Guanina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Guanina
formula di struttura
Nome IUPAC
2-ammino-1,7-diidro-6H-purin-6-one
Abbreviazioni
G
Nomi alternativi
2-amminoipoxantina


2-ammino-6-idrossipurina

Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C5H5N5O
Massa molecolare (u) 151,12
Aspetto solido cristallino bianco
Numero CAS [73-40-5]
Proprietà chimico-fisiche
Temperatura di fusione 360 °C (633 K)
Proprietà termochimiche
ΔfH0 (kJ·mol−1) −183,9
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
irritante

attenzione

Frasi H 315 - 319 - 335
Consigli P 261 - 305+351+338 [1]

La guanina (nome IUPAC: 2-ammino-6-ossipurina) è una delle due basi azotate puriniche (insieme all'adenina) che formano i nucleotidi degli acidi nucleici DNA e RNA. La sua struttura, essendo una purina, è caratterizzata da un anello pirimidino fuso ad un imidazolo. In posizione 2 della base è legato un gruppo amminico (NH2), mentre in posizione 6 è presente un gruppo carbonilico: per questo la guanina può essere anche chiamata 2-ammino-6-ossipurina.

Tramite tre legami a idrogeno, nel DNA e nell'RNA si lega alla citosina (C), che è la sua base complementare.

Legata al ribosio forma nel DNA il nucleoside guanosina. Il nucleotide che adotta come base la guanina è chiamato invece deossi-guanosina-5'-fosfato (dGMP).

L'etimo del termine (e la fonte da cui originariamente veniva estratta) è il guano.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 30.12.2010
  2. ^ William Rossiter. An Illustrated Dictionary Of Scientific Terms. Grigson Press. 2009. ISBN 978-1-4446-5339-7 [1]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]