nella clinica del prof. Terenzi, sposato con Elena e con un figlio di nome Luca. Laura è una giovane massaggiatrice precaria che viene a casa di Antonio a fare i massaggi a Federica. Marco, amico di Cesare, è un elettricista innamorato di Vanessa.

Queste storie, iniziate tutte male, si intrecciano fra loro: Cesare scopre che Dorina fa la escort con Terenzi, e la lascia; successivamente, durante un'intercettazione ambientale in casa di Antonio, si innamora di Laura, che sta attraversando un periodo difficile a causa di una serie di delusioni sentimentali, e la corteggia, senza però dirle che fa il poliziotto per non mandare in fumo l'indagine che sta seguendo; Antonio è ricattato dai politici che lo obbligano a fare imbrogli; Luca è un grandissimo scansafatiche che reca un sacco di preoccupazioni ai genitori; sua madre Elena soffre di una gelosia maniacale; Vanessa è una ragazza viziata; Marco viene accusato ingiustamente di un furto che non ha commesso. Ma... la vita è una cosa meravigliosa...

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Il titolo del film è un chiaro riferimento al capolavoro di Frank Capra La vita è meravigliosa.
  • Nella scena in cui Cesare è al bar e conosce Laura, alle sue spalle, tra le varie locandine dei film in programmazione di un multiplex, appare la locandina di Un'estate ai Caraibi, sempre diretto da Vanzina e con gli stessi Enrico Brignano e Gigi Proietti nel cast.
  • Nella prima scena del film, il padre di Dada parla un dialetto diverso da quello dell'uomo che gli porta il DVD.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema