Federico Ricci (compositore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Federico Ricci, ritratto di Cucinota, circa 1870.

Federico Ricci (Napoli, 22 ottobre 1809Conegliano, 10 dicembre 1877) è stato un compositore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fratello minore di Luigi Ricci, con il quale ha collaborato in diversi lavori, ha studiato musica al Conservatorio di San Sebastiano di Napoli, sotto la guida di Nicola Antonio Zingarelli e Pietro Raimondi. Il suo primo successo fu La prigione di Edimburgo e proseguendo su questa linea artistica, continuò a utilizzare soggetti seri, e uno di questi, Corrado d'Altamura ottenne un ottimo successo.

Si trasferì a Vienna dove ebbe alterne fortune e poi a San Pietroburgo, città nella quale assunse la direzione dei teatri imperiali. Successivamente soggiornò a Parigi, dove compose Une folie à Rome.

Oltre alle 19 opere, di cui 4 in collaborazione con il fratello, di lui si ricordano 6 messe, 1 cantata ed altri pezzi vocali.[1]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Dizionario di musica", di A.Della Corte e G.M.Gatti, Paravia, 1956, pag.519

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 7576405 · LCCN: no93005349 · GND: 116504331 · BNF: cb14820244p (data)