Rockumentary

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il neologismo rockumentary, dall'inglese rock + documentary, indica un'opera documentaristica o cinematografica incentrata su artisti di genere rock. Il termine fu utilizzato per la prima volta nel 1969 dalla rivista Rolling Stone per descrivere il contenuto della trasmissione radiofonica History of Rock & Roll, incentrato sulla storia dei maggiori artisti del rock and roll, un genere all'epoca emergente,[1][2] per poi risuonare a livello internazionale con l'uscita nel 1984 del falso documentario This Is Spinal Tap di Rob Reiner, incentrato su tematiche del genere musicale in questione.

Il termine viene spesso usato per indicare particolari film concerto incentrati su più figure musicali.[3][4]

Film rockumentary[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito una lista di film rockumentary:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The Reel Top 40 Radio Repository - The History of Rock and Roll Demo, Reelradio.com. URL consultato il 15 giugno 2009.
  2. ^ Jerry Hopkins, 'Rockumentary' Radio Milestone in Rolling Stone, nº 30, 5 aprile 1969, p. 9.
  3. ^ Vince Aletti, Our Latin Thing in Rolling Stone, nº 116, 31 agosto 1972, p. 42.
  4. ^ Jon Landau, 'Let the Good Times Roll' indeed in Rolling Stone, nº 139, 19 luglio. 1973, pp. 62–63.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]