Timina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la vitamina B1, vedi 'Tiamina'.
Timina
formula di struttura
Nome IUPAC
2,4-diosso-5-metilpirimidina
Abbreviazioni
T
Nomi alternativi
5-metiluracile
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C5H6N2O2
Massa molecolare (u) 126,11
Aspetto solido cristallino bianco
Numero CAS [65-71-4]
Proprietà chimico-fisiche
Temperatura di fusione 316 °C (589 K)
Proprietà termochimiche
ΔfH0 (kJ·mol−1) −462,8
C0p,m(J·K−1mol−1) 150,8
Indicazioni di sicurezza
Frasi H ---
Consigli P --- [1]

La timina è una delle due basi azotate pirimidiniche che formano i nucleotidi dell'acido nucleico DNA. Tramite due legami a idrogeno, nel DNA si lega all'adenina (A), formando una specifica coppia di basi.

Legata al desossiribosio, forma la timidina. La timidina può legare a sé fino a tre gruppi fosfato per dare la timidina mono-, di- o trifosfato.

Nell'RNA viene sostituita dall'uracile, che non possiede il gruppo metile. La trasformazione dell'uracile in timina avviene per preservare l'informazione contenuta nel DNA: infatti, in ambiente acido la citosina tende a degradarsi in uracile. Conservare nel DNA una forma diversa della base con l'aggiunta di un gruppo metile permette di differenziare maggiormente la citosina dalla timina, e quindi prevenire mutazioni genetiche. L'RNA, essendo utilizzato solo come trasporto momentaneo di informazione, è meno suscettibile alla mutazione, che avrebbe anche conseguenze minori, e conserva quindi l'uracile.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 31.01.2011

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]