Jennifer Beals

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jennifer Beals nel 2005

Jennifer Beals (Chicago, 19 dicembre 1963) è un'attrice statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata il 19 dicembre 1963 in un sobborgo di Chicago da Alfred Beals, un commerciante afroamericano di religione protestante (morto quando lei aveva 10 anni), e da Jeanne Beals (nata Anderson), un'insegnante di scuola elementare statunitense di origini irlandesi e di religione cattolica. Ha due fratelli, Bobby e Gregory[1]. Sua madre si è risposata con Edward Cohen.

Nel 1983, all'età di vent'anni e mentre studiava nella prestigiosa università statunitense Yale, venne scritturata per partecipare a Flashdance, film che incassò cento milioni di dollari e la portò al successo e alla fama planetaria. Nonostante le prestigiose e allettanti offerte che seguirono la pellicola, Beals decise di continuare i propri studi a Yale e alla fine si laureò con lode in letteratura americana, nel 1986.

Il suo carattere estremamente schivo e riservato l'ha sempre portata, anche da un punto di vista lavorativo, a preferire il cinema indipendente alla grande industria hollywoodiana. Ha infatti dichiarato di non poter immaginare di essere Julia Roberts e di non avere il coraggio morale per resistere a quel genere di attenzioni[2].

Sposata con Ken Dixon dal 1998, alle spalle ha un altro matrimonio col regista indipendente Alexandre Rockwell, durato dal 1986 al 1996. Nell'ottobre del 2005 ha dato alla luce la sua prima e unica figlia.

È molto amica di Quentin Tarantino, che soggiornò spesso a casa sua quando ancora non era un regista affermato[3]. In seguito inserì un ringraziamento speciale rivolto a Jennifer nei titoli di coda di Pulp Fiction. Sono inoltre apparsi insieme nel film Four Rooms.

Nanni Moretti la volle per un cameo in Caro diario in cui recitò, nei panni di se stessa, accanto al marito di allora Alexandre Rockwell.

Beals è stata inoltre protagonista in quasi tutti i film dell'ex marito, compreso In the soup, che la madre co-finanziò avviando una seconda ipoteca sulla casa.[4]

È stata impegnata nel ruolo di Bette Porter nella serie televisiva The L Word e sul set del film Joueuse al fianco di Kevin Kline. È stata inoltre nel cast di The Grudge 2 e nel cast di Lie to me, interpretando Zoe Landau.

Nel 2011 interpreta il Sovrintendente Teresa Colvin nella serie TV The Chicago Code.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Jennifer Beals parla discretamente l'italiano: ne ha dato dimostrazione durante apparizioni in trasmissioni televisive in Italia, nonché in un fugace cameo nel film Caro Diario di Nanni Moretti (1993). Era molto amica del regista e attore italiano Massimo Troisi: dopo la morte del comico napoletano, avvenuta nel 1994, per rendergli omaggio, la Beals organizzò una retrospettiva con i suoi migliori film al Moma di New York.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Jennifer Beals nel 1983, in Svezia

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Colonne Sonore[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.tvguide.com/celebrities/jennifer-beals/bio/156577
  2. ^ Scheda su allmovieportal.com
  3. ^ Scheda su superiorpics.com
  4. ^ Articolo su film.it

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 88575689 LCCN: no96018305