Castle (serie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Castle
Castle.png
Immagine tratta dalla sigla della serie televisiva
Titolo originale Castle
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2009 – in produzione
Formato serie TV
Genere police procedural, commedia, romantico
Stagioni 7
Episodi 134
Durata 45 min (episodio)
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio 16:9
Risoluzione 1080i
Colore colore
Audio Dolby Digital 5.1
Crediti
Ideatore Andrew W. Marlowe
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
Produttore Andrew W. Marlowe, Rob Bowman, Barry Schindel
Casa di produzione Beacon Television, ABC Studios
Prima visione
Prima TV Stati Uniti d'America
Dal 9 marzo 2009
Al in corso
Rete televisiva ABC
Prima TV in italiano (gratuita)
Dal 10 gennaio 2010
Al in corso
Rete televisiva Rai 2
Prima TV in italiano (pay TV)
Dal 16 ottobre 2009
Al in corso
Rete televisiva Fox Life

Castle è una serie televisiva statunitense prodotta dal 2009.

Creata da Andrew W. Marlowe, la serie è interpretata da Nathan Fillion e Stana Katic, e narra le vicende di Richard Castle, un famoso scrittore di romanzi gialli che collabora alle indagini della detective di polizia Kate Beckett.

La serie è trasmessa in prima visione assoluta negli Stati Uniti da ABC dal 9 marzo 2009. In Italia viene trasmessa in prima visione dal canale satellitare Fox Life dal 16 ottobre 2009 (con il titolo Castle - Detective tra le righe per le prime due stagioni, poi con il titolo originale Castle), e successivamente in chiaro da Rai 2 dal 10 gennaio 2010 (con il solo titolo originale).

Trama[modifica | modifica wikitesto]

(EN)
« There are two kind of folks who sit around thinking about how to kill people: psychopaths and mystery writers. I'm the kind who's paid better. Who am I? I'm Rick Castle. »
(IT)
« Ci sono due categorie di persone che pensano a come uccidere la gente: gli psicopatici e gli scrittori di gialli. La mia è quella che rende di più. Chi sono? Sono Rick Castle. »
(Introduzione di Rick Castle agli episodi della seconda stagione della serie)

New York. Richard Castle, un famoso ed acclamato scrittore di libri gialli, viene contattato dal New York City Police Department per aiutare la detective della Squadra Omicidi Kate Beckett a risolvere un caso che sembra copiato dalla trama di un suo romanzo. Collaborando, i due riescono a risolvere l'omicidio e, galvanizzato dall'esperienza, Castle – che ha deciso di chiudere con Derrick Storm, uno dei suoi personaggi più riusciti, ed è quindi in cerca di nuove ispirazioni – ha l'idea di chiedere all'amico sindaco il permesso di affiancare la detective Beckett in pianta stabile come consulente della polizia, e di seguire i suoi casi, rendendosi spesso decisivo per la loro soluzione.

La collaborazione forzata tra i due non è delle più tranquille: Castle è una persona fuori dagli schemi, entusiasta di questa nuova esperienza lavorativa, mentre Kate è una donna più tranquilla e riservata, che intraprese anni prima la carriera di poliziotta per risolvere l'omicidio della madre, rimasto ancora insoluto. Allo stesso tempo, Castle decide di prendere a modello proprio la detective per creare la nuova protagonista dei suoi romanzi, Nikki Heat. Col tempo, Castle e Kate da semplici colleghi diventano presto amici, e pur negando reciprocamente la cosa, la loro relazione è sempre sul punto di sfociare in qualcosa di più profondo.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV originale Prima TV Italia
Prima stagione 10 2009 2009
Seconda stagione 24 2009-2010 2010
Terza stagione 24 2010-2011 2011
Quarta stagione 23 2011-2012 2011-2012
Quinta stagione 24 2012-2013 2012-2013
Sesta stagione 23 2013-2014 2014
Settima stagione - 2014-2015 inedita

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Richard Castle (stagioni 1-in corso), interpretato da Nathan Fillion, doppiato da Andrea Lavagnino.
    È un famoso scrittore di thriller, che, dopo aver appena ucciso il suo più famoso personaggio, concludendo così brutalmente la serie di libri che l'ha reso ricco, si trova ora in una crisi creativa. Contemporaneamente, viene chiamato in aiuto del detective Kate Beckett del NYPD per indagare su un serial killer, il quale sembra uccidere le sue vittime con lo stesso modus operandi descritto nei suoi romanzi. Dopo aver aiutato il dipartimento nella caccia all'assassino, Castle chiede ed ottiene il permesso di affiancare l'agente Beckett nelle indagini della squadra omicidi, per avere nuovi spunti narrativi. Ha un'ottima preparazione in medicina forense, psicopatologia criminale e procedure di polizia utili alle sue storie. Prima di scrivere i suoi libri ha intervistato molti criminali e serial killer, e ha conoscenze negli strati sociali più disparati, da un mafioso fan dei suoi libri al sindaco, fino ad agenti della CIA.
  • Kate Beckett (stagioni 1-in corso), interpretata da Stana Katic, doppiata da Francesca Fiorentini.
    È una detective di prima classe nel NYPD, che ha la reputazione di interessarsi solo ai casi più strani. È diventata poliziotto in seguito all'omicidio irrisolto della madre. Anche se inizialmente è stata sua l'idea di coinvolgere Castle nelle indagini sul serial killer, successivamente le viene "imposto" (controvoglia) di lavorare costantemente con lo scrittore. La loro "convivenza forzata" agli inizi non è delle più facili, ma col tempo tra i due si sviluppa una forte amicizia, che è sempre in procinto di sfociare in qualcosa di più profondo.
  • Javier Esposito (stagioni 1-in corso), interpretato da Jon Huertas, doppiato da Roberto Certomà.
    È un agente della sezione omicidi dal carattere tranquillo e posato, al servizio di Beckett insieme al suo partner Kevin Ryan. Per una probabile svista che non è stata corretta nel doppiaggio italiano il cognome viene pronunciato Espòsito anziché Esposìto come nell'originale e come più verosimile con l'origine cubana o portoricana.
  • Kevin Ryan (stagioni 1-in corso), interpretato da Seamus Dever, doppiato da Gabriele Lopez.
    È un agente della sezione omicidi, al servizio di Beckett, dal carattere allegro e un po' stravagante. Nella quarta stagione sposa la sua fidanzata Jenny O'Malley (interpretata da Juliana Dever, moglie di Seamus anche nella vita reale) da cui nella sesta stagione avrà un figlia.
  • Lanie Parish (stagioni 1-in corso), interpretata da Tamala Jones, doppiata da Laura Latini (stagioni 1-4) e da Ilaria Latini e Roberta De Roberto (stagione 5-in corso).
    È un medico patologo del dipartimento di polizia, decisamente socievole per il lavoro che svolge. È forse l'unica vera amica di Kate. Durante la terza stagione intraprende una relazione sentimentale con il detective Javier Esposito.
  • Roy Montgomery (stagioni 1-3), interpretato da Ruben Santiago-Hudson, doppiato da Roberto Draghetti.
    È il capitano della squadra di detective guidata da Beckett; a differenza di quest'ultima, è favorevole alla presenza di Castle nelle loro indagini. Molto stimato da Kate, viene ucciso sacrificandosi al suo posto, dopo averle confessato di essere uno dei responsabili della morte della madre.
  • Alexis Castle (stagioni 1-in corso), interpretata da Molly Quinn, doppiata da Giulia Tarquini.
    È la figlia adolescente di Castle, che sembra stare più a suo agio tra gli adulti che con i ragazzi della sua età. Al contrario del padre, con cui ha un ottimo rapporto, è matura ed obbediente.
  • Martha Rodgers (stagioni 1-in corso), interpretata da Susan Sullivan, doppiata da Lorenza Biella.
    È la eccentrica madre di Castle, un'ex attrice di Broadway che vive e si atteggia ancora come una ragazzina. Vive con il figlio e la nipote Alexis.
  • Victoria Gates (stagioni 4-in corso), interpretata da Penny Johnson Jerald, doppiata da Isabella Pasanisi.
    È il nuovo capo di Beckett dopo la morte di Montgomery. In precedenza facente parte della sezione Affari interni, il nuovo superiore è chiamato scherzosamente, per il suo carattere duro e ferreo, "Iron Gates". Risulta essere interessata praticamente solo alla propria carriera e non vede di buon occhio la presenza di Castle e il suo rapporto con Beckett.
  • Il padre di Castle (stagioni 5-in corso), interpretato da James Brolin.
    Il vero nome è ignoto anche a Martha, che non lo ha più visto dopo la loro brevissima relazione; incontrandolo in circostanze drammatiche Castle scopre che si tratta di un agente operativo dei servizi segreti e che, pur evitando di rivelarsi per non esporlo a ritorsioni, ne ha seguito da lontano la vita e la carriera. Era lui lo sconosciuto che a 10 anni, fingendo un incontro casuale, gli regalò il romanzo Casino Royale alla cui lettura attribuisce la spinta a diventare scrittore, e in seguito sfruttò i suoi contatti per facilitargli l'accesso agli ambienti della CIA.

Personaggi secondari[modifica | modifica wikitesto]

  • Gina Cowell (stagioni 1-3), interpretata da Monet Mazur.
    È l'editore di Richard Castle, nonché la sua seconda ex-moglie.
  • Jim Beckett (stagioni 1-in corso), interpretato da Scott Paulin, doppiato da Gino La Monica.
    È il padre di Kate Beckett.
  • Sidney Perlmutter (stagioni 2-in corso), interpretato da Arye Gross, doppiato da Marco Mete.
    È un medico legale che assiste Beckett in alcuni casi.
  • Jenny O'Malley-Ryan (stagioni 2-in corso), interpretata da Juliana Dever.
    È la fidanzata del detective Ryan. I due in seguito si sposeranno.
  • Tom Demming (stagione 2), interpretato da Michael Trucco, doppiato da Francesco Pezzulli.
    È un detective che si occupa di furti e rapine, che conosce inizialmente Beckett e Castle collaborando ad un caso. Successivamente si fidanzerà brevemente con Kate.
  • Mike Royce (stagione 3), interpretato da Jason Beghe, doppiato da Pasquale Anselmo.
    È stato l'addestratore di Beckett quando lei frequentava l'accademia di polizia. Viene ucciso da Russell Ganz.
  • Jerry Tyson (stagioni 3-in corso), interpretato da Michael Mosley, doppiato da Alessandro Quarta.
    È un serial killer che torna a terrorizzare la città di New York.
  • Josh Davidson (stagioni 3-4), interpretato da Victor Webster.
    È un cardiochirurgo, che ha avuto in passato una relazione con Beckett.
  • Carver Burke (stagione 4), interpretato da Michael Dorn, doppiato da Raffaele Palmieri.
    È lo psichiatra di Beckett, che la aiuta a superare la sua situazione e anche trattare con le sue varie emozioni nascoste.
  • Michael Smith (stagione 4), interpretato da Geoff Pierson, doppiato da Gianni Giuliano.
    È un facoltoso avvocato e un vecchio amico di Roy Montgomery. Alla morte di quest'ultimo riceve il dossier contenente i documenti che incastrerebbe l'assassino della madre di Kate.
  • William H. Bracken (stagione 5-in corso), interpretato da Jack Coleman, doppiato da Angelo Maggi.
    È un senatore, colui che ha commissionato l'omicidio della madre di Beckett.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Come affermato dal protagonista Nathan Fillion in un'intervista, spesso le riprese della serie (che iniziano ogni anno intorno al mese di luglio) si protraggono fino a 14 ore al giorno, e capita che si lavori sul set anche il sabato. Inoltre, nonostante la serie sia ambientata a New York, le riprese avvengono a Los Angeles; lo stesso Fillion si è meravigliato di quanti luoghi della città californiana siano simili alla grande mela. A New York è stato girato, nel 2009, solamente l'episodio pilota della serie.[1]

Dopo i 10 episodi della prima stagione, la serie è stata confermata per una seconda stagione di 13 episodi[2], poi portata a 24 episodi.[3] Il 30 marzo 2010 la serie è stata rinnovata per una terza stagione di 22 episodi;[4] l'11 novembre 2010 la ABC ha deciso di aumentare il numero degli episodi della stagione a 24.[5] Il 10 gennaio 2011 il network ha rinnovato la serie per una quarta stagione.[6][7][8] Il 10 maggio 2012 il network ha rinnovato la serie per una quinta stagione;[9] quest'ultima, inizialmente composta da 23 episodi, è stata portata a 24 il 5 febbraio 2013.[10] Il 10 maggio 2013 la serie è stata rinnovata per una sesta stagione.[11] Il 14 maggio 2014 la serie è stata rinnovata per una settima stagione.

Citazioni e riferimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel secondo episodio della terza stagione si scopre che il vero nome del protagonista è Richard Alexander Rodgers. Tuttavia, lo scrittore gli ha preferito lo pseudonimo Richard Edgar Castle (in onore di Edgar Allan Poe); comunemente, però, si fa chiamare più semplicemente Richard Castle.
  • Nel sesto episodio della seconda stagione, Weekend con i vampiri, Castle prova il travestimento per la sua festa di Halloween, che consiste nel "cowboy spaziale". La figlia Alexis gli fa notare che non esistono cowboy spaziali, che ha già usato il vestito cinque anni prima, e che dovrebbe «guardare avanti»; lui ribatte che quel vestito gli piace e ci resta male. La citazione è al ruolo di Nathan Fillion nella serie televisiva Firefly, che Fillion non ha mai nascosto di rimpiangere molto.
  • Ancora nel sesto episodio della seconda stagione, il detective Esposito partecipa alla festa travestito da soldato, esattamente come nella foto del profilo Twitter dell'attore che lo interpreta, Jon Huertas, veterano della guerra d'Iraq.
  • Altro riferimento al passato di Nathan Fillion, sempre nel sesto episodio della seconda stagione, si ha quando Castle è al cimitero con Beckett, dopo che è stato trovato un cadavere con un paletto conficcato nel petto; Castle dice «sembra che Buffy si aggiri per la grande mela». Proprio nella serie TV Buffy l'ammazzavampiri, Fillion ha interpretato il ruolo di Caleb.
  • Nel decimo episodio della seconda stagione, Ambientalisti si muore, riferendosi ad un litigio tra due donne, Castle dice «sembra Desperate Housewives»; ed infatti l'attore Nathan Fillion ha recitato, nel ruolo di Adam Mayfair, in undici episodi della quarta stagione della serie TV da lui citata.
  • Nel primo episodio della seconda stagione, Senza limite, Castle si "prenota" per vedere A Christmas Carol con sua figlia Alexis; appunto in A Christmas Carol Molly Quinn, l'attrice che impersona Alexis, ha avuto il ruolo di Belinda Cratchit.
  • Altro citazione al passato di Nathan Fillion si trova nel quarto episodio della seconda stagione, in cui vengono usati dei guanti blu simili a quelli usati dagli uomini che cercavano River Tam in Firefly.
  • Un'altra citazione, sempre riferita a Nathan Fillion e a Firefly, si ha nel nono episodio della terza stagione, Incontri ravvicinati di tipo omicida, in cui Castle parla cinese (cosa che faceva in Firefly) e, su richiesta di chiarimenti su come lo abbia imparato, risponde con noncuranza «oh, una serie che amavo molto» (questo riferimento si perde nel doppiaggio italiano, poiché la frase è stata tradotta in «vedevo i film di Bruce Lee»).
  • Sempre nel nono episodio della terza stagione, Castle e Beckett vengono rapiti da un misterioso uomo che li minaccia, e Castle gli chiede se per torturarli farà arrivare «un dentista ex criminale nazista». Questo è un riferimento al film Il maratoneta.
  • Nell'episodio Demoni della quarta stagione, è stato commesso un omicidio in una casa ritenuta infestata dai fantasmi. Come prova del fatto che non ha paura, Castle costringe il detective Kate Beckett a pronunciare la famosa frase: «I Ain't Afraid of No Ghosts», riferimento chiaro ed esplicito al film Ghostbusters - Acchiappafantasmi.
  • Nell'episodio Cani di un'esposizione della quarta stagione, Castle viene scambiato da un gruppo di paparazzi per Jason Bateman; anche nella vita reale l'attore Nathan Fillion è stato spesso paragonato fisicamente a Bateman.
  • Nell'episodio L'inglese della quarta stagione, Colin Hunt, un detective di Scotland Yard che sta aiutando Beckett e Castle, sceglie come nome di copertura per un'operazione "Jack Bauer", chiaro omaggio alla serie televisiva 24, in cui peraltro Stana Katic ha recitato con un ruolo ricorrente nella quinta stagione.
  • Nell'episodio L'ultima frontiera della quinta stagione, ci sono diversi riferimenti a serie e personaggi della fantascienza. In particolare, Castle fa riferimento alla «buona fantascienza» parlando di quella realizzata da Joss Whedon, autore della serie Firefly (a cui l'attore Nathan Fillon è molto legato). In riferimento alla serie TV oggetto dell'episodio, Castle ricorda che è stata sospesa dopo solo 14 episodi: sorte simile toccata appunto alla serie di Whedon/Fillon; inoltre i "cattivi per eccellenza" della serie fittizia (detti "Crever") sono un chiaro riferimento a quelli di Firefly (Reavers). Oltretutto, in due scene dell'episodio appaiono in dei camei due attori dell'universo di Star Trek: prima compare Jonathan Frakes, nella parte di un fan di Castle che si fa autografare un fumetto tratto da Derrick Storm, interprete del Comandante William Riker in The Next Generation; successivamente appare Armin Shimerman, nella parte di un creatore di effetti speciali e attrezzature di scena, che ha interpretato il personaggio di Quark in Deep Space Nine. Il titolo stesso dell'episodio è infine un richiamo al quinto film per il cinema della famosa saga, intitolato appunto Star Trek V: L'ultima frontiera.
  • Nell'episodio Spaventata a morte della quinta stagione, appare Wes Craven nei panni di se stesso, contattato telefonicamente da Castle che finge di voler fare una "amichevole concorrenza" scrivendo una sceneggiatura di un film horror (in realtà, chiama per avere un aiuto per cercare di risolvere un caso).

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

Heat Wave, lo pseudobiblion scritto dal protagonista Richard Castle nella finzione della prima stagione di Castle, è stato realmente pubblicato: i primi dieci capitoli sono stati resi disponibili sul sito web della ABC,[12] mentre sul mercato è stato distribuito il romanzo completo,[13] che ha raggiunto il sesto posto della classifica "New York Times Best Seller List" del The New York Times.[14]

La stessa operazione è stata fatta per il suo secondo pseudobiblion, Naked Heat, i cui primi capitoli sono stati pubblicati sul sito del network, ed è poi stato distribuito sul mercato statunitense il 28 settembre 2010.[15]

Il 20 settembre 2011 è uscito negli Stati Uniti il terzo pseudobiblion di Richard Castle, Heat Rises;[16] il romanzo ha debuttato il 9 ottobre successivo al primo posto della "New York Times Best Seller List"[17][18] ed al quinto posto della classifica "Best-Selling Books" di USA Today.[19]

Il 18 settembre 2012 è stato pubblicato negli Stati Uniti il quarto pseudobiblion improntato sulla serie televisiva, Frozen Heat, che ha esordito al settimo posto della "New York Times Best Seller List".[20]

Tutti gli pseudobiblion di Richard Castle sono tradotti e pubblicati in Italia da Fazi Editore rispettivamente a marzo 2010 ("Heat Wave"), marzo 2011 ("Naked Heat"), aprile 2012 ("Heat Rises"), aprile 2013 ("Frozen Heat") ed aprile 2014 ("Deadly Heat").

Graphic Novel[modifica | modifica wikitesto]

Nel maggio del 2011 la ABC ha siglato una partnership con la Marvel Comics per la realizzazione di un romanzo grafico incentrato sulle avventure di Derrick Storm, ovvero il primo protagonista degli pseudobiblion di Richard Castle. Da questo accordo è nata Deadly Storm, una graphic novel scritta da Brian Michael Bendis (già sceneggiatore dei Nuovi Vendicatori e di Ultimate Spider-Man) e Kelly Sue DeConnick (Capitan America).[21][22][23] Il romanzo grafico è stato presentato durante il San Diego Comic-Con International 2011,[24] e pubblicato da Marvel Comics il 28 settembre 2011.[25] In Italia è stato pubblicato da Panini Comics col titolo di Tempesta mortale.

Internet[modifica | modifica wikitesto]

Nell'aprile 2011 la ABC ha lanciato il sito web richardcastle.net. Nel sito è possibile seguire costantemente le avventure di Richard Castle, trovare la bibliografia completa dello scrittore, nonché una sezione apposita dove poter dialogare direttamente con Castle.[26]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Zach Oat, King of the Castle in televisionwithoutpity.com, 4 marzo 2009. URL consultato il 19 maggio 2011.
  2. ^ (EN) Cynthia Littleton, ABC's pilot pickup spree in variety.com, 15 maggio 2009. URL consultato il 19 settembre 2011.
  3. ^ (EN) Michael Schneider, ABC gives full-season order to 'Castle' in variety.com, 20 ottobre 2009. URL consultato il 19 settembre 2011.
  4. ^ (EN) Joyce Eng, Castle Renewed for Third Season in tvguide.com, 30 marzo 2010. URL consultato il 19 settembre 2011.
  5. ^ (EN) Bill Gorman, ABC Orders Two More Episodes Of Castle in tvbythenumbers.zap2it.com, 11 novembre 2010. URL consultato il 19 settembre 2011.
  6. ^ (EN) Robert Seidman, ABC Renews 'The Middle,' 'Modern Family,' 'Cougar Town,' 'Grey's Anatomy,' Private Practice & 'Castle' in tvbythenumbers.zap2it.com, 10 gennaio 2011. URL consultato l'11 gennaio 2011.
  7. ^ ABC rinnova Grey’s, Private Practice, Castle, Modern Family, The Middle e Cougar Town in televisionando.it, 10 gennaio 2011. URL consultato il 10 gennaio 2010.
  8. ^ Abc, rinnovati Castle, Cougar Town, Grey's anatomy, Private Practice, Modern Family e The Middle in tvblog.it, 10 gennaio 2011. URL consultato l'11 gennaio 2011.
  9. ^ (EN) Lesley Goldberg, Lacey Rose, ABC Renews 'Grey's Anatomy,' 'Revenge,' 'Modern Family,' 'Once,' 'Castle,' More in hollywoodreporter.com, 10 maggio 2012. URL consultato l'11 maggio 2012.
  10. ^ (EN) Matt Webb Mitovich, Scoop: Castle Season 5 Is Extended in tvline.com, 5 febbraio 2013. URL consultato il 6 febbraio 2013.
  11. ^ Luca Rosati, Castle, doppio rinnovo in arrivo? in everyeye.it, 16 maggio 2013. URL consultato il 29 agosto 2013.
  12. ^ (EN) Heat Wave by Richard Castle, abc.go.com. URL consultato il 19 settembre 2011.
  13. ^ (EN) Richard Castle, Heat Wave. Hyperion E-Books, pp. 320, ISBN 978-1-4013-9476-9
  14. ^ (EN) Hardcover Fiction, nytimes.com, 8 novembre 2009. URL consultato il 19 settembre 2011.
  15. ^ (EN) Richard Castle, Naked Heat. Hyperion E-Books, pp. 304, ISBN 978-1-4013-2402-5
  16. ^ (EN) Adam Bryant, Castle Exclusive: ABC Launches RichardCastle.Net in tvguide.com, 11 aprile 2011. URL consultato il 6 febbraio 2013.
  17. ^ (EN) Best Sellers - October 09, 2011, nytimes.com, 9 ottobre 2011. URL consultato il 6 febbraio 2013.
  18. ^ (EN) Shauna Zamarripa, ‘Castle’: Heat Rises is New York Times Best Seller in tv.yahoo.com, 20 ottobre 2011. URL consultato il 6 febbraio 2013.
  19. ^ (EN) Deirdre Donahue, 'Heat Rises' for Richard Castle's third thriller in books.usatoday.com, 29 settembre 2011. URL consultato il 6 febbraio 2013.
  20. ^ (EN) Best Sellers - September 30, 2012, nytimes.com, 30 settembre 2012. URL consultato il 6 febbraio 2013.
  21. ^ (EN) Marvel and ABC Team Up for Castle Graphic Novel in marvel.com, 19 maggio 2011. URL consultato il 22 maggio 2011.
  22. ^ (EN) Marvel, ABC Team for 'Castle' Graphic Novel in hollywoodreporter.com, 16 maggio 2011. URL consultato il 22 maggio 2011.
  23. ^ In arrivo una graphic novel ispirata a Castle in badtv.it, 17 maggio 2011. URL consultato il 22 maggio 2011.
  24. ^ Castle - Detective tra le righe: immagini e cover del fumetto Marvel in blogapuntate.it, 20 luglio 2011. URL consultato il 20 luglio 2011.
  25. ^ (EN) Castle: Richard Castle's Deadly Storm On Sale in marvel.com, 28 settembre 2011. URL consultato il 28 settembre 2011.
  26. ^ Pietro Ferraro, Castle, la ABC lancia un sito sul creatore di Nikki Heat in serietivu.com, 16 aprile 2011. URL consultato il 19 settembre 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Elenco delle serie televisive trasmesse in Italia: 0-9 | A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z