Giusto Pio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giusto Pio
Nazionalità Italia Italia
Genere Pop
Rock
Musica elettronica
Musica classica
Musica sperimentale
Periodo di attività 1978-?
Strumento violino
Etichetta Cramps
EMI Italiana
CBS Dischi
L'Ottava
BMG/DDD Strumento
Artis Records
Album pubblicati 9
Studio 9
Sito web

Giusto Pio (Castelfranco Veneto, 11 gennaio 1926) è un violinista e arrangiatore italiano di musica leggera.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Completata una formazione musicale classica a Venezia, viene ingaggiato come concertino dell'orchestra di musica sinfonica della RAI di Milano, guidata a quel tempo da Cinico Angelini.

È diventato noto al grande pubblico per aver collaborato con diversi cantanti italiani, tra i quali Franco Battiato, Alice, Giuni Russo e Milva. Spesso i loro album degli anni ottanta e novanta hanno tratto giovamento dal tocco estroso e sperimentale dell'artista, che ha lavorato, a seconda del caso, come arrangiatore, violinista o direttore d'orchestra.[senza fonte]

Il discorso vale soprattutto per Battiato, al quale Pio ha impartito lezioni di violino negli anni settanta.[1] Buona parte degli album del musicista vedono come autore lo stesso Franco Battiato, soprattutto quelli che hanno riscosso un più largo consenso di vendite.

Giusto Pio ha dimostrato anche doti e talento pittorico nelle mostre che allestisce in Italia[2]. In occasione del suo 85esimo compleanno (11 gennaio 2011) la Fondazione Benzi Zecchini di Caerano San Marco (TV) ha organizzato per lui due settimane di eventi a ingresso libero: una mostra con alcune sue opere pittoriche e con le testimonianze della sua vita artistica e umana; un libro dal titolo "Dedicato a Giusto Pio", curato e progettato dal designer Giampaolo Allocco con i testi del prof. Angelo Zanellato, edito da Zanetti Editore, con allegato un CD musicale nel quale è presente l'ultima opera di Giusto Pio, "Dolomiti Suite", proposta come inno alle Dolomiti; infine concerti e festeggiamenti ai quali hanno partecipato molti amici dell'artista, tra i quali Franco Battiato e Alice[3]. Altri due inediti (Clandestino e Centro di accoglienza) sono presenti in un prezioso volume "Suoni versi colori Sapori" curato da delineodesign in occasione dell'omonima rassegna d'arte organizzata nel suo paese d'orgine Castelfranco Veneto nel settembre 2011.

Album[modifica | modifica sorgente]

Singoli[modifica | modifica sorgente]

  • 1982 - Legione straniera/Giardino segreto (EMI Italiana, 3C 006 18584)
  • 1984 - Auto-motion (Otomoscion)/Auto-motion (Otomoscion) (strumentale) (EMI Italiana, 06 1186667)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Franco Pulcini, Io, Wagner e Alice in La Repubblica, 08 maggio 1992, p. 38.
  2. ^ Paola Fantin, Pennellate di musica in Tg0 Positivo, 15 giugno 2010, p. http://www.tg0.it/doc.php?foglio=1&doc=425.
  3. ^ Paola Fantin, Dedicato a Giusto Pio in Tg0 Positivo, 17 gennaio 2011, p. http://www.tg0.it/doc.php?foglio=2&doc=1586.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 12530458