Giuliano Sangiorgi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giuliano Sangiorgi
Giuliano Sangiorgi nel 2008
Giuliano Sangiorgi nel 2008
Nazionalità Italia Italia
Genere Alternative rock[1][2][3]
Pop rock[4][5]
Pop[6][7]
Periodo di attività 1999 – in attività
Strumento voce, chitarra, piano
Gruppo attuale Negramaro
Gruppi precedenti Helvetica
Album pubblicati 7
Studio 5
Live 1
Raccolte 1
Sito web

Giuliano Sangiorgi (Nardò, 24 gennaio 1979) è un cantautore italiano, membro fondatore dei Negramaro.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce il 24 gennaio 1979 a Nardò, ma ha sempre vissuto a Copertino. Dopo il diploma di liceo classico, inizia una carriera musicale come chitarrista, ma ben presto sviluppa le abilità di cantante e pianista, fino a diventare un cantante affermato insieme alla sua band con cui nel 2005 partecipa al Festival di Sanremo, nella categoria giovani, con il brano Mentre tutto scorre. Nello stesso anno cura la colonna sonora del film La febbre di Alessandro D'Alatri, e partecipa con un cameo al film, interpretando un barista.

Giuliano Sangiorgi in concerto con i Negramaro nel 2007

Come autore ha scritto Le parole che non ti ho detto cantata da Andrea Bocelli. Nel 2006 partecipa al progetto Rezophonic, prestando la propria voce per i brani I miei pensieri e L'uomo di plastica. Collabora alla scrittura del testo di Strade da disegnare brano del gruppo Ameba4. Partecipa al progetto solista di Corrado Rustici Deconstruction of a post modern musician interpretando il brano Maledette stelle. Il 25 agosto 2007 partecipa come ospite alla Notte della Taranta nel Salento, sua terra d'origine, interprendando due brani in dialetto salentino tipici della pizzica.

Nel 2007 duetta con Dolores O'Riordan nel brano Senza fiato, brano scritto per la colonna sonora del film Cemento armato. L'album dei Negramaro La finestra è uscito anche in versione speciale CD+DVD, il primo contiene le tracce bonus Senza fiato e Pelle e calamaio, il secondo contiene Dall'altra parte della luna un rockumentary in cui protagonisti raccontano le origini del loro gruppo e mostrano le fasi della lavorazione de La finestra.

Nel 2008 ha collaborato con Jovanotti nel suo album Safari, partecipando alla canzone omonima nonché alla canzone Cade la pioggia, scritta dallo stesso Sangiorgi per l'album La finestra. Inoltre ha duettato con Cristina Donà nel brano Settembre, incluso nell'album Piccola faccia. Per il cinema ha firmato la colonna sonora del film Una notte blu cobalto di Daniele Gangemi, vincitore del premio per la "Migliore opera prima" al 42° Worldfest International Independent Film Festival di Houston in Texas.

Partecipa al Festival di Sanremo 2009 come autore di due brani, Come foglie interpretato da Malika Ayane e Prova a dire il mio nome da Chiara Canzian, quest'ultimo scritto dietro lo pseudonimo "Pellecalamaio", Utilizza questo pseudonimo quando scrive solo il testo di una canzone, invece quando scrive sia testo che musica si firma con nome e cognome. Assieme a Jovanotti è ideatore e produttore artistico del progetto Domani 21/04.2009, brano scritto da Mauro Pagani, realizzato per raccogliere fondi per le popolazioni colpite dal Terremoto dell'Aquila del 2009, che vede la partecipazione di numerosi artisti della scena musicale italiana. A fine 2009 duetta con Elisa nel brano Ti vorrei sollevare con la quale tornerà a collaborare in seguito nel 2010 con il brano Basta così che fa parte dell'ultimo album dei Negramaro Casa 69; e con Claudio Baglioni nel brano Ancora no, brano che fa parte dell'ultimo disco di Baglioni Q.P.G.A..

Nel 2011 scrive per Patty Pravo Unisono e Cielo; brani entrambi inseriti nell'ultimo album Nella terra dei pinguini. Nel marzo 2011 subisce un'operazione alle corde vocali con esito positivo.

Nell'ottobre 2011 scrive Non ti accorgevi di me per Adriano Celentano e partecipa con Jovanotti e Franco Battiato all'incisione di Non so più cosa fare, che Celentano inserisce nel suo album Facciamo finta che sia vero.

Nel novembre dello stesso anno scrive due brani, Brucio di te e E così sia, per l'album di Mina dal titolo Piccolino.

A maggio 2012 è uscito il singolo Ora il mondo è perfetto, in collaborazione con i Planet Funk.

Il 2 ottobre 2012 è uscito Lo spacciatore di carne (Einaudi Editore), un libro noir atteso da molti fan che vede il debutto letterario del cantante.[8]

Nel febbraio 2013 è autore dei brani Niente e E se poi, entrambi portati in gara da Malika Ayane al 63º Festival della Canzone Italiana di Sanremo. Nel luglio dello stesso anno collabora con Max Pezzali con il brano "Ti sento vivere" contenuto nell'album Max 20 . Scrive per Elisa il brano "Ecco che", inserito nell'ultimo album dell'artista, L'anima vola. Nel novembre 2013 viene pubblicato il brano Io non ricordo (da quel giorno tu), scritto da Sangiorgi per Adriano Celentano.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Con i Negramaro[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Discografia dei Negramaro.
Album in studio

Duetti[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Negramaro in Allmusic, All Media Network. URL consultato il 22 febbraio 2014.
  2. ^ Negramaro, Salentonline.it. URL consultato il 9 marzo 2013.
  3. ^ Il rock dei Negramaro per chiudere #radioitalialive, Radioitalia.it, 11 maggio 2014. URL consultato il 9 marzo 2014.
  4. ^ Emanuele Spedicato dei Negramaro: l'anima rock del gruppo, Amolamusica.com, 9 dicembre 2013. URL consultato il 9 marzo 2014.
  5. ^ Negramaro a Palmanova, Ilfriuli.it. URL consultato il 9 marzo 2014.
  6. ^ Negramaro, ciclone di emozioni pop tra Salento e Carmelo Bene, Roma.repubblica.it, 1º dicembre 2011. URL consultato il 9 marzo 2014.
  7. ^ Negramaro, un pop da bere, Corriere della Sera, 19 aprile 2005. URL consultato il 9 marzo 2014.
  8. ^ Recensione di Lo spacciatore di carne di Giuliano Sangiorgi | Leultime20

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 26878123