La vita è una cosa meravigliosa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La vita è una cosa meravigliosa
Lingua originale Italiano
Paese di produzione Italia
Anno 2010
Durata 103 minuti
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,85:1
Genere commedia
Regia Carlo Vanzina
Soggetto Enrico e Carlo Vanzina
Sceneggiatura Enrico e Carlo Vanzina
Casa di produzione International Video 80
Distribuzione (Italia) Medusa
Fotografia Carlo Tafani
Montaggio Raimondo Crociani
Musiche Armando Trovajoli
Scenografia Serena Alberi
Costumi Daniela Ciancio
Interpreti e personaggi

La vita è una cosa meravigliosa è un film del 2010, diretto da Carlo Vanzina con Gigi Proietti.

Il film è uscito nelle sale cinematografiche il 2 aprile 2010.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Cesare (Enrico Brignano) è un poliziotto che si occupa di intercettazioni e vive spiando le vite degli altri; Antonio (Vincenzo Salemme) è il presidente di un importante gruppo bancario, al quale i politici chiedono con insistenza fondi neri per finanziare i loro impicci. Un'indagine unisce il proprietario della clinica dove lavora Claudio (Gigi Proietti), un chirurgo sposato con Elena (Nancy Brilli), Vanessa (Virginie Marsan), la figlia di Antonio, Marco (Emanuele Bosi), un giovane elettricista e Laura (Luisa Ranieri), una massaggiatrice che si è innamorata di Cesare senza sapere che fa il poliziotto. Queste storie iniziano tutte male: Cesare scopre di avere una fidanzata che fa la escort, Laura incontra solo uomini sbagliati, Antonio è ricattato dai politici che lo obbligano a fare imbrogli, Claudio ha un figlio (Carlo Fabiano) che combina solo guai, Elena soffre di una gelosia maniacale, Vanessa è una ragazza viziata, Marco viene accusato ingiustamente di un furto che non ha commesso. Ma... la vita è una cosa meravigliosa...

Citazioni[modifica | modifica wikitesto]

Nella scena in cui Cesare è al bar e conosce Laura, alle sue spalle, tra le varie locandine dei film in programmazione di un multiplex, appare la locandina di Un'estate ai Caraibi, sempre diretto da Vanzina e con gli stessi Enrico Brignano e Gigi Proietti nel cast.

Inoltre Gigi Proietti ad un certo punto nomina il notaio Miccolis, nome assunto dallo stesso Proietti durante una "mandrakata" nel film Febbre da cavallo - La mandrakata.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema