Indiavolato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Indiavolato
Titolo originale Bedazzled
Paese di produzione Stati Uniti, Germania
Anno 2000
Durata 93 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35:1
Genere commedia, fantastico
Regia Harold Ramis
Sceneggiatura Peter Cook, Dudley Moore, Larry Gelbart, Peter Tolan
Produttore Trevor Albert, Harold Ramis
Fotografia Bill Pope
Montaggio Craig Herring
Musiche David Newman
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Indiavolato (Bedazzled) è un film del 2000 diretto da Harold Ramis, remake del film Il mio amico il diavolo del 1967 di Stanley Donen.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Elliot Richards è un comunissimo uomo di città, solo e sempre preso in giro da quelle poche persone che lui chiama amiche. L'uomo è sempre stato segretamente innamorato della sua collega di lavoro Alison Gardner e una sera, dopo averla avvicinata facendo però una pessima figura, afferma che avrebbe dato anche l'anima al diavolo per fare in modo che lei entrasse nella sua vita. Cogliendo l'occasione, il diavolo, nella forma di una splendida donna, offre un accordo a Elliot: sette desideri in cambio della sua anima. Pur esitando, Elliot firma il contratto e incomincia a esprimere i suoi desideri, che però non si avverano mai come avrebbe voluto.

Rimasto con un ultimo desiderio, Elliot decide di confessarsi ad un prete, raccontandogli del suo patto: il sacerdote, però, lo fa arrestare per ubriachezza molesta, e viene così incarcerato (la poliziotta che lo conduce in cella è proprio il diavolo). Una volta rinchiuso, Elliot si ritrova in cella con un uomo di colore che gli dice, dopo aver sentito la sua storia, che non può vendere la sua anima poiché non è di sua proprietà, ma appartiene a Dio. Uscito di galera, Elliot decide di non esprimere il suo ultimo desiderio, ma il diavolo gli mostra la sua vera indole malvagia convincendo così Elliot: desiderando che Alison avesse una vita felice, Elliot rompe il contratto per aver espresso un desiderio a favore di un'altra persona.

Alla fine Elliot diventa un uomo più forte e sicuro di sé, ma viene ugualmente respinto da Alison; si riprenderà però molto facilmente dopo aver conosciuto la nuova vicina di casa, molto simile alla donna di cui lui era innamorato.

Desideri espressi[modifica | modifica sorgente]

  • Essere sposato con Allison ed essere ricco e potente. Elliot diverrà un narcotrafficante colombiano tradito sia dalla moglie che in seguito dai suoi uomini.
  • Essere l'uomo emotivamente più sensibile del mondo ed essere amato da Allison. La ragazza, esasperata dal buonismo di Elliot, scapperà con alcuni energumeni conosciuti sulla spiaggia.
  • Diventare il miglior giocatore dell'NBA. Allison lo avvicinerà negli spogliatoi ma lo lascerà una volta visto il minuscolo pene di Elliot.
  • Diventare un sofisticato intellettuale. Elliot conquisterà Allison, ma arrivati nell'appartamento dell'uomo si scoprirà la sua omosessualità.
  • Diventare il presidente degli Stati Uniti. Elliot diverrà Abraham Lincoln proprio nella sera del suo omicidio a teatro.
  • Fare in modo che Allison avesse una vita felice.
  • Un panino e una bibita ("desiderio" espresso prima della firma del contratto ma ritenuto valido dal diavolo).

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Scene eliminate[modifica | modifica sorgente]

  • Non appena scoperta la sua omosessualità, alla fine del quarto desiderio, Elliott, su consiglio del diavolo, deciderà di vestire i panni della rockstar "sesso, droga e rock and roll". L'aspetto sarà molto simile a quello di Marilyn Manson, mentre la sua storia con Allison sembra ispirarsi alla coppia Kurt Cobain - Courtney Love.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • I due cani tenuti al guinzaglio sulla spiaggia dal diavolo, durante il secondo desiderio, si chiamano Dudley e Peter in omaggio a Dudley Moore e Peter Cook, i protagonisti della pellicola del 1967.
  • Il problema che Elizabeth Hurley illustra alla lavagna alla classe di studenti è un'applicazione del famoso quesito matematico meglio noto come Ultimo teorema di Fermat, elaborato nel 1630 e di tale difficoltà per cui molti studiosi usavano dire che avrebbero venduto l'anima al diavolo per risolverlo. Il problema è poi stato effettivamente risolto nel 1994 da Andrew Wiles.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema