Francesco Maria Piave

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Francesco Maria Piave

Francesco Maria Piave (Murano, 18 maggio 1810Milano, 5 marzo 1876) è stato un librettista e scrittore italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Figlio di Giuseppe Piave e di Elisabetta Casarini, nacque in una famiglia benestante, legata all'industria del vetro. Il padre era stato podestà del comune di Murano durante il periodo napoleonico.

Cominciata ma subito interrotta la carriera ecclesiastica, Piave studio' a Roma dove si trasferi' con la famiglia. Nel 1842 divenne direttore degli spettacoli del Teatro La Fenice di Venezia, di cui diverrà poi poeta ufficiale dal 1848 al 1859. Sempre nel 1842 inizio' anche una collaborazione con il Teatro alla Scala di Milano, ricevendo la nomina di poeta ufficiale dal 1859 al 1867.

La sua migliore, più prolifica e più celebre produzione si ebbe con il compositore Giuseppe Verdi, per il quale scrisse ben 10 libretti.

Morì a Milano, dove riposa nel Cimitero Monumentale della città.

I libretti per Giuseppe Verdi[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 66472306 LCCN: n79089277 SBN: IT\ICCU\CFIV\031463