Gabriella Pession

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gabriella Pession al Roma Fiction Fest 2011

Gabriella Pession (Daytona Beach, 2 novembre 1977) è un'attrice italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gabriella Pession è figlia di genitori italiani. Dopo aver trascorso gran parte dell'infanzia negli Stati Uniti, si trasferisce a Milano. Oltre agli studi formativi, in Italia pratica per molti anni a livello agonistico il pattinaggio di figura, che le dà l'opportunità di viaggiare in tutto il mondo. All'età di 14 anni approda a San Pietroburgo, dove si allena con l'allenatore olimpico Andrey Michin. Durante una gara, Gabriella ha un infortunio, con frattura del piede sinistro: questo evento segna la fine della sua carriera agonistica. Come dichiarerà dopo qualche anno in un'intervista, l'esperienza sportiva le ha insegnato «l'impegno e la disciplina. Sono molto severa con me stessa. Esigente. Ho imparato il rigore grazie allo sport».[1]

Gli esordi cinematografici[modifica | modifica wikitesto]

Gabriella si dedica agli studi conseguendo la maturità scientifica, e frequentando poi la facoltà di filosofia all'università. Nel frattempo inizia a posare come modella per alcune campagne pubblicitarie e set fotografici per riviste di settore. Nel 1997 debutta nel cinema con il film Fuochi d'artificio di Leonardo Pieraccioni, che la dirige anche ne Il pesce innamorato del 1999.

La Pession decide di intraprendere la carriera di attrice quando viene selezionata dal regista Marcello Cesena per il film tv Amiche Davvero! (1998). Trasferitasi a Roma, trova subito un agente che le ottiene un appuntamento con Lina Wertmüller, che da oltre un anno sta cercando la protagonista per il film Ferdinando e Carolina (1999): la regista sceglie Gabriella per il ruolo di Carolina D’Asburgo. Al suo fianco ha come coprotagonista l'attore Sergio Assisi.

I primi ruoli (2000-2004)[modifica | modifica wikitesto]

Comincia a dedicarsi al suo lavoro, passando dal cinema alla tv, fino al teatro con La verità vi prego sull'amore (1998) di Francesco Apolloni (che nel 2001 la rivede al fianco di Pierfrancesco Favino nel rifacimento cinematografico) e Storia d'amore e d'anarchia (2001) di Lina Wertmuller, in una tournée che per due intere stagioni la porta in giro nei teatri italiani, recitando anche accanto a Giuliana De Sio ed Elio di Elio e le Storie Tese. Per la televisione americana gira La Bibbia: Jesus (1999), diretta da Roger Young, dove interpreta il ruolo di Salomè, accanto all’attore inglese Gary Oldman. In Italia fa parte del cast della serie televisiva Giornalisti (2000) di Vincenzo Terracciano e Giulio Manfredonia, e Ferrari (2003) di Carlo Carlei.

Per il cinema lavora con il regista Franco Giraldi e l’attrice Valeria Bruni Tedeschi nel film tratto dal romanzo di Dacia Maraini, Voci (2000). Nel 2004 un altro incontro importante per la sua carriera, quello con Carlo Verdone, che riconosce in lei «una personalità forte sul lavoro e perfetta nei duetti. Comica nella vita quotidiana ma anche attratta da un leggero tormento nella vita privata».[2] Con lui interpreta il ruolo di Stella in L'amore è eterno finché dura.

Il successo televisivo (2005-2010)[modifica | modifica wikitesto]

Al cinema, nel 2005, il regista Luca Lucini la vuole protagonista nella sua commedia romantica L'uomo perfetto, dove interpreta il ruolo di Maria in una triangolazione amorosa con Riccardo Scamarcio e Francesca Inaudi. Nel 2009 lo stesso regista gira il film Oggi sposi, presentato al Festival Internazionale del Film di Roma, dove Gabriella interpreta il ruolo di Sabrina Monti, una procace quanto inconsistente aspirante attrice, accanto al Libanese Francesco Montanari. Sempre per il cinema nel 2007 è accanto a Giancarlo Giannini e Raoul Bova nel sequel cinematografico Milano Palermo - Il ritorno, per la regia di Claudio Fragrasso. Nello stesso anno è tra le interpreti principali de Le 13 rose, film spagnolo vincitore di quattro premi Goya ed entrato nella terzina spagnola dei film stranieri in corsa agli Oscar, e del film spagnolo Mejor que nunca, di Dolores Paya con Victoria Abril.

Impegnata nel cinema, è con la televisione che Gabriella raggiunge la sua popolarità. Tra il 2004 e il 2006 interpreta il ruolo della perfida Elisa Deodato nella serie tv di Rai Uno, Orgoglio. Negli stessi anni prende parte alla miniserie Rai Il Grande Torino (2005) di Claudio Bonivento e alla serie Il Capitano 1 (2005) e Il Capitano 2 (2007) per la regia di Vittorio Sindoni, nel ruolo del Tenente Passanti, accanto ad Alessandro Preziosi. Ma il picco di popolarità e successo arriva con la serie tv Capri (2005-2007), in cui Gabriella veste i panni della protagonista Vittoria Mari, una psicologa milanese che, dopo essere stata nominata erede da una sconosciuta signora caprese, decide di trasferirsi sull’isola per scoprire il mistero. A coronare il successo personale e della serie, nel 2008 Gabriella vince il premio Roma Fiction Fest come Miglior Attrice di Fiction.[3] Assieme a lei in Capri, in un articolato intreccio sentimentale, gli attori Kaspar Capparoni, Bianca Guaccero e Sergio Assisi, con il quale successivamente è ancora protagonista della miniserie tv Graffio di tigre (2007), regia di Alfredo Peyretti e del film tv Mannaggia alla miseria (2009), regia di Lina Wertmuller, presentato al Festival del Cinema di Salerno.

Nel 2009 affianca Paolo Bonolis nella conduzione della terza serata del Festival di Sanremo, e appare su Rai Uno ne Lo smemorato di Collegno, insieme a Johannes Brandrup, per la regia di Maurizio Zaccaro.

Carriera recente[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2011 Gabriella indossa i panni da protagonista nella serie tv Rossella, ideata da Sergio Silva (padre della La Piovra), con la regia di Gianni Lepre, dove veste i panni di Rossella Andrei, una ragazza che diventa donna cercando di emanciparsi dalle imposizioni e la mentalità familiare, nonché dall’ipocrisia e dalle regole della società italiana di fine Ottocento.[4]

Sempre per la televisione, Gabriella è protagonista delle mini-serie Dove la trovi una come me? (2011) di Claudio Capitani, e Cesare Mori - Il prefetto di ferro (2012) di Gianni Lepre, entrambe andate in onda su Rai Uno. Per il cinema invece partecipa al film corale Ex - Amici come prima! (2011), regia di Carlo Vanzina, dove interpreta il ruolo di Valentina, un'ignara paziente presa in cura da un uomo (Ricky Memphis) che, per amore della ragazza, si finge psichiatra. Il film ha incassato oltre 5.000.000 €.[5]

Nello stesso periodo Gabriella è spesso in viaggio verso gli Stati Uniti. A Los Angeles ottiene la parte di Cinzia come guest star nella sitcom americana Wilfred, a fianco diElijah Wood. Nel 2012 arriva la vera opportunità sulla strada americana: lo show-runner Edward Allen Bernero, già autore della nota serie televisiva Criminal Minds, la sceglie nel ruolo di Eva Vittoria per la serie internazionale Crossing Lines, in un cast che vede la presenza di Donald Sutherland e William Fichtner. Girata tra Parigi, Nizza e Praga, la serie racconta le vicende di una unità speciale anticrimine che indaga sui crimini serializzati nel continente europeo. La serie viene trasmessa in oltre 80 paesi nel mondo: l'Italia è il primo paese a metterla in onda su Rai Due nel giugno del 2013, seguita dagli Stati Uniti nell’emittente televisiva NBC. A settembre dello stesso anno iniziano a Praga le riprese della seconda stagione della serie.

Nell'ottobre 2013 inoltre Gabriella è protagonista della seconda serie di Rossella - Il coraggio di una donna, con la regia di Carmine Elia e in onda su Rai Uno.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel 2001 ha partecipato al video musicale Il cammino dell'età di Gigi D'Alessio.[6]
  • Parla cinque lingue; oltre all’italiano, parla fluentemente inglese, spagnolo e, tedesco, e discretamente, anche il tagalog.
  • Durante la serata dei Telegatti del 1997, un’ancora sconosciuta Gabriella Pession, hostess a teatro durante il gala, è corsa inaspettatamente sul palco per abbracciare il suo idolo Michael Jackson.[7]
  • È nota per difendere i diritti degli animali e collabora con diverse onlus animaliste. Nel maggio 2012 ha preso parte, assieme a Giorgio Panariello e altre personalità dello spettacolo, alla mobilitazione di denuncia contro lo sterminio dei cani in Ucraina in vista dei Campionati Europei di Calcio del Giugno 2012.[8]
  • Nel luglio del 2014 ha avuto il suo primo figlio dal compagno, l'attore irlandese Richard Flood.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gabriella Pession | Il Giornale
  2. ^ Gabriella Pession | Sito ufficiale Carlo Verdone
  3. ^ Vincitori RFF2009 | Fox Magazine
  4. ^ Gabriella parla di Rossella | Notizie.it
  5. ^ Incassi Ex | MoviePlayer.it
  6. ^ Video Gigi D'Alessio | Youtube.com
  7. ^ Gabriella Pession bacia MJ | Mjjforum.it
  8. ^ Pession: stop uccisione cani per Europei | Lanostratv.it

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 73611029